Puglia

Bandiere Blu Puglia 2022: spiagge più pulite per l’estate

Bandiere Blu Puglia 2022: spiagge più pulite per l'estate

La Puglia conta 18 Bandiere Blu 2022, classificandosi seconda regione d’Italia, insieme a Campania e Toscana, con più spiagge e località costiere riconosciute dalla ong internazionale, la Foundation for Environmental Education. 

Il primato è della Liguria che quest’anno ha collezionato 32 Bandiere Blu.

In Puglia le new entry del 2022 sono Rodi Garganico (provincia di Foggia), Ugento e Castro nel Leccese. Alle nuove entrate però corrispondono due uscite: Otranto e le isole Tremiti. Per il resto sono state confermate le stesse località balneari dello scorso anno in Puglia che contava 17 Bandiere Blu.

Bandiere Blu Puglia 2022: spiagge più pulite per l’estate

  • Monopoli – Castello Santo Stefano, Capitolo, Lido Porto Rosso, Cala Paradiso
  • Polignano a Mare – Cala Paura, San Vito, Cala San Giovanni, Ripagnola/Coco Village, Cala Fetente
  • Bisceglie – La Salata, Salsello
  • Margherita di Savoia – Centro Urbano/Cannafesca
  • Carovigno – Mezzaluna, Pantanagianni, Punta Penna Grossa
  • Fasano – Egnazia Case Bianche, Savelletri, Torre Canne
  • Ostuni – Lido Morelli, Pilone (Lido Stella – Viar Beach), Lido Fontanelle, Creta Rossa, Rosamarina (Rodos-Capanno-Lambertiana)
  • Rodi Garganico – Riviera di Ponente, Riviera di Levante
  • Peschici – Sfinale, Gusmay, Baia di Calalunga, Baia di Monaccora, Baia San Nicola, Procinisco, Baia di Peschici
  • Zapponeta – Lido 
  • Nardò – Porto Selvaggio, Sant’Isidoro, Santa Caterina, Santa Maria al Bagno, Torre Squillace
  • Ugento – Torre San Giovanni/Torre Mozza/Lido Marini 
  • Melendugno – Roca, San Foca Nord/Centro/Torre Specchia, Torre Sant’Andrea, Torre dell’Orso
  • Salve – Torre Pali/Marina di Pescoluse/Posto Vecchio
  • Castro – Zinzulusa, La Sorgente 
  • Ginosa – Marina di Ginosa
  • Castellaneta – Riva dei Tessali/Pineta Giovinazzi/Castellaneta Marina/Bosco della Marina
  • Maruggio – Commenda, Campomarino, Acqua Dolce

puglia-estate

Ugento 

lido-marini-ugento

Ugento è una delle new entry tra le Bandiere Blu 2022 della Puglia. Affacciate sul mar Ionio e protette dalle dune e da una rigogliosa pineta, le meravigliose spiagge di Ugento si estendono per circa 8 km intervallate da basse scogliere e piccoli approdi.

La sabbia è finissima e particolarmente chiara, i fondali sono bassi e l’acqua cristallina dal colore turchese. 

A un quarto d’ora di auto da Ugento si trova il lido Marini, una grande spiaggia di sabbia chiara lambita da incantevoli acque trasparenti. Troverete diversi lidi attrezzati con tutti i comfort su questa spiaggia ideale anche per famiglie con bambini. Leggermente più a nord, troverete poi la spiaggia di Torre Mozza, che prende il nome dall’antica torre diroccata. È una spiaggia altrettanto bella, in parte libera e in parte attrezzata, facilmente raggiungibile. Infine, Torre San Giovanni è un’altra bellissima spiaggia di Ugento, distante 5 km dal centro, dove rilassarsi tra sabbia chiara e acque limpide. Il Molo e il Lido Cocoloco sono i lidi più famosi ma ci sono tante aree libere in questa lunga spiaggia che fa parte del Parco Naturale Regionale e della riserva marina del litorale di Ugento.

Castro 

castro_1

L’altra new entry tra le Bandiere Blu 2022 della Puglia è Castro, un antico borgo di pescatori, a soli 7 km da Santa Cesarea Terme, dove la costa adriatica si fa alta e frastagliata. 

Qui infatti si nascondono oltre alle tante calette, anche numerose grotte, tra cui quella della Zinzulusa, che fa parte del Parco Naturale Regionale Costa Otranto ed è considerata una grotta di grande interesse paesaggistico e geologico. La Zinzulusa è lunga 160 metri ed è composta da tre antri. 

Il primo, chiamato la Conca è una caverna con una base ellittica che si apre sul cosiddetto Corridoio delle Meraviglie dove le pareti sono impreziosite da stalattiti e stalagmiti. Un laghetto chiamato il Trabocchetto si apre nel Corridoio e conduce al terzo ambiente, il più spettacolare, chiamato Cripta o Duomo: è una sala alta 25 metri e ornata da possenti colonne che le danno l’aspetto di una cattedrale.

Lungo la costa di Castro, inoltre, vale la pena fermarsi per un tuffo nelle acque limpide al Lido La Sorgente.

Rodi Garganico 

rodi-garganico_1

La terza new entry tra le Bandiere Blu 2022 della Puglia è Rodi Garganico, un antico borgo di pescatori definito da molti il “giardino del Gargano”, circondato da agrumeti e uliveti, che sorge su un promontorio a picco sul mar Adriatico. 

Rodi Garganico vanta lunghe spiagge di sabbia dorata e acque limpide, circondate da dune e alberi di arancio. Lungo un tratto di costa di 12 chilometri, il litorale è diviso tra la zona di Levante, esposta ai venti e molto frequentata dai surfisti, e la zona di Ponente, dove si concentrano alberghi e ristoranti. Le spiagge di Rodi Garganico sono comode e accessibili a tutti.  

Campomarino

campomarino

Lungo la costa ionica della Puglia, in provincia di Taranto, si incontra la splendida spiaggia di Campomarino. Dune di sabbia chiara, immerse nella macchia mediterranea che si tuffa nelle acque chiare e trasparenti, fanno della spiaggia di Campomarino un’ottima meta per una giornata di mare, possibilmente non in alta stagione quando è troppo affollata. 

Se amate lo snorkeling e le immersioni, verso i 6 metri di profondità si possono ammirare numerosi sarcofagi marmorei di età romana. Lunga 3 km, la spiaggia di Campomarino si presta anche a grandi passeggiate in riva al mare. 

Marina di Pescoluse 

pescoluse_1

Sabbia bianca e mare turchese vi faranno sentire su una spiaggia dei Tropici. Marina di Pescoluse offre le più belle spiagge della Puglia lungo 4 km di costa che farà impazzire adulti e bambini. I fondali bassi e gli isolotti che emergono dalle acque cristalline compongono un meraviglioso paesaggio fatto di bianco e acqua marina dove rilassarsi fino al tramonto, che sulla costa ionica cade sul mare.

Qui troverete molte spiagge attrezzate ma anche molte spiagge libere. 

Marina di Pescoluse si trova a 10 km a nord di Santa Maria di Leuca. Il tratto denominato “Maldive del Salento” è il più affollato, ma procedendo verso nord, dopo l’Eden Agri Beach Salento, il tratto detto “Seychelles del Salento” è a volte un po’ meno frequentato. La spiaggia prosegue fino a Torre Pali, con diversi punti di accesso e di parcheggio lungo le dune. Consigliamo di camminare lungo la spiaggia per scegliere il tratto che più vi piace. 

LEGGI ANCHE: SPIAGGE DEL SALENTO

Monopoli

monopoli-mare

La fascia costiera di Monopoli, lunga 13 km e affacciata sul mar Adriatico, riserva calette e insenature nascoste tutte da scoprire. Nella parte settentrionale della città, la costa è più frastagliata e presenta scogliere e spiagge rocciose, mentre la zona meridionale è caratterizzata da un arenile di sabbia fine, morbida e dorata che ospita eleganti stabilimenti balneari e numerosi locali sulla spiaggia, perlopiù concentrati in località Capitolo. Una delle spiagge Bandiera Blu più vicine al centro di Monopoli è il Lido Porto Rosso, una caletta dalla sabbia dorata e l’acqua turchese. Leggermente più a sud di Monopoli si trova la sabbiosa Cala Paradiso in una baia circondata da scogli. 

Troverete una parte libera e una attrezzata. Da non perdere poi lido Santo Stefano che, insieme a porto Ghiacciolo, è diventato famoso nell’estate 2017 perché fu scelto per celebrare le sfarzose nozze di Renee Sutton, (figlia dell’immobiliarista Jeff, amico dell’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump) con Eliot Cohen. Dominata dal castello di Santo Stefano, la sabbia incanta per la sua sabbia dorata e le acque limpide. 

Foto: © Gimas/Shutterstock

Polignano a Mare

polignano_2

Polignano a mare, famoso borgo bianco della Puglia arroccato su un promontorio a picco sul mare, è famoso per Cala Porto, la pittoresca spiaggia di ciottoli bianchi all’ombra delle scogliere a picco sul mare su cui sorge il paesino. Ma la Bandiera Blu è stata assegnata ad altre spiagge

Tra queste Cala Paura, vicino al centro del paese: è una caletta nascosta tra le insenature rocciose e circondata da tipiche casette di pescatori.

San Vito è una spiaggia di ciottoli e sabbia su cui si affaccia la suggestiva abbazia di San Vito, non molto distante dal centro di Polignano. Cala di San Giovanni è una spiaggia di sabbia dorata incastonata in una cala naturale, circondata da una rigogliosa pineta e grotte scavate dal tempo. Chi cerca uno stabilimento elegante invece deve andare al Coco beach club o a Cala Fetente, la spiaggia mondana di Monopoli dove trovare bar e ristoranti sul mare.  

Peschici

Come molti borghi d’Italia anche Peschici sorge su una rupe ma se guardate in basso vi perderete nel blu del mar Adriatico. Una città bianca della provincia di Foggia, caratterizzata da un intricato reticolo di vicoli, scalette, archi e cortili, situata nel Parco Nazionale del Gargano. Percorrendo il tratto costiero che da Peschici va verso Vieste, potrete ammirare le antiche torri di avvistamento e i famosi trabucchi. Tra le spiagge Bandiera Blu 2022, partendo dal borgo e scendendo lungo la costa in direzione sud incontrerete le spiagge di Procinisco e di San Nicola, caratterizzate da sabbia fine e mare pulitissimo. Sono due spiagge racchiuse tra due suggestive punte rocciose, protette dai venti, che vantano un bellissimo trabucco. Continuando a scendere si incontra la spiaggia di Manaccora, una delle più belle e frequentate baie di Peschici, racchiusa tra due suggestive punte rocciose e formata da sabbia fine. 

A seguire si trova Cala Lunga, una spiaggia di sabbia finissima incorniciata dalla costa rocciosa e dai trabucchi, da cui si ammira una particolare formazione rocciosa che termina con un arco. Segue la spiaggia di Gusmay, una baia sabbiosa incorniciata da una pineta che ospita la Torre costiera di Gusmay ed un trabucco. La spiaggia, dalla sabbia fine di dorata e l’acqua verde smeraldo, è lunga circa 200 metri ma è privata e riservata ai clienti di alcuni hotel.

Infine Sfinale è una delle poche baie che ancora oggi conserva tutto il fascino selvaggio. Segna il confine tra Peschici e Vieste, è incontaminata e facilmente raggiungibile grazie alla strada che arriva a ridosso della spiaggia. A nord del borgo invece si trova la Baia di Peschici, rinomata per la sua spiaggia di sabbia bianca, lunga circa 1,2 chilometri, incorniciata da grandi scogli.

Ostuni

Ostuni, la meravigliosa città bianca arroccata su tre colli, è un pittoresco borgo medievale che regala scorci incantevoli sul mare, camminando tra vicoli, ripide scalinate, corti, piazzette, case bianche, facciate barocche e rococò, botteghe, resti delle mura aragonesi, botteghe artigiane e invitanti osterie. 

A poca distanza da Ostuni, lungo questo tratto di costa della Valle d’Itria, bassa, in parte rocciosa e frastagliata, si aprono spiagge e calette, alcune delle quali sabbiose, lambite da acque cristalline. Tra le spiagge Bandiera Blu 2022 di Ostuni compare quella del Pilone, una delle più frequentate d’estate. È un’ampia e lunga spiaggia di sabbia fine e chiara, acque limpide e fondali bassi, immersa nel Parco naturale regionale dune costiere fra Torre Canne a Torre San Leonardo. 

A est della spiaggia si erge maestosa la Torre San Leonardo, un’antica torre di avvistamento aragonese risalente al XV secolo e creata a scopo difensivo dopo la distruzione di Otranto del 1480. Sulla spiaggia del Pilone troverete gli stabilimenti balneari del Lido Stella e del Viar Beach Club. Accanto al Pilone si trova la spiaggia di Rosa Marina, dove l’arenile stretto, lungo e frastagliato si divide in cinque piccole insenature che ospitano spiagge sabbiose e scogliere che lentamente entrano in un mare cristallino. Le spiagge di Rosa Marina sono caratteristiche per la loro natura selvaggia: dune sabbiose, scogliere, macchia mediterranea, acqua cristallina e sabbia finissima.

Poco distante poi si trova la spiaggia del Lido Morelli, formata da chilometri di sabbia bianca e fine, immersa nella macchia mediterranea e circondata da dune sabbiose ricoperte di ginepri e arbusti. Anche il Lido Morelli si trova all’interno del Parco delle Dune Costiere che va da Torre Canne a Torre San Leonardo. O ancora il Lido Fontanelle, un piccolo lido accogliente e intimo lungo una spiaggia sabbiosa, e Creta Rossa, una spiaggia lunga 5 km che si alterna fra insenature sabbiose e calette rocciose dalle acque turchesi e i fondali profondi da scoprire per chi pratica snorkeling.

Nardò

Nardò è un pittoresco borgo del Salento vicino alla costa ionica della Puglia. Tra le spiagge Bandiera Blu 2022 bisogna vedere quella di Santa Maria al Bagno, una piccola baia sabbiosa nel centro cittadino. Il suo nome rimanda alla Torre del Fiume fatta costruire nel XVI secolo da Carlo V e di cui adesso rimangono solo i quattro torrioni. Risalendo la costa di Nardò verso nord poi si incontra Santa Caterina, una spiaggetta sabbiosa circondata da scogli rocciosi immersa nella vegetazione. 

Proseguendo lungo la costa verso nord poi si arriva alla bellissima baia di Porto Selvaggio, un’insenatura principalmente di ghiaia circondata da una verdeggiante pineta e un promontorio roccioso che degrada in un mare cristallino. È una spiaggia incontaminata situata nel parco naturale regionale Porto Selvaggio e palude del Capitano, raggiungibile camminando nella pineta o via mare. Continuando ancora verso nord si raggiunge la spiaggia di Sant’Isidoro che segna praticamente l’inizio della costa di Porto Cesareo. È una bellissima spiaggia di sabbia soffice e chiara dalle acque turchesi. Infine, Torre Squillace, prevalentemente rocciosa. 

Riproduzione riservata