Stoccolma

Arcipelago di Stoccolma: tour delle isole più belle

Arcipelago di Stoccolma

Natura spettacolare, ottima cucina locale e avventure emozionanti.

L’arcipelago di Stoccolma comprende circa 30.000 affascinanti isole, diverse tra loro, che però hanno in comune magnifici scenari naturalistici e il passato vichingo.

Sono isole che hanno ispirato scrittori, registi e artisti celebri, e che continuano ad affascinare i viaggiatori per i villaggi di casette dai colori pastello, le antiche fortezze, i fari solitari, i porti gremiti di barche a vela e i sentieri panoramici sul mar Baltico.

Il tour tra le isole dell’arcipelago di Stoccolma dipende dal tempo a disposizione.

L’isola più vicina dista mezz’ora, la più lontana due ore. Sono mete perfette per un’escursione in giornata dalla capitale svedese o luoghi dove trascorrere una tranquilla vacanza di più giorni.

Tutte le isole sono servite da linee regolari dell'azienda di trasporto pubblico Waxholmsbolaget. Se avete poco tempo a disposizione, la Cinderellabåtarna, compagnia privata, può essere più adatta per raggiungere le isole più esterne dell'arcipelago.

Ecco le isole più belle dell’arcipelago di Stoccolma.

Vaxholm

Vaxholm
Vaxholm

Vaxholm è l’isola più vicina a Stoccolma a cui è collegata tramite un ponte, perciò viene chiamata la porta dell’arcipelago.

Fondata come avamposto difensivo per proteggere Stoccolma, Vaxholm nel tempo fu abitata da numerosi pescatori che qui si stabilirono per pescare e vendere il merluzzo.

Intorno alla fine del 1800 invece divenne meta turistica estiva di molti svedesi.

Iniziate a scoprire Vaxholm dalla sua fortezza, costruita sull’isola di Vaxön, da cui probabilmente trae il nome la città, nel XVI secolo per volere del re Gustavo Vasa, che decise di farne una fortezza permanente.

In svedese chiamata Kastellet, la fortezza che sorge su un’isoletta di fronte alla città, è raggiungibile con un traghetto dal molo di Vaxholm.

All’interno ospita un museo sulla storia dell’isola. Dal punto più alto della fortezza infine godrete di una magnifica vista panoramica su Vaxholm.

Esplorate poi la città di Vaxholm, dove respirare un’atmosfera d’altri tempi tra viuzze e casette in legno dai colori pastello.

Fermatevi poi in una delle più belle caffetterie, il Vaxholms Hembygdsgårds Café, in una casa con giardino da cui contemplare il Mar Baltico. Prendetevi il tempo per la tipica fika, la merenda o pausa caffè svedese.

Fjäderholmarna

Stoccolma
Stoccolma

Le isole Fjäderholmarna sono un gruppo di isole raggiungibili in circa 20-30 minuti di traghetto da Stoccolma.

Ideali per un’escursione in giornata, le isole Fjäderholmarna incantano per l’atmosfera particolare, le scogliere assolate, le piccole spiagge e i sentieri nella natura.

Si può inoltre visitare il Museo delle Navi e girare tra le numerose botteghe artigiane che sorgono sull’isola maggiore.

Grinda

Grinda
Grinda

Nota come l’isola verde o anche il paradiso delle isole di Stoccolma, Grinda è una delle più frequentate dell’arcipelago.

Attualmente proprietà della Fondazione Arcipelago che tutela la bellezza naturale del territorio, questa tranquilla isola è frequentata dagli svedesi che vogliono nuotare, rilassarsi e godersi il sole.

Con un giro in kayak potrete ammirare l’isola dall’acqua. In alternativa, potete fare una sauna e poi tuffarvi nelle acque gelide del Mar Baltico. Nella caratteristica locanda assaggiate il tradizionale “pane cotto”.

Björkö

Birka
Birka

A 35 chilometri da Stoccolma sorge l’isola di Björkö, conosciuta per il sito archeologico di Birka, la città vichinga, la prima città della Svezia risalente al periodo del Bronzo, inserita dall’Unesco nella lista dei siti patrimonio dell’Umanità insieme al sito di Hovgården, sulla vicina isola di Adelsö.

La fondazione di Birka risale alla metà dell'VIII secolo e nel tempo è stata un importante centro di scambi commerciali che avvenivano tra l’Europa, la Scandinavia e l’Oriente.

Oggi qui potrete visitare il villaggio di case vichinghe, ricostruito con le stesse tecniche dell’epoca, per tornare indietro nel tempo. Per completare il tour potreste visitare il Museo Vichingo dove sono custoditi preziosi reperti archeologici come attrezzi, armi, corni, metalli, monete e pellicce.

L'isola è anche una meta popolare per i turisti che desiderano esplorare la natura e l'ambiente marino dell'arcipelago di Stoccolma.

Nässlingen

Nässlingen è una piccola isola nella zona settentrionale dell’arcipelago di Stoccolma. Nässlingen è un'ex fattoria che fu chiusa negli anni '40.

Allora il tesoriere del sindacato dei falegnami, Efraim Andersson (nonno di Benny Andersson degli ABBA), riuscì a convincere il sindacato ad acquistare l'isola per farne una meta di villeggiatura per i costruttori. Oggi l’isola ospita numerosi cottage che i turisti affittano per trascorrere le vacanze.

La foresta dell’isola è stata trasformata in una grandissima palestra all’aperto e vanta anche un centro termale. Il sentiero panoramico che corre lungo le coste dell’isola vi porterà alla scoperta di questa piccola oasi.

Svartsö

Svartsö è una delle isole più grandi dell’arcipelago ma meno di 100 persone vivono qui tutto l’anno. È un’isola remota e meno conosciuta che sorprende per i suoi scenari naturalistici: campi coltivati, laghi, foreste e bellissimi panorami sul Mar Baltico.

Qui si può soggiornare nell’unico ostello dell’isola, trascorrere la notte in tenda o in una delle pittoresche casette di legno rosse. Sicuramente consigliamo di noleggiare una bici e andare alla scoperta dell’isola.

Sandhamn

Sandhamn
Sandhamn

Sandhamn è l’isola più lontana da Stoccolma. Il viaggio per arrivarci dura circa due ore e il costo è elevato ma ne vale la pena. 

D’estate è molto frequentato da velisti ed è il punto di partenza di regate organizzate da la Compagnia Reale di vela svedese.

L’isola vanta lunghe distese di spiagge bianche ed è l’ideale per chi vuole rilassarsi o dedicarsi agli sport acquatici. Più elegante degli altri centri dell’arcipelago, la città di Sandhamn ha molte boutique, negozi e caffè.

Noleggiate un kayak o una bici per esplorare l’isola via terra o via mare. Chi vuole rimanere la notte può soggiornare in un comodo bed & breakfast sulla costa nord dell’isola.

Sadelöga, Bodskär, Borgen e Utö

Uto
Uto

Le quattro isolette Sadelöga, Bodskär, Borgen e Utö, situate nell’arcipelago meridionale, hanno conquistato viaggiatori di tutti i tempi, compreso il regista Ingmar Bergman che le scelse come location del suo film Monica e il desiderio del 1953.

Qui vennero girate infatti le scene della fuga d’amore dei due protagonisti. Utö, invece è nota per le sue spiagge, ma è anche sede delle più antiche miniere di ferro della Svezia.

Ancora oggi si possono ammirare le vecchie abitazioni dei minatori annesse, perfettamente conservate, ed un museo minerario.

Mappa e cartina

Riproduzione riservata