Sicilia

Vie Francigene di Sicilia: tappe dei 4 itinerari per scoprire l’isola a piedi

Vie Francigene di Sicilia
28-11-2023

Le Vie Francigene sono una serie di antichi percorsi di pellegrinaggio che collegano diverse regioni europee e che erano utilizzati dai pellegrini che, in epoca medievale, erano diretti a Roma e, in alcuni casi, anche oltre, fino a Gerusalemme. 

Nello specifico, in Sicilia, le Vie Francigene sono dei percorsi che ripercorrono l’antica rete stradale costruita dai romani e poi le strade medievali utilizzate dai pellegrini.

Le più importanti sono 4: la Magna via Francigena, la via Francigena Normanna, la via Francigena Fabaria e Via Francigena Mazarense. 

Si tratta di percorsi davvero molto suggestivi e che offrono la possibilità, a chi li percorre, di immergersi completamente nella storia e la cultura della Sicilia, oltre a fornire un’esperienza di cammino e di pellegrinaggio.

Le Vie Francigene in Sicilia, inoltre, offrono un modo alternativo e affascinante per esplorare l’isola, seguendone il percorso. 

Scopriamo le 4 vie Francigene in Sicilia, con il percorso e le tappe di ognuna di esse, per un’esperienza di viaggio davvero indimenticabile.

Magna via Francigena

magna Via Francigena
Magna Via Francigena

La Magna Via Francigena collega da nord a sud la Sicilia, partendo da Palermo e arrivando fino ad Agrigento, incrociando lungo il percorso le Madonie, attraverso ponti, vecchie dogane e un paesaggio suggestivo.

Il percorso di pellegrinaggio si divide in 9 diverse tappe, per un totale di circa 190 chilometri. La prima tappa, come detto, parte da Palermo e arriva a S.Cristina Gela, la seconda arriva a Corleone, la terza a Prizzi, la quarta a Castronovo, splendido borgo arroccato sul fianco di una montagna. 

La quinta tappa parte da qui e arriva a Cammarata/S. Giovanni Gemini, la sesta nei territori dei comuni di S. Giovanni Gemini e Sutera.

Da qui si riparte, con la settima tappa, per Grotte, l’ottava prevede l’arrivo a Joppolo Giancaxio. La nona e ultima frazione della Magna via Francigena porta al traguardo della splendida Agrigento. 

Via Francigena Normanna

Nebrodi
Nebrodi

La via Francigena Normanna è un percorso molto lungo e tortuoso che misura circa 390 chilometri e percorre la Sicilia da Palermo a Messina, attraversando l’Appennino Siculo, le Madonie, i Nebrodi e i Peloritani.

Si tratta di un itinerario particolarmente complicato, con diverse alture da superare, ma di una bellezza paesaggistica e storica davvero importante, un tempo percorso dai re Normanni e dai pellegrini diretti a Roma o a Gerusalemme. 

Via Francigena Fabaria

Francigena Fabaria
Francigena Fabaria

L’itinerario della via Francigena Fabaria parte da Agrigento e si conclude a Maniace, nei pressi di Catania.

Si tratta di un percorso diviso in 13 diverse tappe per un totale di circa 300 chilometri, nei quali è possibile esplorare il fascino unico della Sicilia meridionale e dell’entroterra di origine greca, tra bellezze naturali, cultura e storia.

La prima tappa, come detto, parte da Agrigento e arriva a Palma di Montechiaro, da qui si riparte per Licata. La terza tappa della via Francigena Fabaria arriva a Falconara, la quarta a Gela, la quinta a Niscemi, la sesta Caltagirone.

Da qui si riparte per Grammichele e Militello in Val di Catania e poi si fa tappa a Lentini e poi a Simeto. La decima tappa arriva a Paternò, la undicesima ad Adrano, la dodicesima a Bronte, per poi arrivare al traguardo finale di Maniace. 

Via Francigena Mazarense

Mazara del Vallo
Mazara del Vallo

La via Francigena Mazanrense ripercorre in direzione ovest il tratto costiero dell’antica via romana chiamata selinuntina nel tratto da Agrigento a Mazara, distaccandosi poi dalla costa per raggiungere la tappa finale di Palermo.

Si tratta di un percorso di media difficoltà, che misura in totale circa 325 chilometri, divisi in 14 tappe.

Lungo il percorso si incontrano luoghi suggestivi e ricchi di storia come Porto Empedocle, Ribera, Sciacca, Mazara del Vallo, Marsala e Alcamo. 

Riproduzione riservata