Idee di viaggio

Spiagge Segrete in Campania, le 10 più belle e isolate da raggiungere

Tour tra le mete di mare nascoste

Spiagge Segrete in Campania: le 10 più belle e isolate da raggiungere SPIAGGE Shutterstock
5/5

Tra le mete turistiche estive più frequentate in Italia c’è di certo la Campania, una delle regioni più affascinanti e suggestive se si parla di mare. 

Accanto alle spiagge celebri della regione o delle isole a largo della costa, ci sono però anche alcune piccole località meno conosciute che meritano di essere scoperte. O anche spiagge di città turistiche note ma “segrete”, circondate da rocce e raggiungibili solo grazie ad alcuni particolari sentieri o via mare. Ecco 10 spiagge nascoste che si trovano in Campania da vedere.

Spiagge Segrete in Campania, le 10 più belle e isolate da raggiungere

  • Cala Monte di Luna – Marina di Camerota
  • Cava Grado – Ischia
  • Marina di Praia – Praiano
  • Spiaggia di Arienzo
  • Baia di Nerano – Massa Lubrense
  • Baia di Trentova – Agropoli
  • Marina di Conca – Conca dei Marini
  • Isolotto di San Martino – Monte di Procida
  • Spiaggia di Atrani
  • Baia del Buondormire – Palinuro

Cala Monte di Luna – Marina di Camerota

Marina di Camerota è un centro immerso nel parco del Cilento, in provincia di Salerno. Tra le tante spiagge che la caratterizzano una delle meno conosciute ma probabilmente più affascinanti è Cala Monte di Luna, così chiamata perché sovrastata dall’omonimo monte ma anche perché – se vista dall’alto – sembra proprio avere la forma della luna. È piuttosto lunga e caratterizzata da diverse calette e insenature nella roccia.

Cava Grado – Ischia

Accanto alle spiagge più celebri dell’isola di Ischia si trova anche Cava Grado, meno frequentata perché non facilmente accessibile. Si tratta infatti di una caletta circondata dalle falesie di roccia, che la rendono unica e assolutamente suggestiva.

Marina di Praia – Praiano

Una delle località un po’ meno famose della costiera amalfitana è Praiano. Qui si trova la spiaggia di Marina di Praia che sorge nell’insenatura di due altissime rocce. A picco su di essa sorge, inoltre, la Torre a Mare che in epoca medievale era utilizzata per avvistare i nemici che si avvicinavano alla costa con le loro imbarcazioni.

Spiaggia di Arienzo

Per raggiungere la spiaggetta del comune di Arienzo è necessario scendere per una scalinata di ben 270 gradini. Si tratta di una delle spiagge più particolari che riuscirete mai a vedere: circondata dal verde e a picco in un mare cristallino. 

Baia di Nerano – Massa Lubrense

Una spiaggia caratterizzata soprattutto dal litorale pieno di ciottoli è quella della Baia di Nerano a Massa Lubrense. Questa caletta del paesino in provincia di Napoli è sovrastata da pareti rocciose che sono attraversate da diversi itinerari naturalistici e collegano Massa ad altri comuni del comprensorio.

Baia di Trentova – Agropoli

La leggenda vuole che su questa spiaggia della città di Agropoli siano state rinvenute 30 uova di tartaruga (o secondo un’altra versione di gabbiano) e a questa motivazione si deve il nome della baia. Si tratta di una spiaggia divisa quasi a metà: da una parte sabbia e dall’altra ciottoli, per andare incontro a ogni tipo di esigenza.

Marina di Conca – Conca dei Marini

Anche Conca dei Marini fa parte della costiera Amalfitana ed è, per questo motivo, stato dichiarato patrimonio universale UNESCO. La spiaggia di Marina di Conca è una piccola baia di questo comune di poco più di 600 abitanti ed è oggi utilizzata anche come attracco per le imbarcazioni turistiche del luogo.

Isolotto di San Martino – Monte di Procida

Monte di Procida è un comune della provincia di Napoli che fa parte del parco dei Campi Flegrei. A largo della sua costa si trova l’Isolotto di San Martino le cui spiagge sono costituite principalmente di pozzolana, una sorta di pietra pomice tipica di questa zona della Campania. In passato l’isolotto era collegato alla cittadina di Monte di Procida con un ponte, oggi è raggiungibile solo in barca e le sue spiagge incontaminate meritano una visita.

Foto: © Vincenzo Capuano/Shutterstock

Spiaggia di Atrani

Una sabbia dorata per questa spiaggia lunga circa 130 metri e sovrastata da una grande parete rocciosa. La spiaggia di Atrani, raggiungibile dal centro della cittadina in pochi minuti di passeggiata, è caratterizzata dal mare di un azzurro intenso e contribuisce a rendere questo borgo uno dei più belli d’Italia.

Baia del Buondormire – Palinuro

Circondata da rocce e da una natura selvaggio e incontaminata, la baia del Buondormire di Palinuro non è esattamente quella che può definirsi una spiaggia tranquilla e poco frequentata. 

È infatti molto celebre ma è “nascosta” grazie alle pareti rocciose che la circondano e soprattutto è facilmente raggiungibile via mare. I colori di questa spiaggia sono accesi e luminosi. Da vedere anche il celebre scoglio del coniglio.

Autore: Paola Toia

Scopri