San Francisco

San Francisco, cosa fare e vedere almeno una volta

Testo alternativo

Seduti sul molo della baia a guardare la marea andar via fischiettando Otis Redding ci godiamo lo spettacolo della Golden Bay di San Francisco da un punto di vista unico e leggendario. Una delle città più iconiche del mondo si concede al nostro sguardo avvolta dalla foschia come un sipario sul punto di alzarsi e svelare uno spettacolo di grande impatto visivo. 

Incastonata tra la baia e l’Oceano Pacifico nella California del nord, San Francisco è una metropoli vibrante, ventosa, artistica, riconosciuta come la capitale della controcultura negli Stati Uniti a partire dall’epoca della corsa all’oro, poi attraverso il movimento per i diritti civili e col boom della Silicon Valley

San Francisco ha fatto dell’accoglienza un suo tratto distintivo ospitando flussi di nuovi arrivati pieni di speranza e di idee per il futuro che hanno infuso alla città un atteggiamento aperto, creativo, liberale e all’avanguardia.

Questo insieme ben amalgamato di energie, culture ed etnie diverse influenza da sempre il suo carattere eclettico, la sua vita sociale e la sua cucina, tanto da porla spesso in cima alle classifiche mondiali di vivibilità. 

San Francisco, cosa fare e vedere

  • Golden Gate Bridge
  • Fisherman’s Wharf
  • Golden Gate Park
  • Aquarium of the Bay
  • San Francisco Cable Car System
  • San Francisco Museum of Modern Art
  • Oracle Park
  • Chinatown
  • Exploratorium
  • Alcatraz Island
  • Twin Peaks
  • Union Square
  • Ghirardelli Square
  • Presidio of San Francisco
  • Ferry Building Marketplace
  • Palace of Fine Arts Theatre
  • Walt Disney Family Museum
  • California Academy of Sciences
  • Lands End
  • Museum of Ice Cream
  • Yerba Buena Gardens
  • The Castro
  • Baker Beach
  • Muir Woods National Monument
  • Children’s Creativity Museum

san-francisco_7

In appena 80 km2 di estensione San Francisco concentra una quantità impressionante di luoghi da vedere e cose da fare, la sua notevole bellezza paesaggistica è caratterizzata da colline disseminate da una serie di quartieri, paesaggi urbani, tram vintage che arrancano sui ripidi sali e scendi e abitazioni in stile di architettura vittoriana antica. 

I suoi luoghi più iconici sono visivamente ben noti in tutto il mondo a partire dal simbolo della città il Golden Gate Bridge, per proseguire con il Fisherman’s Wharf  e il Pier 39 con i suoi negozi, ristoranti e  foche che prendono il sole, la leggendaria isola di Alcatraz, il quartiere Castro, parchi naturali come il Golden Gate Park, la zona collinare di Twin Peaks e molto altro ancora.

In generale oltre ai suoi punti di riferimento da cartolina tutta San Francisco racchiude un’incredibile varietà di quartieri vivaci, attrazioni culturali, tesori nascosti, concerti di grande musica, eventi sportivi, ristoranti di fama mondiale, musei e spazi all’aperto da scoprire in un viaggio memorabile.

Per farlo abbiamo raccolto una lista di destinazioni e attività da non perdere per vivere al meglio tutte le anime dell’incredibile città di San Francisco. 

Cosa Vedere a San Francisco

san-francisco_5

Il nostro tour alla scoperta di San Francisco non può non iniziare dal suo luogo simbolo per eccellenza il mitico Golden Gate Bridge, uno dei ponti più riconoscibili al mondo. Lungo poco meno di 3 km il grande ponte arancione si staglia nel paesaggio marino roccioso della baia come l’attrazione turistica più popolare della città. 

Percorribile sia a piedi che in bicicletta il ponte regala scorci mozzafiato a chi lo percorre, con  paesaggi urbani da un lato e naturali dall’altro che si specchiano al tramonto sul mare blu sotto.

Oltre alle spettacolari postazioni panoramiche sul ponte si trovano diverse mostre all’aperto che spiegano la sua architettura e la sua storia. 

Il Golden Gate Bridge inoltre è anche il punto di partenza per alcuni meravigliosi sentieri panoramici lungo la baia che portano a spiagge appartate come Kirby Cove e Black Sands Beach o verso il faro panoramico di Point Bonita situato proprio all’estremità dello stretto del Golden Gate.

Il modo più scenografico e divertente per andare alla scoperta di San Francisco è sicuramente quello di salire a bordo di una delle sue storiche vetture di tram che dalla fine del 19°secolo sono divenute parte dell’identità cittadina.

san-francisco_8

La flotta di mezzi su binario della città è l’unico sistema a comando manuale rimasto al mondo ed è considerata un vero monumento ambulante locale. In servizio ci sono ancora 23 linee originali che attraversano la città e le sue ripide collinette con percorsi che partono dal centro, vicino a Union Square, fino a Fisherman’s Wharf o lungo California Street offrendo un’esperienza condivisa e ambitissima soprattutto da chi visita la città per la prima volta. Oltre al viaggio emozionante e panoramico si può prolungare l’esperienza con una visita al museo che colleziona e mostra le vetture antiche di grande fascino.

Grazie a questi affascinanti vagoni su rotaia si possono dunque toccare alcuni dei luoghi più emblematici di San Francisco come una serie di quartieri dalla forte identità culturale, sociale e architettonica. Tra questi spicca il Castro District, simbolo della intera comunità LGBTQ. Le strade di Castro hanno corsie pedonali color arcobaleno e su tutto aleggia un forse senso di condivisione e appartenenza al movimento progressista, con musei e teatri custodi della storia del quartiere come il Pink Triangle Memorial Park, un sito dedicato alla memoria della persecuzione delle persone discriminate. 

 

Il distretto di Haight-Ashbury invece è stato l’epicentro del movimento hippie negli anni ’60 e ’70 e della cosiddetta controcultura di San Francisco.

Ancora oggi si tratta di una zona eclettica e colorata, ricca di testimonianze che raccontano costumi e musica dell’epoca dei figli dei fiori ampiamente diffusa tra le strade pittoresche di Hayes e Steiner e tra gli scenografici edifici vittoriani di Alamo Square anche conosciuti col nome di “Painted Ladies” per i loro colori vivaci di grande impatto.

San Francisco ospita anche la più grande Chinatown al di fuori dell’Asia e la più antica degli Stati Uniti. Tra Grant Avenue, Bush Street e Grant Avenue, la strada più antica in città, si sviluppa un quartiere ricco di cultura, cucina e storia cinesi con affollati mercati di prodotti freschi, venditori ambulanti, templi, musei e numerosi ristoranti disseminati lungo i 24 isolati che compongono questo colorato mondo a parte.

La zona di Fisherman’s Wharf lungo il molo è un ex villaggio di pescatori divenuto una delle principali attrazioni in città, grazie alla sua atmosfera pittoresca con panoramiche passerelle in legno in piedi sull’acqua, dozzine di negozi, ristoranti e anche un acquario. Abitanti d’eccezione del luogo sono i tanti esemplari della colonia leoni marini perennemente stesi a prendere il sole sopra i moli del Pier 39.

Union Square è considerata allo stesso tempo il centro delle attività cittadine e il luogo simbolo dei valori liberali della città essendo sede di manifestazioni politiche e culturali per la gente del posto.

Una passeggiata lungo le strade di Caledonia Alley, Clarion Alley, Balmy Alley e Horace Alley permette di scoprire stupende opere d’arte dipinte sui muri con una serie di oltre mille immagini note col nome di Mission Murals che fiancheggiano strade e abitazioni.

Eureka e Noe sono i nomi delle due famose colline appena fuori il perimetro di San Francisco conosciute come Twin Peaks da cui godere di panoramiche viste sulla metropoli l’alba o al tramonto e fare escursioni nella natura. 

Ferry Building Marketplace sorge sull’area abbandonata di un cantiere navale ed è considerato il più interessante mercato alimentare di agricoltori e artigiani locali che praticano metodi di produzione tradizionali.

Una ricca varietà di stand e bancarelle, dove è possibile anche mangiare, raccolgono il meglio della produzione indipendente della regione con prodotti di alta qualità e un’atmosfera vivace e frizzante.

San Francisco vanta anche una grande presenza di favolosi parchi pubblici e aree verdi dove rilassarsi, passeggiare e organizzare divertenti pic nic. Tra questi spiccano Dolores Park con una splendida vista sulla città dal Mission district, Il Presidio tra i più amati in città grazie ai suoi ampi giardini alberati con eucalipti e scorci mozzafiato e soprattutto l’iconico Golden Gate Park una gigantesca e meravigliosa area verde costellata di colline, boschetti e giardini sede anche di alcuni luoghi rappresentativi della vita della città come il Conservatory of Flowers di epoca vittoriana, il de Young Fine Arts Museum e l’Accademia delle scienze, il Giardino di Shakespeare e i mulini a vento. 

Costruito nel 1915 per l’Expo Universale il Palazzo delle Belle Arti è l’unica struttura superstite dell’epoca e ancora oggi punto di riferimento e simbolo della bellezza architettonica della città grazie alla sua forma rotonda d’ispirazione greco-romana. Visitare il Palazzo delle Belle Arti oggi significa passeggiare lungo la pittoresca Lyon Street Steps, assistere a spettacoli di balletto, teatro e musical, rilassarsi sui suoi giardini ed esplorare sentieri e angoli nascosti.

Una visita a San Francisco infine non sarebbe completa senza un’esperienza culturale in uno dei suoi teatri per spettacoli musicali di livello internazionale o in uno dei suoi importanti musei come Il San Francisco Museum of Modern Art , l’Asian Art Museum,  il de Young Museum, la Legion d’Onore, il Contemporary Jewish Museum e molti altre gallerie dedicate all’arte classica e contemporanea. San Francisco ospita anche la  California Academy of Sciences , l’unico posto al mondo con un acquario, un planetario, un museo di storia naturale e una foresta pluviale a quattro piani tutti sotto lo stesso tetto.

Raggiungete Lombard Street, una delle strade più belle del mondo.

Si tratta di una strada a tornanti in discesa. Il tratto più celebre della via è a Russian Hill, tra Hyde Street e Leavenworth Street, dove la carreggiata ha otto ripidi tornanti che hanno regalato alla via il riconoscimento di strada più tortuosa del mondo.

lombard-street_2

Isola di Alcatraz

Sede di un ex penitenziario federale e del primo faro operativo sulla west coast, l’isola di Alcatraz è un piccolo lembo di terra rocciosa a galla nel mezzo della baia di San Francisco e una delle destinazioni più suggestive da visitare in città. 

L’isola prigione attira milioni di visitatori ogni anno che hanno modo di esplorare i suoi luoghi più rappresentativi grazie a tour guidati da ex guardiani ed ex detenuti del posto che rendono la visita più divertente e istruttiva.

Cose da fare Gratis a San Francisco

 

  • Cable Car Museum 
  • Golden Gate park 
  • Wave Organ
  • Museum of Modern Art
  • Amoeba Music
  • Cafè Royale 
  • Leoni Marini al Pier 39
  • Street Art 
  • Anchor Brewing
  • San Francisco City Hall 

 

 

Quando andare a San Francisco?

Quando andare? Il periodo migliore per visitare San Francisco è nei mesi che vanno da Febbraio a Settembre, sono decisamente i più caldi e meno piovosi dell’anno. I periodi più secchi dell’anno sono quelli che vanno da giugno a settembre. 

Mappa e cartina

Riproduzione riservata