Idee di viaggio

Trekking urbano, i 10 migliori percorsi in città

Ecco quali provare almeno una volta

Trekking Urbano: i 10 migliori percorsi in città TREKKING Shutterstock
/5

Per trekking urbano si intende un’attività capace di coniugare le passeggiate sportive e le escursioni all’arte e alla gastronomia. 

Non solo natura, quindi, ma una vera e propria pratica utile a scoprire i lati meno conosciuti delle città. 

Il trekking urbano può essere praticato, quindi, tanto nel luogo in cui si è nati o si vive, arrivando a conoscerne anche gli angoli più nascosti, che negli altri centri che si sceglie di visitare. 

Non limitandosi solo a vedere monumenti e piazze particolarmente conosciute ma scegliendo di vedere qualcosa in più o seguendo un percorso tematico. Ecco quali sono i 10 migliori itinerari delle città italiane, in cui essere accompagnati da guide specializzate.

Trekking urbano, i 10 migliori percorsi in città

  • Torino – Piemonte
  • Anagni – Lazio
  • Narni – Umbria
  • Correggio – Emilia-Romagna
  • Pisa – Toscana
  • Urbino – Marche
  • Macerata – Marche
  • Tempio Pausania –Sardegna
  • Palmanova – Friuli-Venezia Giulia
  • Siena – Toscana

Torino – Piemonte

Una vista alternativa su quella che fu la prima Capitale d’Italia. il percorso che attraversa Torino utilizza infatti come tappe intermedie le grandi zone verdi e gli alberi secolari che da sempre abbelliscono la città. 

Lungo quasi 4 chilometri, il sentiero del verde torinese coinvolge tutto il centro della città.

Anagni – Lazio

Anche chiamata la città dei Papi perché è qui che sono nati ben quattro Pontefici: Innocenzo III, Alessandro IV, Gregorio IX e Bonifacio VIII. Ed è proprio sulle tracce dei Papi e della grande tradizione religiosa che si snoda il percorso che attraversa Anagni che attraversa tutti gli edifici religiosi della città, che conservano al loro interno un patrimonio artistico inestimabile.

LEGGI ANCHE: TREKKING VISTA MARE

Narni – Umbria

Forse non tutti sanno che fu proprio questo centro umbro a ispirare “Le cronache di Narnia” e a regalare il nome al luogo di fantasia. 

Il percorso che lo attraversa è lungo circa 3 chilometri e partendo da Piazza dei Priori, scorre per tutta la città tracciando la sua storia e quella di tutti i personaggi fuori dall’ordinario che qui hanno vissuto.

Correggio – Emilia-Romagna

Dal centro della cittadina emiliana che ha dato, tra le altre cose, i natali al cantautore Luciano Ligabue, parte una passeggiata che conduce fino alla periferia di Correggio, nella zona rurale. 

Il percorso consente di scoprire l’antica vocazione agricola della città nelle zone di collina, ma attraversa anche il Parco della Memoria e i boschi circostanti. In tutto si tratta di un’escursione di circa 8 chilometri. 

Pisa – Toscana

A partire dalla foce dell’Arno – a Marina di Pisa – e arrivando fino alla Tenuta di Tombolo, il sentiero che attraversa la città della Torre pendente mescola le viuzze urbane ai percorsi naturalistici. 

La passeggiata offre una visione alternativa su questa celebre città d’arte.

Urbino – Marche

Da Piazzale Roma di Urbino parte un itinerario che attraversa le vie e i vicoli del centro storico, si sofferma sugli antichi palazzi e in circa due ore e mezza arriva fino a Piazza Duca Federico. Scorci caratteristici e personalità importanti della città sono i principali protagonisti della passeggiata.

Macerata – Marche

Il percorso che si snoda per le strade di Macerata è guidato soprattutto dai fiori e dai giardini. 

Si parte infatti da Parco di Villa Lauri per poi arrivare a Parco di Fontescodella, una zona verde di 30.000 mq e concludere la passeggiata a Parco di Villa Cozza, realizzato per volere della famiglia Caccialupi. L’intera passeggiata dura circa un’ora e mezza.

Tempio Pausania –Sardegna

Questa cittadina della provincia di Sassari è celebre per la lavorazione del sughero. 

Il percorso che in circa due ore la attraversa tutta, si muove alla scoperta delle antiche botteghe, tra i segreti degli artigiani che portano avanti una tradizione antichissima.

Palmanova – Friuli-Venezia Giulia

Patrimonio dell’umanità secondo l’UNESCO e cittadina amata anche da Napoleone Bonaparte. L’imperatore è solo uno dei protagonisti del racconto che si snoda per le vie di Palmanova. 

Il percorso unisce infatti i vari monumenti architettonici militari edificati nel corso del tardo Rinascimento.

Siena – Toscana

Dal centro della città, fino alla Valle di Follonica. 

Una passeggiata di quasi 5 chilometri, non troppo semplice e quindi adatta ad escursionisti con un po’ di esperienza, conduce alla scoperta del lato green di Siena, una città in cui la storia e il folklore non sono gli unici protagonisti.

Autore: Paola Toia

Scopri