Italia

Capodanno in campagna, cosa fare e dove andare

Capodanno in Campagna 2023: cosa fare e dove andare
20-10-2021

C’è chi considera la fine dell’anno una festa alla stregua del Natale, da trascorrere in famiglia tra cenoni tradizionali, lenticchie e countdown davanti alla tv.

C’è chi invece, restrizioni emergenziali permettendo, ricomincerà a considerare il Capodanno da veglione, quello solito e “normale” con dee jay, trenini e balli di gruppo, stappando bottiglie di prosecco e brindando all’inizio di un nuovo anno.

E c’è anche chi considera l’ipotesi di trascorrere il Capodanno tra amici o in coppia, in maniera alternativa, senza grandi feste ma rilassandosi. E, perché no, magari in campagna a contatto con la natura. La possibilità di aspettare la mezzanotte a cena, con attorno alcuni degli affetti più cari tra baite o agriturismi, e di trascorrere invece il giorno successivo, il primo dell’anno, a passeggiare nel verde sta diventando una delle più diffuse. 

Ecco, quindi, alcune possibili alternative per trascorrere il Capodanno in campagna.

Capodanno in campagna 2023

  • Toscana
  • Basilicata
  • Campania
  • Umbria

toscana_9

Toscana

Se si parla di campagna, la prima meta italiana a cui si pensa è la Toscana. L’agriturismo Relais Santa Genoveffa a Civitella Paganico, in provincia di Grosseto, offre un’interessante possibilità per il Capodanno 2023. 

Quattro notti e cinque giorni – dal 30 dicembre al 3 gennaio – da vivere in mezzo al verde, a due passi dal fiume Ombrone, accanto a boschi e alle pendici del monte Amiata. L’agriturismo è inoltre ospitato in un tipico casale del XIII secolo, il che renderà molto più suggestivi e affascinanti i primi giorni del 2023.

GUARDA ANCHE: CAPODANNO IN ITALIA

Basilicata

Dopo l’assist ricevuto da Matera capitale europea della cultura nel 2019, la Basilicata ha riscoperto il suo valore turistico. E quale occasione migliore del Capodanno per partire alla scoperta del patrimonio culturale e culinario tipicamente lucano? 

L’agriturismo il Pago, a Rotondella in provincia di Matera, offre la possibilità di trascorrere in una baita di campagna la notte di San Silvestro.

E di gustare un cenone di prodotti completamente bio, a km 0. Ma non solo: c’è anche l’occasione di scoprire, nei giorni successivi, tutte le meraviglie del territorio circostante. Il mare dista solo pochi km e vederlo nel primo giorno dell’anno non ha prezzo.

LEGGI ANCHE: CAPODANNO IN VILLA

Campania

Il Casale Celso, a Pollica in Campania, è uno chalet di campagna che offre ogni tipo di comfort. L’intera struttura è affittabile per brevi o lunghi periodi ed è composta da due camere da letto e un ampio salone, giardino, barbecue, TV satellitare e anche lavastoviglie e lavatrice. 

Questo casolare potrebbe essere l’ideale per due coppie di amici o per una comitiva che ha voglia di trascorrere un Capodanno alternativo. A pochi Km da Paestum, Agropoli e Castellabate –il borgo in cui è ambientato Benvenuti al sud – è perfetta per essere la base di un weekend alla scoperta delle bellezze del territorio campano.  

Umbria

Le bellezze di campagna trovano alcune delle loro massime espressioni in Umbria, l’unica regione del centro-Italia a non essere bagnata dal mare. E perché non trascorrere l’ultimo dell’anno in un’oasi verde a pochi passi da Todi, Gubbio e Assisi

L’ideale sarebbe passare qualche ora in SPA tra trattamenti e massaggi aspettando la mezzanotte, salutare il 2021 gustando un tipico cenone umbro accompagnati dalla musica dal vivo e dedicarsi a un alternativo brunch del primo dell’anno. Il Relais Paradiso Umbria, a Torri di Gualdo Cattaneo in provincia di Perugia offre tutto questo e molto altro ancora in un pacchetto che prevede il pernottamento di tre notti e tante possibili attività all’interno della struttura.

Riproduzione riservata