Olanda

Viaggio itinerante sulle tracce di Vincent Van Gogh

Testo alternativo

La città di Eindhoven ha inaugurato un bellissimo percorso ciclabile che attraversa la città e si illumina al buio dei colori de “La notte stellata”. La pista fa parte di un itinerario nel Brabante sulle tracce dei luoghi del pittore.
Ma questo non è l’unico modo per fare un viaggio in compagnia del pittore olandese.
GUARDA ANCHE: L’OSPEDALE PSICHIATRICO DI VAN GOGH

Itinerario di Vincent Van Gogh

  • NEUNEN, OLANDA

Neunen è una città calma e tranquilla, soporifera secondo alcuni, a 7 km da Eindhoven. Qui che Vincent Van Gogh terminò la sua prima opera importante: “I mangiatori di patate”.
itinerario-van-gogh

Foto: © Shutterstock

Il Van Gogh Village è una sorta di museo all’aria aperta che percorre i luoghi di Van Gogh e li arricchisce di lettere e informazioni. Gerwenseweg, a nord, è dove dipinse “I mangiatori di patate”.

  • ANTWERP, BELGIO

Ad Antwerp, in Belgio, Van Gogh visse da studente ed è dalla frustrazione degli studi all’Accademia di Arte che nasce “Teschio con sigaretta accesa”. Bevendo assenzio e portando avanti una dieta di tabacco e pane Van Gogh andava in giro per la città e faceva numerosissimi schizzi dei suoi scorci.
Oggi la città è molto cambiata ma alcuni paesaggi sono rimasti invariati come quelli intorno alle sponde della Schelde andando ad est verso il Grote Markt.

Old can be very beautiful #architecture #antwerp #antwerpen

Una foto pubblicata da AmericaninAmsterdam (@americaninamsterdam) in data: 14 Lug 2015 alle ore 23:32 PDT

  • ARLES, PROVENZA

In Provenza van Gogh dipinse le sue opere con i colori più brillanti in assoluto. Qui dipinse “Le Cafe la Nuit”, che purtroppo ora è solo una trappola per turisti. A Saint-Rémy, mezz’ora d’auto da Arles dipinse cipressi e girasoli.

Van Gogh – Veduta di Arles con Iris. #me #painting #vangogh #arles #beautiful #love

Una foto pubblicata da xjamiekrueger (@xjamiekrueger) in data: 15 Lug 2015 alle ore 05:06 PDT

  • SAINT PAUL DE MAUSOLE, PROVENZA

A Saint-Remy si fece volontariamente internare nell’ospedale psichiatrico di Saint Paul de Mausole dove ha dipinto “Notte stellata”, “Iris” e “Cipressi” e dove è possibile fare un tour dei luoghi dove il pittore dipingeva. C’è anche una ricostruzione della famosa stanza dove Van Gogh visse durante la sua permanenza qui.

#vincentvangogh #vangogh #saintpauldemausole #lavend #lavender #provence #saintremydeprovence #cantwaittogoback

Una foto pubblicata da Mulligan’s | Marcel Trapp (@marcel_trapp) in data: 5 Lug 2015 alle ore 05:56 PDT

#provence #saintremydeprovence #saintpauldemausole #vincentvangogh #statue #cantwaittogoback

Una foto pubblicata da Mulligan’s | Marcel Trapp (@marcel_trapp) in data: 6 Lug 2015 alle ore 22:57 PDT

  • AUVRES SUR OISE

Prima di morire Van Gogh seguì il suo medico a Auvres-sur-Oise, a 27 km da Parigi. Qui dipinse “Campo di grano con corvi” da molti considerato il testamento del pittore. In realtà non è certo che questo sia stato il suo ultimo dipinto.
La chiesa a Auvers è rimasta pressoché intatta da allora. A Rue Gachet risiedeva il medico di Van Gogh. Di fronte al municipio c’è il Ravoux Inn dove Van Gogh esalò il suo ultimo respiro.

Riproduzione riservata