Lombardia

Cosa fare e vedere sul Lago d’Iseo

Lago d'Iseo
12-03-2021
Paola Toia

La vacanza, breve o lunga che sia, per ognuno di noi ha un significato diverso: c’è chi ama lo sport, chi desidera solo rilassarsi, chi preferisce le passeggiate nel verde, chi i percorsi adrenalinici e chi invece predilige gli itinerari artistici e culturali. 

C’è un luogo che riesce a essere un mix perfetto di tutte queste tipologie di vacanza e, quindi, a mettere d’accordo tanti tipi di viaggiatori: il Lago d’Iseo in Lombardia

Ecco cosa fare e cosa vedere al lago d’Iseo: le attrazioni da non perdere, gli itinerari e le spiagge. 

GUARDA ANCHE: LE GITE FUORI PORTA DA FARE IN LOMBARDIA

lago-d-iseo

Cosa fare e vedere sul Lago d’Iseo

  • Sarnico

Un borgo di 6.777 abitanti, il centro che congiunge la sponda bergamasca e quella bresciana del Lago d’Iseo. In questa cittadina è la cultura a fare da padrona, tra vicoli, antichi portali e palazzi d’epoca. Nel centro del paese è possibile visitare la Pinacoteca Gianni Bellini e imbattersi nella Torre dell’Orologio (oggi chiamata Torretta Civica). La caratteristica del borgo, però, sono le numerose ville costruite in stile Liberty, molte delle quali appartenute alla famiglia Faccanoni.

Montisola (o Monte Isola) è considerato uno dei borghi più belli d’Italia, ma non solo: è l’isola lacustre più grande d’Europa, è un centro 100% car free percorribile, quindi, solo a piedi ed è anche il luogo in cui l’artista Christo ha realizzato nel 2016 l’istallazione The Floating Piers, per consentire ai turisti di raggiungere l’isola a piedi. 

Montisola è un mix di arte, cultura, natura e relax. È raggiungibile facilmente da tutte le sponde del lago d’Iseo e, in particolare, dal lato bresciano bastano pochi minuti di battello. Al centro dell’isolotto sorge una montagna che raggiunge i 60 metri d’altezza, ecco perché oltre a essere un luogo turistico per chi ama l’arte e la tranquillità, può diventare la meta perfetta per gli sportivi che amano il trekking. Meritano una visita anche gli isolotti minori del lago d’Iseo: isolotto San Paolo e isolotto di Loreto.

SCOPRI: I LAGHI PIÙ BELLI E MENO CONOSCIUTI DELLA LOMBARDIA

  • Le Piramidi di Zone

A Cislano è possibile ritrovarsi di fronte a uno spettacolo unico: le cosiddette Piramidi di Zone. Si tratta in realtà di colonne d’argilla sormontate da grossi massi, che superano anche i 30 metri d’altezza, create dall’erosione delle acque. Le Piramidi sono dette anche camini delle fate, per l’atmosfeta magica e suggestiva che creano in questo luogo.

Sport sul Lago d’Iseo

Lungo tutte le sponde del Lago d’Iseo è possibile dedicarsi allo sport. Discipline acquatiche come il wakeboard o lo sci nautico, ma anche il windsurf e il kitesurf. Non mancano però i percorsi di trekking e di mountain bike. 

Per gli appassionati di slow turism e di passeggiate naturalistiche, l’ideale è l’itinerario che conduce alla chiesetta di San Defendente a Solto Collina. Qui quiete, verde e soprattutto una vista mozzafiato una volta raggiunta la cima, ripagano di tutti gli sforzi profusi.

Spiagge del Lago d’Iseo

  • Spiaggia di Pisogne
  • Spiagge di Marone
  • Spiaggia di Sale Marasino
  • Sulzano
  • Spiagge di Monte Isola

 

Cosa mangiare

Il lago d’Iseo è immerso nella Franciacorta, la terra del vino, quindi non è difficile immaginare che i vigneti che lo circondano siano tantissimi e che i calici siano sempre pieni di ottimo vino. Ma quali sono le pietanze tipiche della zona? 

Le sardine essicate servite con contorno di polenta e i casoncelli (un tipo di pasta simile al raviolo, il cui ripieno varia a seconda della zona) sono le specialità che non potete assolutamente perdere nella vostra visita al lago. Ma fate un pensierino anche sul salame di Monteisola e sul formaggio silter DOP ottenuto dalla vacca di razza bruna. Magari per l’antipasto!

Riproduzione riservata