Mauritius

Capodanno a Mauritius 2024, cosa fare e dove andare

Capodanno Mauritius

Un paradiso di spiagge bianche, mare turchese e natura incontaminata.

L’isola di Mauritius fa parte dell’arcipelago delle isole Mascarene e sorge a circa 1.100 km dal Madagascar, in pieno oceano Indiano.

Le sue lunghe spiagge di finissima sabbia e acque color zaffiro vi faranno vivere un sogno. Chi non si accontenta di rimanere a contemplare la linea dell’orizzonte, invece, può esplorare l’entroterra dell’isola tra scalate sui monti, escursioni tra boschi, giardini botanici e case coloniali o immersioni in fantastici mondi sottomarini, snorkeling e gite in barca tra incantevoli isolette.

Anche se avete deciso di trascorrere la vacanza in uno dei tanti resort di lusso, riservatevi dei giorni di avventura alla scoperta delle meraviglie dell’isola.

Capodanno può essere l’occasione ideale per un viaggio a Mauritius, una fuga in un paradiso tropicale in pieno inverno.

Clima: perché andare a Mauritius a dicembre

Spiagge Mauritius
Mauritius

Mauritius ha un clima tropicale con precipitazioni occasionali e temperature piuttosto moderate tutto l’anno.

L’isola si trova nell'emisfero australe, dunque la stagione estiva e quella invernale sono invertite rispetto all'Europa. Perciò i periodi migliori per visitare l’isola sono quelli compresi tra aprile e giugno e tra settembre e dicembre.

In estate, da novembre ad aprile, il clima è caldo e umido, e le precipitazioni sono abbondanti. Questo però è il periodo migliore per le immersioni subacquee e la pesca d’altura, in particolare il periodo tra fine dicembre e inizio gennaio.

Le temperature medie si aggirano intorno ai 30 °C, le temperature del mare raggiungono punte di 27 °C. Dicembre, quindi, è il mese ideale per chi vuole trascorrere il Capodanno al caldo e al mare.

In inverno, invece, da maggio a ottobre, la temperatura è più fresca e i venti sono più forti, ideali per il surf. La temperatura minima si registra ad agosto (20 °C sulla costa).

Teemeedee

Capodanno mauritius
Capodanno a Mauritius

Mauritius è un arcipelago dal carattere multietnico per via della sua storia ed è oggi un melting pot di diverse culture, religioni e tradizioni.

L’induismo è la religione dominante ma sono presenti anche le minoranze cristiana e musulmana. Perciò chi va a Mauritius a dicembre può festeggiare il Natale secondo la tradizione cattolica se lo desidera.

Nei resort e hotel delle varie isole inoltre si può festeggiare il Capodanno in stile occidentale tra cenoni, musica e danze. Ben più interessante però è il cosiddetto Teemeedee.

È un suggestivo rituale indù e tamil che consiste nel camminare sui carboni ardenti per celebrare la forza degli dei e il proprio coraggio di fronte a loro. Il Teemeedee si celebra tutto l’anno ma in particolare tra dicembre e gennaio.

Il rituale prevede alcune settimane di preparazione spirituale. Il giorno della festività si snoda tra preliminari di purificazione, come il bagno nelle acque del fiume, e quelli preparatori, tra cui le danze di fronte al tempio. In questo stato di alienazione dal mondo terreno i fedeli si preparano ad affrontare la marcia sui carboni ardenti. 

Come arrivare a Mauritius

Dall’Italia si può raggiungere Mauritius con voli delle compagnie europee, della compagnia di bandiera Air Mauritius oppure con le compagnie arabe che fanno scalo a Dubai, in Oman o in Qatar. 

Riproduzione riservata