Thailandia

Templi della Thailandia, i più belli da visitare

Templi della Thailandia: i più belli da visitare assolutamente

Con circa 40.000 templi buddisti e centinaia di rovine sparse in tutto il paese la Thailandia regala una serie di itinerari culturali, sociali e spirituali per scoprire la sua anima più autentica e tradizionale. 

Di fianco alle sue infinite bellezze naturali, le spettacolari spiagge e la rinomata vita notturna, i visitatori potranno scovare luoghi carichi di fascino e suggestioni che costellano tutti il territorio thailandese.

Templi della Thailandia, i più belli da visitare 

  • Wat Rong Khun – Il Tempio Bianco
  • Wat Pho – Il Tempio del Buddha sdraiato
  • Wat Phra That Doi Suthep
  • Wat Arun- il Tempio dell’Alba
  • Wat Mahathat, Sukhothai – tempio della Grande Reliquia
  • Wat Phra Kaew – Tempio del Buddha di Smeraldo
  • Wat Pa Maha Chedi Kaew – Tempio di un milione di bottiglie
  • Prasat Mai o Wang Boran – Santuario della Verità
  • Wat Phra Si Sanphet, Ayutthaya
  • Parco storico di Phanom Rung

wat-rong-khun

Templi, meraviglia della Thailandia

La Thailandia è un paese buddista dove i templi svolgono un ruolo importante nella vita quotidiana delle persone e rappresentano uno degli aspetti più influenti della cultura locale.

I templi thailandesi sono chiamati wat (edifici) e sono colorati con ricche decorazioni di varie dimensioni e stili architettonici. Al loro interno si trovano immagini di Buddha molto grandi e piccole e magnifici dipinti murali che illustrano storie del Ramakien, la versione thailandese dell’epopea indiana Ramayana o del Jataka, le storie che raccontano le vite precedenti del Buddha.

Sebbene ognuno sia diverso, molti presentano un chedi (uno stupa o pagoda, a volte dorato, a volte di pietra dove sono custodite le reliquie buddiste) e un prang (una torre conica in stile Khmer con un’ampia base e viharn (sale delle assemblee e un edificio principale). 

La maggior parte delle migliaia di templi thailandesi sono attivi e circa 200 tra loro hanno ricevuto lo status di Tempio Reale, divisi per importanza in prima, seconda e terza classe. 

Alcuni dei templi più importanti e conosciuti si trovano nella capitale Bangkok, come il Wat Pho (il tempio del Buddha sdraiato), il Wat Arun (il tempio dell’alba), il Wat Mahathat e il Wat Suthat .

Fuori dalla capitale il Wat Phra Pathom Chedi a Nakhon Pathom e il Wat Phra Phutthabat (il tempio dell’impronta del Buddha) a Saraburi sono i templi di massima importanza.

Questi sei templi sono del grado più alto dei templi reali di prima classe.

Oltre ad essere di grande importanza spirituale e sociale, i templi thailandesi sono tra le strutture più belle e imponenti che si possano trovare. In Thailandia esistono templi di molti stili architettonici diversi per questo abbiamo stilato una lista con alcuni dei templi più suggestivi da visitare in Thailandia.

Wat Rong Khun – Il Tempio Bianco

templi-thailandia

Il Tempio Bianco (Wat Rong Khun) è uno splendido tempio tra i più straordinari e recenti eretti in Thailandia e ancora in costruzione. Situato fuori dalla città settentrionale di Chiang Rai Wat Rong Khun attrae i visitatori dal 1997 grazie alla sua straordinaria meraviglia strutturale che ricorda un castello innevato frutto dell’ingegno dell’artista thailandese Chalermchai Kositpipat. 

In parte tempio e in parte mostra d’arte la struttura bianca è costellata di schegge di vetro specchiato e decorata con scene significative della mitologia buddista. Mani tese, che simboleggiano le anime condannate all’inferno, statue dall’aspetto feroce ma anche murales che raffigurano icone della cultura pop come Michael Jackson rendono Il Tempio Bianco un luogo carico di atmosfera contemporanea e suggestione religiosa assolutamente da visitare.

Wat Pho – Il Tempio del Buddha sdraiato

wat-pho-il-tempio-del-buddha-sdraiato

Situato nel cuore di Bangkok tra il fiume Chao Phraya e il Grand Palace il Tempio del Buddha sdraiato Wat Pho vanta oltre mille immagini sacre e la più grande collezione di Buddha in Thailandia, incluso un Buddha sdraiato lungo 45 metri interamente ricoperto d’oro con la parte inferiore dei suoi piedi ricoperti da 108 segni di buon auspicio intarsiati in madreperla. 

Il Buddha è rappresentato nella posizione pre morte mentre sta per entrare nel nirvana con la testa appoggiata sulla mano. Costruito nel 1780 Wat Pho è uno dei templi più antichi e più grandi di Bangkok ed è considerato il luogo di nascita del massaggio thailandese, con una scuola ancora attiva gestita dai monaci locali.

Wat Phra That Doi Suthep

wat-phra-that-doi-suthep

Wat Phra That Doi Suthep è tempio dorato arroccato su una montagna che domina Chiang Mai all’interno del Parco Nazionale Doi Suthep. Si tratta di uno dei templi più sacri nel nord della Thailandia, un monastero buddista costruito nel 14° secolo che può essere raggiunto salendo i 304 gradini della scalinata fiancheggiata da balaustre cinquecentesche a forma di naga (divinità serpente), oppure a bordo di una funicolare. 

La sommità del tempio è decorata con una guglia dorata, circondata da santuari e murales, all’interno ci sono immagini dorate del Buddha e statue di divinità indù, come il dio dalla testa di elefante, Ganesh e una replica del Buddha di smeraldo.

Il parco nazionale che circonda il tempio è incantevole, con sentieri escursionistici per diversi livelli di scalatori e cascate impetuose.

Wat Arun- il Tempio dell’Alba

wat-arun-il-tempio-dell-alba

Wat Arun è un magnifico tempio eretto sopra il fiume Chao Phraya a Bangkok, con il nome di Aruna, il dio indù dell’alba, ed è spettacolare sia all’alba che al tramonto. 

La torre in stile Khmer, ricoperta di porcellane colorate, brilla al sole. Gli edifici circostanti sono ricoperti di conchiglie e porcellana. La decorazione raffigura scene della mitologia indiana e la struttura del tempio che si irradia verso l’esterno dalla sua torre centrale a più livelli rappresenta il mitico Monte Meru, centro degli universi indù e buddista. Wat Arun è così iconico che la sua immagine appare sulla moneta da 10 baht della Thailandia.

Wat Mahathat, Sukhothai – tempio della Grande Reliquia

wat-mahathat-sukhothai

Sukhothai, prima capitale della Thailandia conta ben 193 rovine e santuari sparsi dentro al perimetro dell’attuale parco storico patrimonio mondiale dell’UNESCO. 

Wat Mahathat è un antico tempio considerato il più importante e imponente del parco con circa 168 sculture di discepoli buddisti con le mani giunte che decorano la base dello stupa principale, costruito per contenere le reliquie appartenenti al Buddha. Un grande Buddha seduto si trova nell’Orientation Hall, mentre un enorme Buddha in piedi si trova nelle vicinanze.

Foto: © amnat30/Shutterstock

Wat Phra Kaew – Tempio del Buddha di Smeraldo

wat-phra-kaew

Wat Phra Kaew è il tempio più famoso e più sacro della Thailandia in quanto dimora del Buddha di Smeraldo, un’antica statua ricavata da una pietra verde considerata il grande simbolo protettivo della Thailandia. 

Il Buddha alto 66 centimetri occupa il posto d’onore in questo tempio nel parco del Grand Palace. All’ingresso del tempio si trova una statua di bronzo vestita di bianco, una coppia di enormi demoni e otto gigantesche torri multicolori costruite con porcellana cinese lungo il muro esterno orientale del palazzo. 

Wat Pa Maha Chedi Kaew – Tempio di un milione di bottiglie

wat-pa-maha-chedi-kaew

Wat Pa Maha Chedi Kaew letteralmente “Tempio di un milione di bottiglie, situato a Khun Han nella provincia di Sisaket è di sicuro uno dei più singolari templi thailandesi. 

La sua scintillante pagoda verde è stata costruita dai monaci con oltre 1,5 milioni di bottiglie di birra riciclate, principalmente bottiglie verdi e  marroni, mentre i tappi sono stati usati per realizzare mosaici come quello nella sala di meditazione del Buddha sotto l’albero della Bodhi. Il complesso conta circa 20 edifici, tra cui sale di preghiera e una torre dell’acqua che lo rendono uno dei grandi esempi mondiali di architettura sostenibile.

Prasat Mai o Wang Boran – Santuario della Verità

prasat-mai

Popolarmente chiamato Santuario della Verità, Prasat Mai o Wang Boran si trova nella posizione fronte mare di Pattaya nel Golfo della Thailandia. Questo tempio è interamente scolpito in legno di teak ed è costellato di numerose sculture basate su motivi indù e buddisti con intricati intagli, raffiguranti scene delle tradizioni tailandese. 

Ispirato all’architettura Khmer il tempio è stato costruito per fungere da museo di filosofia, arte, religione e per rappresentare il pensiero culturale e tradizionale della Thailandia.

Sebbene la sua costruzione iniziata nel 1981 sia ancora incompiuta, il tempio resta uno dei più visitati del paese grazie alla sua sorprendente fusione di stili architettonici e credenze religiose.

Wat Phra Si Sanphet, Ayutthaya

wat-phra-si-sanphet-ayutthaya

Situato nel parco storico di Ayutthaya non lontano da Bangkok, il tempio di Wat Phra Si Sanphet è uno dei più spettacolari, sacri e imponenti in Thailandia. 

Tra le sue caratteristiche più sorprendenti e conosciute ci sono le grandi pagode a forma di campana che si trovano al centro delle rovine su una piattaforma rettangolare. Piccole rovine circondano queste tre pagode, che si credeva fossero la base delle case reali durante il periodo di Ayutthaya

Parco storico di Phanom Rung

phanom-rung

Costruito in stile architettonico Khmer, Phanom Rung è un tempio popolare situato nella regione del Burinam dell’Isan, oggi inserito all’interno di un Parco storico. 

Questo straordinario complesso di templi è costruito sulla circonferenza di un vulcano inattivo con una struttura in pietra arenaria e laterite dedicata al Signore Shiva e incisioni sacre scolpite sui frontoni e sugli architravi dei cancelli d’ingresso. Circondato da scenografici laghetti pieni di foglie di loto Phanom Rung fa parte di un più grande sito UNESCO che comprende il tempio Prasat Muang Tam dell’XI secolo, a 10 minuti di auto verso sud.

Mappa e cartina  

Riproduzione riservata