Italia

Borghi di montagna in Piemonte: i più belli da visitare

Borghi montagna Piemonte

I borghi di montagna del Piemonte sono un’ottima destinazione per una gita verso una dimensione intima e rilassante tra cime innevate e vallate verdi.

Una lunga serie di località incantevoli sono incastonate nella cornice delle montagne piemontesi tra panorami mozzafiato, cibo genuino, distanza di sicurezza da ogni forma di caos e la possibilità di spendere  ore spensierate con un paio di sci ai piedi in inverno o in bicicletta in estate.

Disseminati sul territorio di tutto il Piemonte alcuni borghi di montagna spiccano per bellezza e tranquillità con piccoli piaceri semplici che esaltano ancora di più la loro atmosfera caratteristica, a contatto con sensazioni autentiche e paesaggi alpini che si aprono davanti agli occhi.

Chianale

Chianale

Questo piccolo e caratteristico paesino alpino in provincia di Cuneo, adagiato sulle pendici del Monviso, è classificato come uno dei borghi più belli d’Italia.

Grazie alla sua posizione al confine con la Francia e al più grande bosco di Cimbri tra le Alpi rappresenta un piccolo gioiello nascosto nella natura piemontese.

Per arrivarci bisogna salire fino a 1800 metri di altitudine lungo le rive del torrente Varaita che taglia in due un abitato fatto di casette in pietra e piccole chiese silenziose.

Visitare Chianale vuol dire concedersi un viaggio del cuore delle Alpi, dove si respira il profumo del vicino bosco di Cimbri e da dove si possono percorrere numerosi sentieri di trekking ed escursioni in alta quota tra cascate, flora, fauna, case contadine e incredibili sculture di teste scavate nella roccia.

Garessio

Garessio

In provincia di Cuneo, compreso nella Comunità Montana Alta Valle Tanaro, Garessio è un borgo di origine medioevale tra i più belli dell’arco alpino piemontese tanto da essere chiamato la “Perla delle Alpi Marittime”.

Il borgo immerso nella natura vanta una posizione unica e mantiene una doppia anima divisa a metà tra il verde della vallata sotto le cime innevate che svettano da un lato e il mare turchese che si scorge in lontananza dalla parte opposta.

La parte più antica del paese è la Borgata Maggiore che si sviluppa tra scalinate in pietra, chiesette e suggestivi vicoli acciottolati.

Dal borgo partono anche diversi sentieri escursionistici escursioni tra boschi e vallate sulle Alpi Marittime, dalle cui vette il panorama spazia fino al Mar Ligure.

Entracque 

Entracque

Un dei borghi di montagna da visitare sul territorio piemontese è quello di Entracque in provincia di Cuneo.

Questo piccolo comune immerso nell’ambiente del Parco naturale delle Alpi Marittime è una destinazione ideale per le famiglie in cerca di relax e per gli amanti degli sport all’aria aperta.

Le vie del suo minuto centro storico sono costellate da tipiche abitazioni montane in pietra e legno e da svariate fontane, mentre tutt’intorno al paese si irradiano numerosi sentieri panoramici che attraversano l'alta valle Gesso da scoprire in escursioni a piedi o in mountain bike per ogni livello di difficoltà.

Moncenisio

Circondato dai boschi della Val Cenischia, attraversati da numerosi sentieri panoramici tra cui la via Francigena, il borgo di Moncenisio in provincia di Torino conta solo una sparuta popolazione di abitanti ma può tuttavia vantare un museo dedicato ai mestieri della montagna, numerose fontane, un lago e diversi percorsi per ciaspolate sulla neve.

Mollia, Fobello e Cervatto

Fobello

Mollia e Fobello sono i due minuscoli borghi della provincia di Vercelli sulle montagne del Piemonte.

I due gioielli della Valsesia regalano un soggiorno all’insegna di relax e attività sportive grazie alle centinaia chilometri di piste innevate molto apprezzate dagli appassionati.

Dominato dalla vetta del Sajunchè Mollia e le tante piccole frazioni che lo compongono è considerato come uno dei borghi più suggestivi e raccolti della zona dove regnano l’arte artigiana e quella dell’accoglienza.

Fobello per il suo contesto paesaggistico e ambientale di notevole rilievo si è guadagnato il prestigioso riconoscimento di Bandiera Arancione riconoscimento di qualità turistico-ambientale conferito dal Touring Club Italiano ai piccoli comuni dell'entroterra italiano che si distinguono per un'offerta di eccellenza e un'accoglienza di qualità.

Il borgo alpino di Cervatto in provincia di Vercelli, sorge in una posizione invidiabile nella Val Mastallone a 1000 metri di altitudine tra sentieri escursionistici come il percorso Valli della Fede, il Sentiero dell'Arte e un’antica fortezza che s’impone sul paese di poche anime.

Limone

Limone

Nei pressi di Cuneo si trova il grazioso borgo di Limone circondato da decine di km di piste innevate.

Per godere di tutta la bellezza del paesaggio locale qui si possono fare escursioni in quota a ritmo lento, intraprendere scenografiche ciaspolate per scoprire ambienti silenziosi e incontaminati attraverso numerosi sentieri montani anche senza una specifica preparazione atletica, oppure decidere di rilassarsi nel suo elegante centro storico tra boutique e ristoranti.

Sestriere

Sestriere

Il Sestriere è senza dubbio uno dei borghi di montagna e località sciistiche più rinomate in Piemonte e in tutta Italia.

Elegante e raffinata nel suo centro abitato sa offrire allo stesso tempo attività sportive di primo livello come quelle praticabili nello splendido Comprensorio Via Lattea.

Le sue montagne sono adatte a tutte le discipline dalla discesa, allo sci alpino, allo sci di fondo, allo snowboard, alle ciaspolate, alle corse in motoslitta, pattinaggio sul ghiaccio, escursioni sulle slitte trainate dagli husky e la pista da kart su ghiaccio più grande d’Italia.

Bardonecchia

Anche Bardonecchia è nota come una dei migliori borghi montani in Piemonte.

Facile da raggiungere sia da Torino che da Milano, Bardonecchia vanta una vasta offerta di strutture ricettive, baite caratteristiche dove fare serata e 100 km piste su cui sciare che arrivano fino ai 2800 metri d’altitudine.

Qui si trovano uno dei più attrezzati Bike Park d’Italia e tanti sentieri di montagna da percorrere in ogni stagione dell’anno.

Fenestrelle

Fenestrelle

Il borgo di Fenestrelle, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, in provincia di Torino vanta un centro storico che mantenuto inalterato il suo fascino medioevale con chiese antiche e abitazioni in pietra.

Da qui partono numerose escursioni e sentieri immersi in uno splendido scenario naturalistico alpino nella cornice del Parco Naturale dell’Orsiera Rocciavrè, uno dei parchi più vasti del Piemonte.

Simbolo indiscusso della località è l’imponente Fortezza che risale il costone occidentale del Monte Orsiera per ben 670 metri e si sviluppa per circa tre chilometri di lunghezza. Si tratta della struttura fortificata più grande di tutta Europa, costituita da una serie di fortezze collegate tra loro.

Visitarla grazie a dei tour guidati permette di toccare con mano i tanti fortini di cui è composto, le piazze d’armi, i cortili, la rocca, le polveriere e l’incredibile scala coperta di circa 4000 gradini scavata in una galleria artificiale di quasi 2 km. In più dalle sue alte mura è possibile godere del magnifico panorama che affaccia sul Parco Naturale Regionale Orsiera-Rocciavré che lo circonda.

Usseaux

Usseaux

Non lontano da Fenestrelle, circondato dalle vette delle Alpi Cozie, troviamo il borgo di Usseaux membro della Comunità Montana Valli Chisone e Germanasca con le sue stradine lastricate le fontane ed i lavatoi in pietra, il forno, le stalle, i collegamenti sotterranei.

A caratterizzare il borgo ci sono sparsi tra i vicoli e le piazze suggestivi murales ispirati alla vita contadina, alla natura e ai personaggi delle favole.

Il territorio comunale comprende parte del Parco Naturale Orsiera-Rocciavrè e del Parco Naturale del Gran Bosco di Salbertrandd ottimi punti di partenza per itinerari a piedi o in bicicletta tra scenari incontaminati da esplorare in ogni periodo dell’anno.

Scenografiche e caratteristiche sono anche le frazioni: Balboutet, con le innumerevoli meridiane, e Laux, con il laghetto ai piedi dei monti.

Riproduzione riservata