Milano

Cosa fare a Milano la domenica pomeriggio

Milano domenica pomeriggio
10-05-2024
Scoprire monumenti ancora poco conosciuti, ammirare zone della città fuori dalle rotte turistiche, fare un aperitivo in centro o rilassarsi in mezzo al verde: ecco cosa fare a Milano la domenica pomeriggio

Milano è la città della moda, della musica, del design, la metropoli che non dorme mai e in cui è sempre possibile trovare qualcosa di nuovo e interessante da fare.

Mostre d’arte diverse, aperture di nuovi locali, boutique e pop-up di brand all’ultimo grido, passeggiate nei parchi cittadini: ce n’è per tutti i gusti.

Milano in bici
Milano domenica pomeriggio

La noia non trova mai spazio nel capoluogo meneghino, neppure nelle domeniche pomeriggio quando la malinconia potrebbe prendere il sopravvento nell’attesa dell’inizio di una nuova, stressante settimana.

Ecco quindi qualche suggerimento su cosa fare a Milano di domenica, tra attività da svolgere all’aria aperta, visite a location poco mainstream o grandi classici della movida milanese.

Scoprire Milano dietro a un finestrino

Milano Tram
Milano in tram

Per i turisti che vogliono dedicarsi a una full immersion in città ma anche per i milanesi che vogliono guardare il capoluogo lombardo con occhi nuovi, la domenica pomeriggio potrebbe essere il momento ideale per concedersi un giro in tram.

Nello specifico, il numero 14 collega Lorenteggio alla Zona Monumentale e attraversa alcune delle zone turistiche più famose di Milano: il Duomo, Chinatown, i Navigli, Brera, tutte località da ammirare e scoprire nei loro particolari più affascinanti.

2. Visitare San Maurizio al Monastero Maggiore

Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore
San Maurizio al Monastero Maggiore

I milanesi (e non solo) definiscono San Maurizio al Monastero Maggiore come la Cappella Sistina del capoluogo lombardo, in virtù degli affreschi che coprono le pareti a volta dell’edificio.

Anticamente era un monastero di clausura, venne poi aperto al pubblico e dopo il restauro del 2015 è visitabile in maniera totalmente gratuita.

Ad eccezione del Duomo, in realtà, tutte le Chiese di Milano non prevedono un ticket di ingresso e, spesso, come accade in questo caso, conservano al loro interno dei veri e propri tesori di arte e cultura.

Il Monastero non è uno dei luoghi più conosciuti di Milano, eppure vale la pena scoprirlo: una tranquilla domenica pomeriggio potrebbe essere il momento ideale per farlo.

2. Immergersi nelle vie della street art

Street art Milano
Street art Milano

Se l’arte antica a Milano è di casa, non di meno lo è quella contemporanea che vede negli artisti di strada i suoi massimi esponenti.

La domenica pomeriggio potrebbe essere, quindi, anche il periodo perfetto per dedicarsi a una lunga passeggiata alla scoperta delle vie della street art che sono diventate, negli anni, un piccolo museo a cielo aperto.

Il percorso parte da via Ortica, dove è sorto il primo murale intitolato Le parole della Libertà e realizzato il 25 aprile 2015, e prosegue poi lungo via Cavriana, via San Faustino e molte altre strade attorno a queste arterie principali. Il mood che ha accomunato i writers che hanno dipinto queste zone è proprio quello di realizzare opere che ricordino la libertà.

4. Dedicarsi al classico aperitivo domenicale

Milano Galleria Vittorio Emanuele
Galleria Vittorio Emanuele

Per chi corre tutta la settimana e, magari, esce a cena il sabato sera, la domenica invece vuol dire una sola cosa: relax e aperitivo!

Le possibilità a Milano non mancano e i locali che offrono menù ricchissime e formule aperitivo molto diverse tra loro sono dislocati in tutta la città e soprattutto in Centro.

Si può scegliere di dedicare la propria domenica a sorseggiare un buon bicchiere di vino in una delle enoteche di Corso Buenos Aires o scegliere un fresco cocktail sulla terrazza di Galleria Vittorio Emanuele o ancora spostarsi verso la periferia e optare per un aperitivo etnico.

5. Una passeggiata a piedi o in bicicletta

Milano in bici
Milano

Se invece la domenica sembra il momento ideale per trascorrere un po’ di tempo all’aria aperta, Parco Sempione è probabilmente il luogo da scegliere di visitare.

A pochissimi passi dal Duomo, con la vista sul Castello Sforzesco e con tanto verde attorno, è il posto ideale in cui trascorrere qualche ora di puro relax facendosi scaldare dai raggi del sole.

E se la passeggiata a piedi non basta, non c’è problema: i tanti servizi di bike sharing della città consentono anche di affittare una bicicletta e dedicarsi a una lunga pedalata nei pressi del Castello.

Riproduzione riservata