Idee di viaggio

I Laghi più belli delle Dolomiti

Paradisiaci specchi d’acqua sospesi tra cime, boschi e vallate

Lago di Braies LAGHI Shutterstock
4.3/5

Pochi posti al mondo sembrano usciti dalle pagine di un libro di fiabe come gli incantevoli laghi che costellano le Dolomiti. Tra le creste di montagne innevate, alla fine di sentieri tortuosi tra i boschi si dischiudono panorami sbalorditivi su specchi d’acqua turchese che esaltano un territorio di impressionante bellezza.

Che siano ghiacciati o baciati dal sole dell’estate, i numerosi laghi delle Dolomiti dalle acque cristalline e balneabili offrono l’opportunità di andare alla scoperta di paesaggi incantati e nascosti, creando dei veri itinerari dedicati incastonati in cornici naturali mozzafiato.

LEGGI ANCHE: I TREKKING PIÙ BELLI DELLE DOLOMITI

In questi paradisiaci specchi d’acqua sospesi tra cime, boschi e vallate si possono praticare anche numerose attività e sport all’aria aperta, dall’escursionismo intorno al loro perimetro a piedi o in mountain bike, esplorarli in barca, pattinare sulla loro superfice ghiacciata d’inverno o fare il bagno d’estate.

Nelle sfumature dei loro colori cangianti dal verde smeraldo al blu i laghi delle Dolomiti custodiscono i segreti delle montagne che li circondano, la forza della loro immutabilità e il mistero delle leggende che li ammantano.

Circondati da fiori di primavera o da neve candida la bellezza di questi laghi sparsi tra le Dolomiti restituisce tutto il fascino di luoghi unici pervasi da un’atmosfera magica che sono divenuti tra le mete più ambite degli amanti della montagna e da chi viaggia con famiglia al seguito.

L’Alto Adige, il Bellunese, la Val d'Ega o l’Alta Pusteria sono solo alcune delle zone in cui si concentrano i laghi più suggestivi, per conoscerli più da vicino vediamo quali sono alcuni tra i laghi più belli delle Dolomiti da inserire subito nelle nostre destinazioni preferite. 

Laghi delle Dolomiti

  • Lago di Braies
  • Lago di Dobbiaco
  • Lago di Landro 
  • Lago di Carezza
  • Lago di Anterselva 
  • Lago Sorapis
  • Lago di Misurina
  • Lago di Tovel
  • Lago di Resia 
  • Laghi di Fusine

Laghi delle Dolomiti più belli

Per iniziare il nostro viaggio alla scoperta dei laghi dolomitici più belli partiamo dalla pittoresca zona dell’Alta Pusteria dove al centro del Parco Naturale Fanes-Senes-Braies si trova lo splendido e rinomato Lago di Braies, universalmente riconosciuto come uno dei più belli d'Italia. Le sue acque color verde smeraldo specchiano l'imponente massiccio dalla Croda del Becco e sono considerate balneabili malgrado la loro temperatura molto bassa. Situato ad un'altitudine di circa 1.500 m, il lago è navigabile a bordo di caratteristiche barche a remi per ammirare da un altro punto di vista il contrasto stupefacente con la cornice montana che lo circonda. Intorno al suo perimetro si sviluppa un facile sentiero ad anello di 4 km tra i boschi che fa il giro del lago tra scorci panoramici e tesori nascosti come una piccola cappella tra gli alberi. 

Il Lago di Braies è tra i luoghi più amati e frequentati dell’intero arco dolomitico sia in estate che in inverno e forse per questo regala le sue migliori suggestioni all’alba quando nel silenzio i primi raggi di sole donano sfumature uniche all’acqua e alle montagne circostanti.

  • Lago di Dobbiaco

Non lontano da Braies, situato nella Val di Landro tra le Tre Cime di Lavaredo e il Parco Naturale Fanes-Sennes-Braies si trova l’altrettanto affascinante ma meno conosciuto Lago di Dobbiaco. Le sue acque poco profonde che variano dal turchese al verde garantiscono rinfrescanti bagni d’estate e ricche pattinate sul ghiaccio in inverno, quando la temperatura cala e il freddo avvolge tutta la zona. 

Nella stagione autunnale invece dalla sponda occidentale del lago si possono osservare rare specie di uccelli acquatici e migratori che nidificano o fanno sosta nella ricca vegetazione costiera. Il Lago di Dobbiaco offre panorami scenografici da ammirare durante una ricognizione in pedalò o in barca a remi, oppure affrontando una passeggiata intorno al suo perimetro lungo un sentiero naturalistico di circa 2,5 km accessibili a tutti, passeggini compresi, con numerose stazioni informative sulla fauna e flora locali.

  • Lago di Landro 

La sosta più naturale da fare dopo aver visitato il Lago di Dobbiaco è quella presso le sponde del meraviglioso Lago di Landro, tra i più suggestivi delle Dolomiti. Questo specchio d’acqua turchese incontaminata si trova a 1400 metri d’altitudine all’interno del nel Parco Naturale delle Tre Cime e regala un panorama magnifico sulle Dolomiti d'Ampezzo, sulla catena del Cristallo e sulle Tre Cime di Lavaredo. La sua caratteristica spiaggia di ciottoli invita a rilassarsi, a godersi la vista spettacolare o a fare un tuffo in acqua quando il clima lo permette. Il lago si trova lungo la rotta della pista ciclabile Dobbiaco-Cortina ed è esplorabile tramite i facili sentieri che lo circondano o scalando le sue falesie rocciose.

Sull'altopiano di Monguelfo nelle Dolomiti occidentali si trova il piccolo Lago di Carezza, considerato tra i più belli del territorio. Le sfumature verdi delle sue acque, che riflettono le cime della catena montuosa del Catinaccio e del Latemar e della conifera che punteggia le sue sponde, gli hanno fatto guadagnare il nomignolo di Lago Arcobaleno. 

Il caleidoscopio di colori di questo lago spazia dal verde al blu, con toni rosati e giallastri che regalano una suggestione unica anche quando in inverno le sua acque ghiacciano creando uno speciale gioco di riflessi con i raggi del sole. Con una facile escursione di circa 20 minuti intorno alle sue sponde si possono ammirare scorci panoramici da angolazioni diverse alla ricerca dello scatto perfetto e magari immortalare la sirena che secondo leggende abita le sue acque.

  • Lago di Anterselva 

Tra i laghi più estesi e scenografici delle Dolomiti in Alto Adige troviamo il Lago di Anterselva, gioiello dell’omonima valle presso Plan de Corones. Nelle fitte aree boschive del parco naturale di Vedrette di Ries-Aurina si trovano ancora alcuni bunker della Seconda Guerra Mondiale mentre sulle acque del lago si riflettono i toni verde smeraldo delle conifere. Le ampie sponde del lago di Anterselva sono l’ideale per rilassarsi con la famiglia assimilando il ritmo lento della natura e beandosi del bel panorama che guarda verso la maestosa sagoma delle Vedrette di Ries.

  • Lago Sorapis 

Oltre 1.900 metri di altitudine, un’impressionante acqua blu turchese, un’atmosfera rarefatta e intima caratterizzano il bellissimo Lago Sorapis nelle vicinanze di Cortina D'Ampezzo. Questo gioiello incastonato alle pendici del Dito di Dio è raggiungibile solo a piedi con un’impegnativa escursione di circa 14 km o una più breve di circa 10 km tra pascoli, tratti rocciosi e panorami incredibili. 

All’arrivo lo sforzo sarà ripagato dallo spettacolo unico di questo piccolo specchio d’acqua di un colore intenso e dalla sensazione di trovarsi in un luogo speciale ai piedi del cielo per un’esperienza indimenticabile.

Il Lago di Misurina in provincia di Belluno è anche conosciuto come la " Perla del Cadore ", ovvero uno dei laghi più belli delle Dolomiti in Veneto. Acque limpide, boschi di larici e la grande cornice montana delle Tre Cime, il Piz Popena, il Cristallino d'Ampezzo, il Monte Piana, le Marmarole e il Sorapiss ne fanno luogo ideale per respirare aria salubre e partire in escursioni nella natura pianeggiante o salendo in alta quota intorno ad Auronzo di Cadore.

Il Parco Naturale Adamello – Brenta nelle Dolomiti trentine nasconde il tesoro naturalistico dello splendido  Lago di Tovel. Il fenomeno naturale che fino agli anni ’60 tingeva le sue acque di un rosso vermiglio ha dato vita a numerose leggende e ha alimentato il suo fascino misterioso. Passeggiare intorno al suo perimetro grazie a un sentiero di circa un’ora e mezza permette di entrare a stretto contatto con la natura che lo circonda, godere del panorama delle Dolomiti del Gruppo Brenta e rinfrancare il proprio spirito lontano da ogni forma di caos.

Sul territorio del comune Alto Atesino di Curon Venosta, si trova uno dei laghi più scenografici e suggestivi di tutto l’arco dolomitico: il Lago di Resia. La prima incredibile caratteristica del lago è il campanile che spunta dalle acque, là dove una volta sorgeva il centro storico del paese sommerso di Curon. Il paesaggio naturalistico di grande bellezza e la particolarità del campanile che emerge dal centro del lago regalano un’atmosfera unica e surreale.

La conca dei laghi di Fusine è una delle zone più affascinanti delle Dolomiti che ospita alcuni dei laghi più belli del territorio. Si tratta di una serie di meravigliosi laghi di origine glaciale collegati tra loro da sentieri accessibili che permettono di esplorare il paesaggio boschivo ai piedi della catena montuosa del Gruppo del monte Mangart. 

In questo ambiente naturale dall’atmosfera magica si incontrano i colori cristallini dei laghi a contrasto con i toni accesi degli abeti rossi che si raccordano col mutare delle stagioni. Visitare questi luoghi in periodi diversi dell’anno significa quindi scoprire ogni volta sfumature e tonalità diverse ma altrettanto suggestive.

Autore: Giorgio Calabresi

Scopri