Budapest

10 cose da NON fare a Budapest

10 Cose da Non Fare a Budapest
19-01-2022
Paola Toia

Budapest è da sempre una della più affermate e frequentate mete turistiche del Vecchio Continente e raccoglie visitatori provenienti da tutto il mondo. Nel 2019, secondo uno studio di Euromonitor International è stata addirittura la 62esima città più visitata al mondo. 

La Capitale dell’Ungheria nasce storicamente dall’unione di due centri: Buda e Pest, che si trovano rispettivamente a ovest e a est del Danubio. Oggi il fiume divide quindi in due parti la città, che ha mantenuto le sue peculiarità e differenze. E resta per questo una metropoli eterogenea in cui c’è tanto da fare e da vedere. Ma attenzione anche a ciò che non si può o che è sconsigliato fare. Se avete intenzione di partire per Budapest ecco 10 cose da non fare che bisogna tenere a mente.

10 cose da non fare a Budapest

  • L’ora della cena
  • Non scegliete vino italiano
  • La mancia
  • Non lasciatevi scappare i pub in rovine
  • Portate pochi contanti
  • Attenzione alle truffe nei locali
  • Non prendere i mezzi pubblici senza biglietti o abbonamenti
  • Non perdete le terme
  • Non visitate alcune zone di sera
  • Evitate la funicolare

cosa-fare-gratis-a-budapest

L’ora della cena

Una cosa a cui prestare molta attenzione è l’orario in cui prenotate il vostro tavolo per cena in un ristorante di Budapest. 

Non potete contare, infatti, sulle prassi italiane in cui, in alcune stagioni, è possibile sedersi a tavola anche alle 23:00. Le cucine, nella città ungherese, chiudono alle 21:30 ed è necessario allora adattarvi e pensare, in alcuni casi, anche a una cena prima del previsto.

Non scegliete vino italiano

Quando si parte, si sa, il cibo e il vino hanno una loro importanza. È un’abitudine tutta italiana quella di cercare le proprie specialità anche all’estero. Soprattutto quando queste riguardano le cose da bere. A Budapest evitate di farlo con il vino. Non solo attirerete le antipatie dei ristoratori, ma perderete l’opportunità di assaggiare delle prelibatezze locali che, pur essendo parecchio economiche, sono davvero ottime. Scegliete, quindi, vino ungherese!

La mancia

Un’altra cosa a cui fare parecchia attenzione se parliamo di cose da fare a tavola è la mancia da lasciare nei locali. Se nel nostro Paese si tratta di un’abitudine trascurabile, che denota gentilezza, a Budapest è praticamente un obbligo. 

È fortemente sconsigliato alzarsi dopo aver consumato senza aver lasciato la mancia che deve essere pari al 10% o al 15% del conto totale. Lo stesso discorso vale per i taxi: al costo della corsa è necessario aggiungere la stessa percentuale.

Non lasciatevi scappare i pub in rovine

Potreste pensare che si tratta di un posto poco raccomandabile, in realtà se non ne visitate almeno uno, perderete qualcosa di particolarmente affascinante che vale la pena di vedere. in diversi palazzi malandati e in rovina di Budapest si trovano infatti dei pub caratteristici che danno un’immagine genuina di ciò che è la vita in questa città. Non lasciateveli scappare!

pub-rovine-budapest

(Alicia G. Monedero / Shutterstock)

Portate pochi contanti

Si tratta, in realtà, di una regola generale valida per ogni viaggio. All’estero o in Italia che sia. Ma, essendo Budapest una città altamente frequentata, questo precetto vale ancor di più. Evitate di portare con voi tanti soldi in contante e, soprattutto, evitate di tenerli a vista. La possibilità di essere derubati non è peregrina.

Attenzione alle truffe nei locali

No, non si tratta di maleducazione ma di spirito di sopravvivenza. Molti locali di Budapest “utilizzano” i loro PR per la strada. Si tratta di ragazzi e ragazze che si avvicinano a un turista e, dopo aver intrapreso una conversazione, si fanno offrire da bere in un locale specifico. Non si tratta di qualcuno che vi fa il filo, ma di qualcuno che lavora per il locale in cui vi sta portando. E il conto rischia di essere molto salato. Attenzione!

Non prendere i mezzi pubblici senza biglietti o abbonamenti

Tram, metro, autobus e battelli rischiano di essere parecchio costosi se non si sceglie la formula abbonamento e, in quel caso, è addirittura preferibile prendere un taxi. Se la vostra vacanza a Budapest, invece, dura almeno 5 giorni vi conviene munirvi della Travel Card, un abbonamento che vi consentirà di viaggiare su tutti i mezzi pubblici senza limiti.

Non perdete le terme

Se avete deciso di visitare Budapest è obbligatorio per voi un salto alle terme, storica attrazione della città. Non lasciatevi abbattere dal freddo (perché, si, Budapest è una città fredda): indossate il costume e tuffatevi. Non ve ne pentirete!

terme-di-budapest_2

(Foto: © Izabela23/Shutterstock)

Non visitate alcune zone di sera

Budapest, di per sé, non è una città pericolosa ma è preferibile non visitare alcune zone della città soprattutto in orari notturni. Quelle che di giorno sono località in cui passeggiare tranquillamente, si trasformano purtroppo in piazze complicate. Su tutti? Evitate l’isola di Margherita, i distretti VIII e IX e preferibilmente anche la zona del Castello.

Evitate la funicolare

Non si tratta di pericolo o di poca sicurezza, ma di una spesa che vi conviene evitare. Il tratto per salire nella parte alta della città non solo è molto breve e affrontabile a piedi, ma vi consente – attraversando un parco – anche di vedere da vicino tante cose che, in funicolare perdereste. Se non è strettamente necessario, è meglio concedervi questa passeggiata.

Riproduzione riservata