Spagna

Fuga di primavera alle Canarie: paesaggi da non perdere e cose da fare

Fuga di primavera Canarie
Con l'arrivo dei ponti di primavera, tra aprile e giugno, non c'è niente di meglio che concedersi una fuga nelle otto isole che compongono l'arcipelago delle Canarie.

Ecco tutto quello che non puoi perderti.

Desideri una meta restando in Europa? Per i prossimi ponti di primavera non c'è nulla di meglio che concedersi una pausa rigenerante alle Isole Canarie.

Ogni isola saprà offrirvi un'esperienza indimenticabile tra piscine naturali, natura rigogliosa, fioriture primaverili e spiagge da sogno.

Dove andare? Ecco le esperienze che non puoi perderti a primavera, isola per isola.

Meteo e clima Canarie
Isole Canarie

Spettacoli della natura in primavera

Roque de los Muchachos
Roque de los Muchachos

Sapevi che il mese di aprile è il periodo migliore per avvistare alcuni cetacei? Se vuoi provare questa esperienza e avvistare ad esempio la balenottera di Eden, puoi imbarcarti su uno dei "blue boats", dedicati all'avvistamento di balene e delfini.

A La Palma, tra maggio e giugno, è possibile ammirare la fioritura della viperina rossa nella zona del Roque de los Muchachos, sulle cime di Garafía. Lì, potrete assistere a uno spettacolo unico: i fiori violacei tipici delle Isole Canarie.

Le feste di primavera che non puoi perderti

Santa Cruz de Tenerife
Santa Cruz di Tenerife

Se vuoi partecipare a festival ed eventi, devi sapere che sull'isola di El Hierro, sull'altopiano di Dehesa, si celebra la Festa dei Pastori, un evento centenario risalente al 1577 che si tiene il 25 aprile.

I pastori commemorano l'arrivo della Madonna dei Re con una processione simbolica, accompagnati dai danzatori tradizionali.

A Tenerife, nella città di Tegueste dal 1º al 30 aprile potrai seguire l’itinerario del vino e delle tapas (oltre a conoscere i luoghi emblematici con le visite guidate).

Il 2 maggio a Santa Cruz de Tenerife si tiene il "ballo dei maghi", uno degli eventi più celebrati delle Fiestas de Mayo.

Il 3 maggio invece l'appuntamento è con la Festa della Croce che si tiene a Puerto de la Cruz di Tenerife e a Santa Cruz de La Palma dove le strade si adornano con croci di fiori, trasformandosi in gallerie d’arte a cielo aperto.

Uno dei giorni più significativi dell'anno per tutto l’arcipelago è il 30 maggio, quando si celebra la Festa delle Canarie, l'anniversario che commemora la prima sessione del Parlamento regionale.

Parco Nazionale del Teide e tesori coloniali a Tenerife

Teide
Teide

Un viaggio alle Canarie non è completo senza una visita al Parco Nazionale del Teide dove potrai ammirare, percorrendo sentieri e itinerari, il suo paesaggio lunare, le vaste pianure laviche e le formazioni rocciose.

Non perderti una visita alla città di San Cristóbal de La Laguna sede della prima Università dell'arcipelago dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, un luogo dove passeggiare per le sue strade acciottolate tra edifici di architettura coloniale.

Raggiungi la città di Garachico, altro esempio dello stile coloniale, un tempo ospitava uno dei porti più importanti dell'isola.

Da nord a sud ci sono altre località da visitare: Icod de los Vinos, La Orotava, Candelaria, Los Cristianos, El Médano, Masca, gli Acantilados de los Gigantes.

Dune di Maspalomas e tesori aborigeni a Gran Canaria

Dune di Maspalomas
Dune di Maspalomas

A Gran Canaria non perderti le Dune di Maspalomas con il suo faro monumentale. A sud spiccano le spiagge e la città di Mogán con il suo porto, chiamata Piccola Venezia per i suoi ponti e canali.

Quest'isola conserva anche esempi del miglior patrimonio archeologico aborigeno, per esempio i granai collettivi (Cenobio de Valerón) o le grotte dipinte, come quella di Gáldar.

Lanzarote: terra dei vulcani e dell'arte di César Manrique

Isole Canarie
Lanzarote

Conosciuta come l'Isola dei Vulcani, Lanzarote ospita l'opera del maestro e visionario César Manrique, con luoghi da non perdere come Jameos del Agua, Cueva de Los Verdes, Mirador del Río o il Parco Nazionale di Timanfaya.

Quest’isola affascina per i suoi paesaggi che sembrano appartenere ad un altro pianeta ma anche per le sue spiagge come il Papagayo, per la scogliera di Famara, o per luoghi che sembrano di un altro mondo, come La Geria.

La Graciosa: per chi è in cerca di tranquillità

La Graciosa
La Graciosa

La Graciosa, a mezz’ora di traghetto dall'isola di Lanzarote, è il luogo ideale per chi in vacanza cerca la disconnessione.

Ci sono spiagge incontaminate e due piccoli villaggi: Pedro Barba e Caleta de Cebo.

La Gomera: storia, natura e paesaggi spettacolari

La Gomera
La Gomera

Raggiungi La Gomera per scoprire nella città di San Sebastián, luoghi storici come la Chiesa di Nostra Signora dell'Assunzione, Piazza della Costituzione, o la Torre del Conte, una fortezza del XV secolo che fungeva da parte strategica nell'età delle scoperte.

Dirigiti poi al Parco Nazionale di Garajonay, con circa 4.000 ettari e un paesaggio caratterizzato da foreste di alloro, è un tesoro naturale, dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1986.

Al suo interno si trova la foresta di El Cedro, che ha una rete di sentieri e punti panoramici con viste spettacolari su Tenerife e sull'Atlantico.

Fuerteventura: il paradiso delle spiagge e dei paesaggi selvaggi

Spiagge Fuerteventura
Fuerteventura

Fuerteventura è l'isola delle spiagge. Qui troverai distese chilometriche di sabbia dorata che la rendono i Caraibi delle Canarie.

La spiaggia di Cofete, nella penisola di Jandía, nel sud dell'isola, si estende per circa 12 chilometri di lunghezza, e le Dune di Corralejo, a nord, sono uno dei luoghi da non perdere.

Dieci chilometri che coprono una vasta area di dune di sabbia dorata che si fondono con il turchese dell'Oceano Atlantico. .

La Palma: il regno delle stelle

Roque de los Muchachos
Roque de los Muchachos

Sull'isola di La Palma, il Parco Nazionale della Caldera di Taburiente, dichiarato Riserva della Biosfera dall'UNESCO nel 2002, è caratterizzato dall'immensa caldera vulcanica con le sue imponenti scogliere, le profonde gole e i paesaggi montuosi.

Al centro della caldera si può visitare il Roque de los Muchachos, il punto più alto dell'isola, sede dell'Osservatorio Astrofisico, uno dei luoghi più importanti al mondo per l'osservazione delle stelle.

A sud, ci sono le Saline e il Faro di Fuencaliente, due luoghi emblematici, oltre ad angoli meravigliosi come la città di Tazacorte, il vulcano Tajogaite (eruttato di recente), la foresta di Los Tilos e sentieri come quelli di Marcos e Cordero o il Cubo de la Galga.

El Hierro: l'isola meridiana e i suoi luoghi misteriosi

El Sabinar
El Sabinar

L'Isola Meridiana, come è conosciuta El Hierro, è la più giovane di tutte le isole dell'arcipelago. Visita El Sabinar, una foresta di ginepri e alberi modellati dal vento che creano un paesaggio unico e un'atmosfera magica.

Il Faro di Orchilla, situato nel punto più occidentale, sostituisce un faro antico utilizzato per secoli come meridiano zero, punto di riferimento per la misurazione delle longitudini geografiche che segnavano la fine del mondo conosciuto.

Riproduzione riservata