Svizzera

10 cose da fare e vedere a Berna

Berna: 10 cose da fare e vedere
24-01-2022

Risalente al XII secolo, la capitale della Svizzera, Berna, è oggi una città capace di coniugare storia e modernità. 

Il suo simbolo è da sempre l’orso e questo, pare, abbia a che fare anche coi il suo nome. A sceglierlo nel 1220 fu, infatti, Bertoldo V di Zähringen fondatore della città che si lasciò ispirare proprio da un animale che incontrò nella sua prima battuta di caccia nella zona in cui oggi sorge la città: un orso (Bär).

Ecco 10 cose da fare e vedere a Berna se si decide di visitarla.

Cosa vedere a Berna

  • La torre dell’orologio
  • Kunstmuseum
  • Munster Kirche
  • La casa di Einstein
  • Paul Klee center
  • Rosengarten
  • Monte Gurten
  • Barenpark
  • Pfeiferbrunnen
  • Cosa mangiare a Berna

berna_3

(Foto: © ​​Noemi Pinto/Shutterstock)

La torre dell’orologio

Si trova nella parte vecchia della città, la torre dell’orologio è uno dei simboli di Berna e anticamente rappresentava la sua porta di accesso. Oggi è un’attrazione turistica che attira i visitatori soprattutto nei 5 minuti prima dello scoccare di ogni ora, quando l’orologio suona e riecheggia nella città. È possibile anche visitarne l’interno, salendo 130 scalini.

Kunstmuseum

Sono più di 50.000 le opere conservate nel museo d’arte di Berna che ripercorre, attraverso l’arte, la storia che va dal 1400 al primo ‘900. Tra gli artisti più famosi esposti al Kunstmuseum ci sono Van Gogh, Manet, Cézanne, Picasso e Kandinsy.

Munster Kirche

La cattedrale che svetta sui tetti di tutte le abitazioni e i palazzi della città. Il suo campanile custodisce la campana più grande della Svizzera. Sul portale d’ingresso è raffigurato il Giudizio Universale e vi sono scolpite su 294 diverse figure.

La casa di Einstein

Sulla Kramgasse, al secondo piano del numero 49, il grande scienziato e sua moglie abitarono per qualche anno. Oggi quella casa è diventata un museo a lui dedicato che conserva ancora foto e documenti originali che furono di sua proprietà.

Paul Klee center

Dedicato interamente a uno dei maestri dell’arte europea. Aperto nel 2005, il museo è ospitato in una struttura progettata dall’architetto italiano Renzo Piano.

Attorno al palazzo che contiene le opere di questo grande pittore si trova un parco suddiviso in 18 sentieri, ognuno dei quali porta il nome di un dipinto di Klee.

Rosengarten

Un parco particolarmente romantico, da visitare per tutto l’anno. Ogni periodo ha infatti una peculiarità e nelle diverse stagioni il giardino si colora di sfumature affascinanti. Da vedere la fioritura dei ciliegi in primavera.

Monte Gurten

Berna è anche contatto stretto con la natura. Il mont Gurten, ad esempio, è perfetto per le passeggiate e le escursioni nel verde, ma non solo: sul monte si organizza anche il Gurtenfestival, una rassegna musicale che a metà luglio raccoglie tanti turisti.

Barenpark

Anche detto il parco degli orsi. Chi visita Berna non può evitare una tappa a Barenpark, uno dei luoghi simbolo della città. È qui infatti che vivono quattro esemplari di orso bruno, una famiglia composta dalla mamma, il papà e due cuccioli.

Pfeiferbrunnen

La capitale della Svizzera è celebre anche per le sue fontane. Una di queste è la Pfeiferbrunnen, anche detta fontana del suonatore di cornamusa. Si trova nel centro storico della città e simboleggia la vita felice. Celebrando la musica e la danza, il suonatore, vuole infatti rappresentare proprio un inno alla vita.

Cosa mangiare a Berna

Ogni viaggio che si rispetti prevede una tappa culinaria. Berna risente molto delle influenze francese, italiana, tedesca e austriaca in fatto di cucina. Ma c’è, in effetti, un piatto tipico di questa città: il Berner platte. 

Prevede l’assaggio di diverse tipologie di carni, sia di manzo che di maiale: pancetta, costolette affumicate, fette di salsiccia di lingua bernese, lingua di maiale, prosciutto all’osso, manzo bollito. Ad accompagnarle ci sono i fagiolini, i crauti o le patate lesse.

Mappa e cartina

Riproduzione riservata