Italia

Mare in Veneto, le migliori mete per le vacanze

Mete mare Veneto

Città d’arte e romantici borghi ma anche località balneari ideali per una vacanza estiva. Il Veneto vanta lunghe e ampie spiagge di sabbia dorata che digradano dolcemente nel mar Adriatico.

Dalle più glamour e frequentate dal jet-set internazionale alle più tranquille e selvagge, ecco le migliori mete per una vacanza estiva in Veneto.

Venezia

Venezia
Venezia

Venezia è un incanto che si dispiega davanti allo sguardo incredulo di qualsiasi viaggiatore. Che sia la prima o l’ennesima volta che la visitate, Venezia vi farà sempre sognare ad occhi aperti.

La Serenissima Repubblica di Venezia è oggi il capoluogo del Veneto, ma soprattutto una città unica al mondo, dichiarata, insieme alla sua laguna, patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Crocevia di popoli e culture, Venezia mantiene la sua eterna bellezza, immutata da secoli.

Una città romantica in cui farsi cullare in un giro in gondola lungo il Canal Grande, passando sotto gli archi del ponte dei Sospiri e del ponte di Rialto.

Piazza San Marco con la basilica, il campanile e il Palazzo Ducale compongono quello che Napoleone definì il salotto più elegante d’Europa.

La monumentale basilica di San Marco poi testimonia delle influenze orientali, soprattutto greco-bizantine, perfettamente integrate alla tradizione artistica italiana. Venezia è anche la città italiana dove si concentra la maggior densità di opere d’arte. Si possono ammirare i capolavori di Tintoretto alla Scuola di San Rocco, riscoprire le opere di Picasso, Dalí e Miró alla Peggy Guggenheim Collection, tuffarsi nell’arte contemporanea alla Punta della Dogana o ancora esplorare gli altri numerosi musei, gallerie e l’immancabile Biennale.

E così ammirare gli affascinanti palazzi nobiliari come il Palazzo Grassi e le dimore aristocratiche che rievocano l’epoca dei dogi, andare in cerca delle meraviglie nascoste come il Palazzo Contarini del Bovolo e stupirsi davanti al Palladio della Chiesa del Redentore.

Riuscirete davvero a conoscere Venezia quando vi perderete tra calli e canali, vicoli ciechi e piazze sulla laguna, dove fermarvi tra osterie e bacari per un cicchetto e uno spritz, tra botteghe artigianali e angoli silenziosi in cui riecheggia il barocco di Vivaldi.

Venezia però non è solo una meravigliosa città d’arte, ma anche un’ottima meta estiva per chi vuole unire cultura e relax in spiaggia.

Cosa fare al Lido di Venezia
Lido di Venezia

Infatti bastano 15 minuti di vaporetto da San Marco per raggiungere la spiaggia più vicina, quella del Lido di Venezia. È una delle lingue di terra che dividono la Laguna Veneta dal mar Adriatico.

È una sottile isola, stretta e lunga, abitata fin dai tempi antichi, amata da artisti e intellettuali, tra cui Thomas Mann e Lord Byron.

Il Lido di Venezia era anche il ritrovo del bel mondo degli anni Venti, di cui oggi rimangono le raffinate ville liberty, i grand hotel dall’antica eleganza, uno fra tutti l’Excelsior, e gli storici stabilimenti balneari che rievocano le immagini del film Morte a Venezia.

Oggi conosciuto per la Mostra del Cinema che si tiene a inizio settembre, il Lido è per il resto dell’anno l’isola di Venezia sconosciuta alle folle di turisti, dove godersi la tranquillità passeggiando tra Murazzi, borghi e spiagge.

D’estate il Lido è la spiaggia dei veneziani per eccellenza. Il tratto più famoso e curato di questa lunga spiaggia di sabbia dorata è quello in corrispondenza dell’hotel Excelsior.

Esclusiva e cara, la spiaggia del Lido di Venezia è caratterizzata dalle capannine, le grandi cabine dotate di veranda dal gusto elegantemente retrò. Ma lasciando la zona vip si possono trovare anche stabilimenti balneari più economici e spiagge libere.

Dal Lido di Venezia con un autobus si può raggiungere Pellestrina. È l’altra isola veneziana che si affaccia da un lato sulla laguna e dall’altro sull’Adriatico.

Seppur vicinissima al Lido, Pellestrina è un mondo completamente diverso. Vedrete un borgo tranquillo composto da case colorate, una spiaggia selvaggia, priva di servizi, frequentata quasi esclusivamente da persone locali. Proseguendo a piedi dall’estremità meridionale della spiaggia si raggiunge l’oasi naturale di Ca’ Roman.

Sottomarina invece è un’altra località balneare della provincia di Venezia, nel comune di Chioggia. Nei weekend molta gente da Padova va a Sottomarina per rilassarsi sulla sua lunga spiaggia di sabbia e per divertirsi sul lungomare ricco di beach bar, locali dove trascorrere la serata e aree gioco per bambini.

Chioggia

Chioggia
Chioggia

Per le sue silenziose calli e i pittoreschi canali è chiamata la piccola Venezia. Di origini romane, questo lembo veneziano si popolò con l’afflusso degli abitanti dell’entroterra veneto fuggiti alle invasioni barbariche.

Chioggia è un’altra meta estiva del Veneto, dove passeggiare tra le case colorate e i canali di San Domenico, Vena e Lombardo. Il Corso del Popolo è un tripudio di grandi architetture e preziosi cimeli: il Palazzo Comunale, il Granaio, la duecentesca San Nicolò, San Domenico e il suo Carpaccio, il barocco di S. Andrea e Piazzetta Vigo con la colonna del XII secolo sormontata da El gato, (un leone di San Marco). 

Da non perdere la Torre dell’Orologio, ex faro e torre di avvistamento, ora museo che ripercorre la storia di Chioggia, sulla cui cima si possono visitare l’orologio astrologico e la cella campanaria. Visitate il Duomo, intitolato a Santa Maria Assunta in cielo, e la vicina chiesa di S. Martino, che un tempo conservava un polittico attribuito a Paolo Veneziano, ora visibile nel vicino Museo Diocesano.

È interessante fare un giro alla pescheria, il caratteristico mercato del pesce che si svolge dal martedì alla domenica e che viene rifornito direttamente dai pescatori che rientrano la mattina presto dal mare.

Nel porto di Chioggia poi si possono ancora ammirare attraccati al molo i “bragozzi”, tipiche imbarcazioni dai colori vivaci. Fate caso alle abili ricamatrici di merletto, un’antica tradizione locale. Infine rilassatevi in riva al mare. Chioggia ha 10 chilometri di spiaggia con lidi attrezzati a Sottomarina e Isola Verde. Il vento moderato e costante inoltre la rende perfetta per gli sport di vela.

Jesolo

Jesolo
Jesolo

Sulla sottile striscia litorale tra la laguna di Venezia e la foce del Piave, sorge la vivacissima Jesolo, nota località turistica e balneare veneta sulla costa adriatica per chi cerca divertimento e relax.

Bandiera blu da anni, Jesolo vanta quindici chilometri di spiaggia dorata dove si susseguono stabilimenti balneari all’avanguardia e dotati di ogni comfort e servizio.

Il lido di Jesolo è la spiaggia più amata dai giovani attratti dalla sua famosa movida. Ma in realtà Jesolo è una località di mare consigliata anche a coppie e anziani grazie alla straordinaria offerta di alloggi e servizi. In città sorge un’enorme isola pedonale ricca di negozi, ristoranti, bar e locali di ogni tipo per chi è in cerca di shopping e movida.

Chi invece preferisce la natura può dedicarsi a passeggiate a piedi o in bicicletta e gite in barca per ammirare le tradizionali barene lagunari, habitat ideale per uccelli palustri di ogni tipo.

A testimoniare il glorioso passato di Jesolo sono, invece, l’affascinante sito archeologico delle Antiche Mura con i resti della Cattedrale di Santa Maria, probabilmente la seconda chiesa più grande della Repubblica di Venezia, e il meraviglioso pavimento mosaicato della precedente chiesa paleocristiana. Notate poi la Torre Caligo, antico fortilizio medievale posto sulle rive del canale Caligo. Visitate il Museo civico di Storia Naturale se volete approfondire la storia di Equilium, l’antico nome di Jesolo.

Cavallino-Treporti

Cavallino Treporti
Cavallino Treporti

Il litorale di Cavallino Treporti è una lunga e fertile penisola tra Venezia e Jesolo che seduce per la varietà dei suoi paesaggi.

Un paesaggio suggestivo dove si rincorrono la lunga spiaggia dorata, le dune, la pineta, gli orti e l’affascinante laguna con i suoi canali, le barene, le velme e le valli da pesca.

Lambito dal mare Adriatico e dalle acque della laguna, il litorale di Cavallino Treporti si estende per 15 chilometri.

Sullo sfondo, in tutto il suo fascino, l’elegante profilo di Venezia. È una meta ideale per chi cerca la tranquillità e la libertà. Qui infatti gli stabilimenti balneari sono pochi, prevalgono le spiagge libere, i campeggi sono ben più numerosi degli alberghi. Troverete tutti i servizi necessari ma non aspettatevi mondanità o vita notturna.

Eraclea

Eraclea
Eraclea

Eraclea Mare, detta anche “perla verde dell’Adriatico” perché immersa in un’oasi naturale, è perfetta per chi vuole rigenerarsi dallo stress quotidiano.

È inoltre una meta di mare low cost in Veneto. Gli hotel, appartamenti e villette di Eraclea sono mediamente più economici di quelli di Jesolo, Caorle e Bibione.

Il suo litorale di fine sabbia chiara, lambito da acque pulite e circondato dalla pineta, è perfetto per una vacanza tranquilla.

Di giorno si trascorre il tempo in spiaggia, la sera si cena nei tanti ristoranti. Particolarmente affascinante la riserva naturale della Laguna del Mort, estesa al margine occidentale dell’abitato, che si presenta come un tratto di laguna separato dal mare da una striscia naturale di dune. Rilassanti passeggiate a piedi, in bicicletta e a cavallo permettono di raggiungere gli angoli più suggestivi e nascosti della laguna, inoltrarsi nella pineta, perdersi nei tramonti infuocati dal sole.

Caorle

Caorle
Caorle

Una “Venezia in miniatura” fatta di calli, campielli e case affrescate, Caorle è una romantica località balneare del Veneto perfetta per chi vuole allontanarsi dal turismo di massa.

È una cittadina ricca di fascino dal grazioso centro storico, dove spiccano case dalle facciate colorate, che ricordano quelle di alcune isole della laguna, e preziosi palazzi storici. Nelle viuzze si nascondono botteghe di artigianato e negozietti di souvenir.

Il Duomo e il caratteristico campanile insieme al Santuario della Madonna dell’Angelo meritano una sosta. Il vicino porto peschereccio, dove ancor oggi si svolge il mercato del pesce, contribuisce al fascino di questo borgo marinaro.

Percorrete poi la passeggiata tra il mare e il centro storico che nel corso degli anni si è trasformata in una galleria d’arte a cielo aperto: si chiama Scogliera Viva.

Dopodiché è possibile proseguire fino alla foce del fiume Livenza, al di là del quale si trova Porto Santa Margherita, nota per ospitare una delle darsene più grandi d’Europa, Lido Altanea, nuova zona residenziale immersa nella natura, e Duna Verde, detta anche “città giardino” per le sue particolari caratteristiche. Le spiagge di Caorle sono due, una a est e una a ovest del centro.

A dividerle è la romantica Chiesa della Madonna dell’Angelo. Sono entrambe spiagge attrezzate che alternano stabilimenti balneari e zone libere.

Bibione

Bibione
Bibione

L’ultima spiaggia veneta che si incontra prima di entrare in Friuli-Venezia Giulia è Bibione, una delle prime località balneari venete a puntare su ecosostenibilità e cicloturismo.

Ha un arenile lungo otto chilometri, dove la sabbia dorata digrada dolcemente verso il mare e l’acqua è tra le più pulite della costa Adriatica.

I tre nuclei di Bibione Spiaggia, Lido del Sole e Bibione Pineda, attrezzatissimi e vivaci, sono ideali per tutti i tipi di vacanzieri. Intorno verdi pinete e la splendida laguna offrono un’oasi naturale dove rilassarsi ammirando cigni, aironi cinerini, garzette, cavalieri d’Italia.

Merita una visita il tratto di Valle Grande, per la presenza di rare specie vegetali, mentre le foci del Tagliamento, con il romantico faro costruito agli inizi del ‘900, sono attraversate da percorsi cicloturistici.

Dal Porto di Baseleghe ci si può imbarcare per interessanti itinerari naturalistici o per escursioni alla vicina città di Venezia.

Bibione inoltre è conosciuta per la sua vivacità e la sua vasta offerta di intrattenimenti musicali, spettacoli, manifestazioni ed eventi sportivi. Infine è nota per lo stabilimento termale altamente qualificato di Bibione Thermae.

Riproduzione riservata