Piemonte

Trekking in Monferrato, gli itinerari più belli

Trekking in Monferrato: gli itinerari più belli
02-05-2022

Il Monferrato è una regione storico-geografica del Piemonte, precisamente quella che coinvolge le province di Alessandria e di Asti. Si tratta soprattutto di una zona collinare e immersa nei boschi, circondata anche da grandi vallate verdi. 

Per questa ragione è anche una zona ideale per gli amanti della natura che amano dedicarsi alle passeggiate sportive, alle escursioni e al trekking. Ecco quali sono gli itinerari più belli del Monferrato da attraversare a piedi.

Trekking in Monferrato: gli itinerari più belli 

  • Anello di Terruggia
  • Itinerario panoramico
  • I campi di girasoli
  • Il Grande Cammino del Monferrato

monferrato-foto

Anello di Terruggia

Tra le possibilità offerte da questo territorio c’è un sentiero ad anello che parte e arriva nella cittadina di Terruggia, una di quelle che compongono il sito Unesco Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte: Monferrato, Langhe e Roero

Il percorso prende il via dalla piazzetta principale del centro storico e si prosegue attraversando un sentiero erboso fino alla Torre Veglio in cima a una collina. Le tappe successive sono Cascina Mandoletta, San Germano (una frazione del comune di Casale Monferrato) e il Castello di Montalbano, prima di tornare a Terruggia. L’intero itinerario è composto da circa 10 chilometri e si percorre in poco più di due ore e mezza.

Itinerario panoramico

Un percorso che si attraversa nel complesso in sei ore e offre degli affacci panoramici stupendi è quello che parte dal Castello di Camino, attraversa sentieri collinari, costeggia il Po e arriva fino al Belvedere di Coniolo, considerato uno dei più suggestivi e affascinanti d’Italia. Nel corso della passeggiata, che richiedo un giusto livello di allenamento, ci si imbatte in monumenti significativi e strutture culturali importanti, quali la Casa Museo di Enrico Colombotto rosso e il Museo Etnografico di Coniolo, senza dimenticare il Parco fluviale del Po Vercellese. 

I campi di girasoli

Un altro itinerario affascinante potrebbe essere quello che attraversa i campi di girasoli del Monferrato. Lungo quasi 25 chilometri e percorribile in sei ore complessive, questo sentiero si snoda attraverso borghi caratteristici e campi dal giallo intenso. 

Chi lo desidera potrà ammirare e attraversare le distese di girasoli che si trovano a Cella Monte, Moleto e Olivola.

L’ultima tappa arriva a Rosignano Monferrato dove, invece, si può visitare il Museo contadino diffuso.

Il Grande Cammino del Monferrato

Chi vuole visitare e ammirare per intero la regione del Monferrato non può che scegliere di dedicarsi al cosiddetto Gran Cammino: un percorso che in 382 chilometri attraversa tutta la regione. Si tratta di un itinerario non solo escursionistico ma anche enogastronomico, in quanto molte cantine, ristoranti e trattorie aprono le loro porte ai camminanti. Questo sentiero è un vero e proprio cammino che, come quelli più celebri al mondo (vedi cammino di Santiago), è costituito da diverse tappe e può essere percorso in frazioni o per intero. Ogni sosta intermedia è lunga, tendenzialmente, 20 o 25 chilometri. Lungo tutto il sentiero si attraversano vigne, boschi, borghi e colline. Tra i centri più caratteristici che si incrociano ci sono Casale Monferrato, Asti, Vignale Monferrato, Castagnole delle Lanze, Acqui Terme, Montemagno e tanti altri ancora. Per alcuni tratti il Gande Cammino non è molto semplice, ed è quindi preferibile farsi accompagnare da guide turistiche specializzate.

Riproduzione riservata