Umbria

15 Esperienze che puoi provare solo in Umbria

15 Esperienze che puoi provare solo in Umbria

Proprio nel cuore d’Italia la piccola ma incantevole Umbria regala il fascino dei suoi paesaggi ondulati e delle sue antiche tradizioni popolari come esperienze uniche e gratificanti.

Le campagne punteggiate da uliveti secolari e borghi antichi adagiati sulle rive del Lago Trasimeno o arroccati in collina, tra vicoli acciottolati e punti panoramici su valli fiorite e cascate maestose, le feste popolari e gli eventi di grande richiamo costituiscono uno straordinario insieme di attrazioni ed emozioni da vivere tra escursioni nella natura, attività all’aria aperta e scoperta di tesori artistico religiosi. 

Per questo abbiamo messo insieme una serie di quindici esperienze e attività da provare solo in Umbria per esplorare al meglio la regione e sfruttare le tante possibilità che offre.

15 Esperienze che puoi provare solo in Umbria

  • Degustazioni tra i Vigneti di Montefalco
  • Sulle orme di San Francesco
  • I fiori di Castelluccio di Norcia
  • Andare a Tartufi prima nei boschi poi a tavola
  • In barca verso le isole del Lago Trasimeno
  • In sella nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini
  • Degusta l’Olio Umbro
  • Rafting  in Valnerina
  • Partecipare all’Infiorata di Spello
  • Fonti del Clitunno
  • A piedi sui binari della ferrovia Spoleto-Norcia 
  • Giardini di La Scarzuola
  • Calarsi in un pozzo
  • Baci al cioccolato
  • Umbria a ritmo di Jazz

vigneti-di-montefalco

Degustazioni tra i Vigneti di Montefalco

montefalco_1

Vino e campagna sono il perfetto binomio per un’esperienza ricca di gusto in Umbria, un tour tra vigneti e cantine abbinate ad una degustazione di vino biologico permette di scoprire le meraviglie paesaggistiche e gastronomiche della zona di produzione del Sagrantino. 

Nelle terre che circondano l’antico borgo di Montefalco abbondano i vigneti e cantine che organizzano fantastiche degustazioni per assaggiare il meglio della produzione locale e conoscerne la cultura vinicola. Montefalco celebra il suo vino anche con diversi eventi e manifestazioni enologiche come il ‘Terre del Sagrantino’ che si tiene verso Pasqua o come ‘Cantine Aperte’ in estate.

Sulle orme di San Francesco

assisi-strade

Esperienza spirituale e rigenerante in Umbria è mettersi alla ricerca delle testimonianze del passaggio di San Francesco lungo la strada che congiunge Assisi a Gubbio, la stessa che percorse il santo nel suo viaggio spirituale. Il sentiero è lungo circa 50 km ed è percorribile sia a piedi, che in bici o a cavallo attraverso i boschi intorno a Valfabbrica, ll castello di Giomici e il monte della Biscina, lungo la valle del Chiascio in un percorso carico di bellezze naturali. 

Le località di Narni in provincia di Terni e di Spoleto sono altrettanto ricche di luoghi battuti dal santo in vita come i campi di Pian d’Arca, dove il santo iniziò a parlare con gli uccellini, raggiungibile con una camminata di circa mezz’ora a partire dal piccolo comune di Cannara, in provincia di Perugia. Mentre alle pendici del Monte Subasio sopra ad Assisi si può raggiungere l’Eremo delle Carceri. 

Tra i fiori di Castelluccio di Norcia

fioritura-castelluccio

Da metà giugno nel cuore dei Monti Sibillini si ripete lo spettacolo della fioritura di Castelluccio di Norcia, che inonda campi e vallate di colori sempre nuovi e variopinti. Questo minuscolo ma suggestivo borgo è la tappa ideale per vivere l’esperienza di immergersi in un mare di fiori selvatici multicolore che sbocciano ricoprendo l’intera vallata di papaveri rossi, viole e piante di colza per uno spettacolo floreale unico al mondo regalando un colpo d’occhio incredibile. 

Tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate si assiste ad un fenomeno floreale tra i più iconici e fotogenici nel suo genere in Italia proprio sui campi dove nascono le squisite lenticchie locali, rinomata eccellenza d.o.p.

Andare a Tartufi prima nei boschi poi a tavola

Il tartufo in Umbria è considerato il re del bosco e della buona cucina. La terra umbra è ricca di questo prezioso alimento che ben si abbina ai piatti tipici della regione e offre due fantastiche esperienze in un colpo solo: cercarlo prima e mangiarlo poi. 

Insieme a esperti cercatori è possibile prendere parte ad una vera e propria spedizione di caccia al tartufo nei boschi locali per vivere un’esperienza semplice ma divertente a contatto con la natura in compagnia di cani addestrati e dal fiuto infallibile alla ricerca di uno dei tre tipi di tartufi nascosti: il nero, il bianco e lo scorzone. L’emozione di trovare un bel tartufo sottoterra è uguagliata solo da quella di gustarne uno seduti a tavola per godere di un ricco pranzo a base del raccolto della caccia effettuata.

In barca verso le isole del Lago Trasimeno

lago-trasimeno_1

Anche se non ha sbocchi sul mare in Umbria si può vivere l’esperienza di imbarcarsi alla scoperta delle tre caratteristiche isole che spuntano tra le acque del Lago Trasimeno. Rese ancora più suggestive e romantiche dalla luce rossa di tramonti mozzafiato, le isole del Trasimeno sono raggiungibili con una breve tratta in traghetto o in barca a vela, le due visitabili sono l’Isola Maggiore un borgo marinaro dall’atmosfera medioevale tra botteghe artigianali, ristoranti e mercatini e un percorso panoramico, mentre l’Isola Polvese è un’importante riserva naturale e oasi faunistica all’interno del Parco Regionale del Trasimeno, dove si può trascorrere una giornata di primavera facendo birdwatching o escursioni nella natura o al Giardino delle Piante Acquatiche o semplicemente rilassandosi in spiaggia.

In sella nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini

monti-sibillini

Per esplorare le colline umbre con un’esperienza diversa dal solito si prendere parte ad una tranquilla uscita di gruppo in sella a un cavallo o anche seduti in carrozza. Quale che sia il proprio grado di abilità in sella, in tutta la regione si trovano svariati maneggi che organizzano spedizioni a cavallo nella natura tra sentieri e ruscelli per riscoprire al trotto gli spazi verdi con un’esperienza diversa dal solito che cambia il punto di vista sul paesaggio circostante. 

Lo splendido scenario del Parco Nazionale dei Monti Sibillini offre il contesto ideale per passare una giornata tra i boschi lontano dal caos per un’avventura indimenticabile. Molte di queste divertenti gite terminano con ricche degustazioni di prodotti tipici in fattorie e cantine locali.

Degusta l’Olio Umbro

trevi

L’Umbria è anche una delle regioni italiane dove si produce uno squisito olio extravergine di oliva con larga parte del suo territorio ricoperta da uliveti secolari. Partecipare ad una degustazione dell’oro verde umbro direttamente nei migliori frantoi è un’esperienza da non perdere per scoprire segreti e particolarità dell’olio extra vergine di oliva locale. Uno dei luoghi che meglio si presta a questa esperienza è il borgo di Trevi, conosciuto anche come Città dell’Olio per la sua produzione di olio evo di qualità sopraffina. 

Situata nella terra del Sagrantino non lontano da Assisi e Spoleto, Trevi è circondata da scenografici uliveti sulle colline circostanti, mentre il suo abitato si distingue per le chiese, gli edifici e le torri di stampo medioevale che regalano suggestioni e scorci magnifici sulla vallata sottostante.

Rafting  in Valnerina

valnerina_2

Emozioni, adrenalina e divertimento sono alla base dell’esperienza di gettarsi tra le rapide di un torrente umbro a bordo di un gommone pneumatico. Ai piedi delle suggestive cascate delle Marmore nel cuore della Valnerina si trovano numerose opportunità di partecipare ad escursioni di rafting in un contesto paesaggistico spettacolare in tutta sicurezza con uscite guidate e suddivise per i differenti livelli di preparazione fisica e abilità, muniti dell’attrezzatura tecnica idonea e pagaiare per mantenersi in equilibrio.

Partecipare all’Infiorata di Spello

infiorata-di-spello

Per vivere l’esperienza di partecipare ad una delle feste tradizionali umbre più note e colorate ci dirigiamo nell’incantevole borgo di Spello arroccato su uno sperone roccioso del Monte Subasio. Qui verso fine maggio ogni strada, vicolo, piazza e finestra viene adornata con magnifiche composizioni floreali in occasione dell’Infiorata del Corpus Domini, una festa evento a cui lavora l’intera comunità locale con la partecipazione sentita di tutti gli abitanti e di fioricoltori che si cimentano in una competizione per la composizione migliore.

Fonti del Clitunno

fonti-del-clitunno

Lungo la via Flaminia, tra Spoleto e Foligno, si nasconde un’oasi naturalistica che regala l’esperienza di una vera immersione in un angolo di paradiso: le Fonti del Clitunno. Parliamo di uno dei luoghi più suggestivi e romantici di tutta l’Umbria grazie a un placido laghetto d’acqua limpida alimentato dalle sorgenti sotterranee intorno a cui si snodano sentieri dall’atmosfera fiabesca tra rigagnoli, cascatelle salici piangenti, pioppi e fiori che si specchiano sulla superficie dell’acqua. 

Per la sua atmosfera unica questo eden è stato fonte di ispirazione per molti scrittori e artisti come Virgilio e Carducci. Nei pressi dell’oasi si può anche visitare il Tempietto paleocristiano del Clitunno, inserito nella lista dei Beni Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO.

A piedi sui binari della ferrovia Spoleto-Norcia 

spoleto-norcia

Tra le numerose esperienze di escursioni immersive nella natura umbra segnaliamo quella possibile lungo il sentiero che segue l’ex linea ferroviaria, oggi in disuso, tra Spoleto a Norcia attraverso gole di montagne, gallerie e terreni impervi della Valnerina. Lungo i vecchi binari ora si snoda una pista di circa 50 km da percorrere a piedi o in bicicletta tra paesaggi e panorami suggestivi, borghi antichi e montagne rocciose, in un percorso a volte aspro e impegnativo adatto ad escursionisti esperti e ben attrezzati. 

Giardini di La Scarzuola

scarzuola-umbria

In provincia di Terni nei pressi di Montegabbione si trova l’antica comunità rurale de La Scarzuola, un luogo eclettico e unico nel suo genere caratterizzato da un antico convento francescano e dalla città-teatro costruita dall’architetto milanese Tomaso Buzzi, che negli anni’50 qui cercò di dare forma alla “città ideale”. 

La struttura in continua evoluzione ospita una serie di giardini, sculture e costruzioni che oscillano dall’architettura surrealista allo stile classico, fino a quelli medievali e rinascimentali pensati per ridefinire lo spazio urbano.

Calarsi in un pozzo

pozzo-di-san-patrizio_1

A Orvieto si può provare l’esperienza di scendere sottoterra calandosi in un vero pozzo. 55 metri e 248 gradini di una scala a chiocciola portano sul fondo dello spettacolare monumentale Pozzo di San Patrizio risalente al 1500, un viaggio che va in contemporanea verso il centro della terra e all’indietro nel tempo.

Baci al cioccolato

perugia

Un’esperienza di gusto e divertente anche per i bambini è prendere parte alla rassegna dell’Eurochocolate Festival che normalmente si tiene a Perugia verso la fine di Ottobre, quando il capoluogo umbro si trasforma nella capitale del cioccolato con eventi, degustazioni e cooking show rigorosamente a base di cioccolato.

Umbria a ritmo di Jazz

Dopo aver saziato il gusto l’Umbria offre una carezza anche allo spirito attraverso la musica della manifestazione jazz più importante e rinomata d’Italia: l’Umbria jazz Festival che si tiene in estate nei luoghi simbolo di Perugia già dal 1973. In tutti questi anni il festival è diventato un vero punto di riferimento per appassionati e musicisti richiamando ogni anno migliaia di persone e gli artisti più apprezzati della scena internazionale per offrire un’esperienza di musica trascinante.

Foto: © ValerioMei

Riproduzione riservata