Spagna

Bilbao, cosa Vedere: Migliori Attrazioni e cose da fare in due o tre giorni

Bilbao, cosa Vedere: migliori attrazioni e cose da fare in due o tre giorni

Ai piedi dei Pirenei e affacciata sullo splendido Golfo di Biscaglia, Bilbao, è la città principale dei Paesi Baschi, una piccola regione autonoma incastonata al confine tra Spagna e Francia

Vivace e sofisticata Bilbao ha una sua precisa identità culturale e paesaggistica al centro di un territorio ricco di storia e tradizioni antiche, di paesaggi variegati che spaziano da campagne piene di vigneti a scogliere alberate a picco sull’Oceano Atlantico.

Bilbao, cosa Vedere? Migliori attrazioni e cose da fare in due o tre giorni

  • Museo Guggenheim di Bilbao
  • Il centro storico di Bilbao
  • Dove andare per i pintxos – tapas in stile basco – a Bilbao
  • Plaza Nueva di Bilbao
  • La Gran Via di Bilbao
  • La Cattedrale di Santiago di Bilbao
  • Chiesa di Sant’Antonio
  • Ponte Bizkaia
  • Il Mirador di Artxanda 
  • Mercado de la Ribera 
  • Plaza Moua
  • Teatro Arriaga
  • Basilica di Begoña
  • Parco di Doña Casilda
  • Estuario di Bilbao
  • Museo delle Belle Arti di Bilbao
  • Centro Azkuna
  • Museo Itsas Museo Marittimo di Bilbao

mercato-di-bilbao

Cuore culturale ed economico della regione, Bilbao, è una città di contrasti, sia antica che moderna, un’ ex metropoli industriale convertita in un paradiso architettonico dove architetti di fama mondiale tra la fine degli anni Novanta e l’inizio degli anni Duemila hanno trasformato una città grigia dominata dall’industria in una metropoli cosmopolita e di design dove le attrazioni contemporanee si affiancano ai tradizionali condomini e alle chiese ornate. 

Bilbao ha oggi un paesaggio urbano unico e un carattere distintivo a partire dal suo simbolo il famoso Museo Guggenheim, i nastri d’acciaio che si riflettono nel fiume Nervión, la gotica Cattedrale di Santiago, la Città Vecchia, il teatro neo barocco, la stazione ferroviaria in stile Art nouveau e strutture creative e insolite come le sue rinomate cantine.

La ciudad del Nervión” (dal nome del fiume sulle cui sponde è stata costruita) oggi è considerata come uno dei centri culturali più importanti della Spagna settentrionale e un fulcro del mondo artistico europeo, con una ricca cultura, edifici iconici, raffinata cucina basca con i tradizionali bar pintxo che servono le tapas tipiche dei Paesi Baschi, affiancati da ristoranti stellati, una vita notturna vorticosa e favolosi festival in programma tutto l’anno.

Tra modernità e tradizionale cultura basca Bilbao è una meta da scoprire anche come punto di partenza perfetto per un tour della Spagna settentrionale verso lo straordinario paesaggio naturale con montagne e spiagge che circondano la periferia della città.

Il periodo migliore per visitare Bilbao

La posizione di Bilbao nella parte settentrionale della Spagna le conferisce un clima che tende a non essere eccessivamente caldo come in altre città spagnole, cosa che la rende piacevole da visitare anche durante i mesi estivi senza dover sudare troppo. Di solito i mesi invernali sono molto piovosi, meglio quindi provare a programmare un viaggio tra marzo e settembre quando le probabilità di belle giornate aumentano.

Oltre alle questioni climatiche visitare Bilbao in estate e soprattutto a fine agosto significa viverla durante le celebrazioni della Semana Grande/ Grande settimana, una grande festa che impazza per le strade della città, con musica, spettacoli e attività che vanno animano la vita cittadina per sette giorni di fila.

bilbao_2

Migliori Attrazioni e cose da fare a Bilbao

Grazie alle sue dimensioni relativamente compatte le principali aree di interesse di Bilbao possono essere visitate a piedi o con i mezzi pubblici. Tutte le principali attrazioni turistiche sono facilmente raggiungibili e ben collegate anche grazie ad una rete di metropolitana caratterizzata da tubi di acciaio e vetro conosciuti come “Fosteritos” dal nome dal loro designer, il famoso architetto Norman Foster. 

Il simbolo indiscusso della grande trasformazione urbana di Bilbao negli ultimi due decenni e principale attrazione della città è il suo celebre Museo Guggenheim.

Progettato da Frank Gehry e inaugurato nel 1997 l’iconico museo fa parte della famiglia di centri appartenenti alla Fondazione Solomon R. Guggenheim che ha il suo capostipite nel famoso Guggenheim di New York. 

L’edificio è rivestito da migliaia di lastre di titanio scintillante che lo rendono spettacolare già all’esterno, dentro i visitatori possono godere di architettura, arte, scultura, opere che spaziano dall’arte moderna a quella contemporanea con una collezione permanente e speciali mostre temporanee che si alternano di frequente.

Nella piazza antistante il museo, si erge un’enorme scultura di un cane realizzata interamente con fiori disegnata dall’artista Jeff Koons. Questa scultura è stata originariamente portata per l’inaugurazione del museo come esposizione temporanea ma dato il successo riscontrato divenne una scultura permanente davanti al Guggenheim. Oggi, “Cucciolo”, come viene affettuosamente chiamato dalla gente del posto, è la mascotte della città e i locali affermano con orgoglio che l’edificio dietro il cane è solo la casa che hanno costruito per il loro amato animale domestico.

bilbao_1

Il centro storico di Bilbao, Casco Viejo è un’intricata rete di strade che costituiscono il quartiere più antico e forse più vivace della città. Conosciuto localmente come “las 7 calles”  (le sette strade), è ancora il cuore colorato della città con belle stradine pedonali piene di taverne come a Plaza Nueva una colossale piazza neoclassica , dove gustare alcuni dei migliori pintxos della città. Da visitare ci sono poi la Cattedrale di San Giacomo in stile gotico, il Museo Basco e la Biblioteca Comunale Bidebarrieta. 

La domenica mattina si possono fare affari nel mercatino delle pulci mentre la sera si possono frequentare alcuni dei migliori locali notturni di Bilbao. Altri luoghi significativi del quartiere sono la Chiesa di Sant’Antonio, il Mercato della Ribera, i Giardini dell’Arenal e il Teatro Arriaga in stile neobarocco.

bilbao-attrazioni

Foto: ©nvphoto/Shutterstock

Attraversando l’estuario del Nervión sull’iconico ponte di Vizcaya in acciaio e ferro si potrà letteralmente camminare su un patrimonio mondiale dell’UNESCO mentre la nuova area dell’Università di Deusto ospita il Museo delle Belle Arti, l’Euskalduna (Centro Congressi e Musica) e la Torre Iberdrola, progettata con materiali sostenibili.

L’Azkuna Zentroa o Centro Azkuna è un vecchio magazzino di grano e vino trasformato in centro culturale secondo un progetto dell’architetto Philippe Starck che prevedeva 43 spettacolari colonne una terrazza perfetta per un aperitivo e la piscina all’ultimo piano che può essere vista dal piano terra grazie alla pavimentazione in vetro.

La piazza di Moyúa ospita l’area del giardino della piazza ovale con costruzioni che spiccano sopra le altre.

Una è il tradizionale Palazzo Chávarri, oggi sede della Delegación del Gobierno a Vizcay che si distingue per avere disegni diversi su tutte le sue finestre. 

La zona di Bilbao chiamata “El Ensanche” (l’espansione) comprende l’area dall’altra parte del fiume rispetto al Casco Viejo e al Teatro Arriaga ed è la zona più cosmopolita della città. L’ampio viale che attraversa il quartiere di Ensanche è chiamato Gran Vía Don Diego López de Haro, comunemente noto semplicemente come Gran Vía. È il centro commerciale e degli affari della città e contiene alcuni dei più importanti edifici residenziali, commerciali e istituzionali di Bilbao. Inizia vicino al Casco Viejo a Plaza Circular e si sposta verso ovest oltre Plaza de Federico Moyua verso il Museo Bellas Artes e il Parco Doña Casilda de Iurrizar.

bilbao-market

Il mercato di Bilbao si trova all’angolo meridionale della Città Vecchia, proprio accanto al fiume. Con i suoi 10.000 m2 è il più grande mercato coperto d’Europa. L’edificio del 1929 in art déco chiamato Mercado La Ribera è caratterizzato dal suo spazio interno aperto e dalla sua abbondanza di luce naturale che filtra attraverso le sue grandi vetrate colorate, inoltre è anche il luogo ideale per scoprire i migliori ingredienti e sapori della gastronomia basca.

Abando è un quartiere di lusso che corre lungo il fiume verso il famoso Museo Guggenheim con numerosi edifici architettonicamente importanti e una vasta scelta di gallerie d’arte. 

Getxo vanta un elegante lungomare con graziose chiese e diversi festival musicali e culturali che si tengono nel quartiere durante tutto l’anno.

Indautxu è un’altra fantastica destinazione per una serata piena di vivaci bar e club con strade affollate di festaioli amichevoli la sera, soprattutto quando l’Athletic Bilbao sta giocando una partita nel suo mitico stadio di casa Visitare San Mamés chiamato dai suoi tifosi “La cattedrale del calcio”.

Mappa e cartina

Autore: Giorgio Calabresi

Riproduzione riservata