Lombardia

Varenna, cosa vedere e cosa fare nel borgo sul Lago di Como

Varenna: cosa vedere e cosa fare nel borgo romantico sul Lago di Como
17-02-2022
Paola Toia

Varenna è un piccolo borgo della provincia di Lecco che si affaccia sul lago di Como. Sebbene la sua celebrità sia sovrastata da quella di Bellagio, la più importante delle cittadine che si affacciano sul Lario, Varenna è una località ricca di fascino. 

Con i suoi soli 12,5 km di estensione e 742 residenti è una vera e propria bomboniera, capace di offrire ai turisti diversi spunti per una vacanza indimenticabile, che sia solo per un weekend o per qualche giorno in più immersi nel relax e nella bellezza. Ecco cosa vedere assolutamente a Varenna.

varenna-cosa-vedere

Varenna, cosa vedere e cosa fare

Sicuramente una delle prime cose da visitare e vedere appena arrivati in città è il piccolo e caratteristico centro storico di Varenna. Si tratta di un borgo in cui le viuzze si intersecano e sono sovrastate da archi in pietra, una delle peculiarità della cittadina, fino ad arrivare alla piazza principale: quella di San Giorgio, dove si trova l’omonima chiesa risalente al XIII secolo. Gli antichi edifici del centro sono tutti particolarmente affascinanti ma le due costruzioni più celebri sono Villa Monastero e Villa Cipressi. 

La prima è una residenza seicentesca che ha ospitato in passato un monastero femminile e oggi è visitabile in quanto è adibita a struttura museale (e gli esterni ospitano un giardino botanico). La seconda è stata una residenza privata ed è oggi un hotel che ha reso visitabili i suoi giardini.

Il lungolago

Tra le cose da fare a Varenna c’è l’immancabile passeggiata sul lungolago a cui si arriva, con una delle tante scalinate, proprio dal centro storico. È questa la zona dei localini, dei ristoranti tipici e dei caffè che affacciano non solo sulle acque del lago di Como ma permettono anche di vedere la splendida Bellagio dall’altra sponda lacustre. 

Le ringhiere rosse della passeggiata sono circondate da siepi verdi e altissime e conducono fino al porticciolo turistico del paese in cui ci si può imbattere in piccole imbarcazioni da pesca e nei traghetti turistici che portano alla scoperta del lago.

Il castello

Il castello di Vezio, nella parte alta della città, merita di certo una visita. La sua origine non è chiara e ancora oggi non si sa chi ne ordinò la costruzione, ma la sua edificazione è avvenuta presumibilmente intorno al 1100. 

Attualmente il castello è interamente visitabile: si può infatti andare alla scoperta dei sotterranei, dei giardini, si può passeggiare all’esterno costeggiando la cinta muraria e anche entrare nella torre che ospita un’esposizione permanente di opere d’arte. 

Poiché la fortezza si trova nella parte alta della cittadina è molto frequentata da uccelli rapaci e non è insolito vederli sorvolare il castello nel corso della giornata, per questa ragione ai turisti è sconsigliato introdurre cani o altri animali all’interno della struttura.

I percorsi naturalistici

Varenna è immersa nella natura ed è per questo che è circondata da tanti itinerari turistici da poter percorrere a piedi per scoprire al meglio non solo il centro della città ma anche le zone periferiche. Tra i più famosi c’è la passeggiata degli innamorati, lunga solo pochi metri e caratterizzata da una passerella che si “aggrappa” alla costa, ma anche la green way dei Patriarchi che è invece lunga ben 6 kilometri e collega Varenna alle sue frazioni offrendo una vista privilegiata sul lago. 

In ultimo il sentiero del Viandante – lungo circa 45 kilometri – si percorre preferibilmente in un weekend e unisce Varenna ad altri due centri: Abbadia Lariana e Piantedo. 

Mappa e cartina

Riproduzione riservata