Idee di viaggio

Cosa vedere a Cuneo

L'itinerario perfetto per scoprire la città in giornata

Cosa vedere a Cuneo: itinerario di un giorno WEEKEND Shutterstock
5/5

Cuneo è il capoluogo dell’omonima provincia piemontese che si trova nella parte sud occidentale della regione. Deve il suo nome alla sua posizione: sorge, infatti, proprio su un “cuneo”, alla confluenza dei fiumi Stura e Gesso.

È definita la Capitale verde del Piemonte, vista la sua collocazione geografica e anche in virtù dei tanti interventi urbani che hanno visto sorgere parchi e zone verdi all’interno della città. 

Ma non solo: Cuneo è la meta perfetta per chi è appassionato di storia italica, è infatti anche un centro ricco di legami con il passato, soprattutto con il Medioevo, ma anche con monumenti di epoca moderna e opere d’arte contemporanea. Ecco 5 cose da vedere assolutamente se si decide di visitare Cuneo.

Cosa vedere a Cuneo 

  • Museo Casa Galimberti
  • Castello Reale di Racconigi
  • Palazzo della Torre
  • Complesso Monumentale di San Francesco
  • Sculture da vivere
  • Museo Civico 
  • Cattedrale di Cuneo 
  • Palazzo Samone
  • Parco Fluviale Gesso e Stura

cuneo-foto

Museo Casa Galimberti

Tancredi Galimberti e suo figlio Tancredi Jr. (detto Duccio) Galimberti, furono due figure importantissime per la storia di Cuneo e dell’Italia intera. Il primo, infatti, partecipò attivamente alle battaglie per l’unificazione nazionale, il suo erede invece si schierò apertamente contro il regime fascista e per questo venne fucilato. 

La loro abitazione è oggi diventata un museo e si trova nella piazza centrale della città che porta proprio il nome di Piazza Galimberti. La visita guidata all’interno ha una durata di circa un’ora.

Castello Reale di Racconigi

Patrimonio dell’umanità UNESCO, il castello di Racconigi è stato voluto e fatto edificare da Bernardino di Susa nell’XI secolo sui resti di un antico monastero.

Negli anni è passato sotto il dominio di diverse famiglie di signorotti piemontesi, fino a diventare – a metà del XIV secolo – di proprietà dei Savoia, che lo utilizzavano come residenza di vacanze in estate e autunno. Dal 1993 è una sede museale e all’interno di molte sale restano ancora oggetti e mobili dell’epoca sabauda. Il castello, inoltre, considerato una delle residenze Savoia meglio conservate, ospita molto di frequente eventi culturali e mostre temporanee. Da visitare anche gli immensi giardini.

Palazzo della Torre

Fu la prima sede del municipio a Cuneo, oggi è invece uno dei monumenti più conosciuti e frequentati della città. Il palazzo risale al 1200 ed è affiancato dalla torre Civica, costruita – dopo il trattato di pace tra Cuneo e Mondovì – nel 1317 per volere di Re Roberto d’Angiò. Dall’alto dei 52 metri della torre è possibile ammirare l’intera città.

Complesso Monumentale di San Francesco

Risale al XIII secolo ed è un monumento nazionale che comprende un ex convento, in cui si insediarono i frati francescani, un museo civico che ospita reperti trovati sul territorio di Cuneo che vanno dall’epoca preistorica a all’età moderna, e la Chiesa. Tutto il complesso monumentale venne edificato proprio attorno a quest’ultima in cui si conservano ancora oggi resti di diversi scavi archeologici e affreschi e icone sacre risalenti al 1583. 

Sculture da vivere

Ogni anno gli allievi delle accademie delle Belle Arti presenti in Italia, realizzano delle sculture su un tema sempre diverso, scelto di anno in anno, per il concorso Internazionale “Sculture da vivere”. Le opere vincitrici vengono esposte proprio nella città di Cuneo e sono dislocate all’interno di tutto il territorio comunale. Ad oggi esiste una vera e propria mappa che permette di vederle tutte e imbattersi in piccoli grandi capolavori di arte moderna. 

Dintorni di Cuneo 

  • Saluzzo 
  • Mondovì
  • Bra
  • Alba
  • Castello di Racconigi 
  • Revello 
  • Grotta di Bossea
  • Langhe

 

Mappa e cartina

Autore: Paola Toia

Foto: © Framarzo / Shutterstock

Scopri