Italia

Borghi di mare in Toscana: i più belli da scoprire (anche in inverno)

Borghi Mare Toscana
Antichi borghi di pescatori, paesini arroccati su scogliere rocciose a picco sul mare, località glamour dove dedicarsi alla bella vita.

Sono tanti i borghi sul mare in Toscana, ma abbiamo scelto i più interessanti per una fuga fuori stagione o una vacanza estiva lontano dalla città.

Bolgheri

Cosa vedere a Bolgheri
Bolgheri

Al centro della Maremma Livornese e al confine delle Colline Metallifere sorge Bolgheri, frazione di Castagneto Carducci e antico borgo medievale che si sviluppa intorno al castello dei Conti Della Gherardesca.

Percorrendo la meravigliosa strada costeggiata da circa 2400 cipressi secolari, che dal mare conduce all’antico borgo, vi ritorneranno in mente i versi della famosa poesia di Giosuè Carducci, Davanti San Guido: “I cipressi che alti e schietti van da San Guido in duplice filar…”. Alla fine del Viale dei Cipressi, il maestoso castello vi darà il benvenuto a Bolgheri.

È un castello medievale di proprietà della famiglia Della Gherardesca fin dal XIII secolo. Visitate poi la piccola e antica chiesa dei santi Giacomo e Cristoforo in piazza Teresa.

A Bolgheri si respira un’atmosfera d’altri tempi e il ritmo rallenta sorseggiando un Bolgheri Doc. I filari di Cabernet e Merlot rivestono le colline dell’alta Maremma e del suo litorale fatto di dune protette da pini, lecci e macchia mediterranea.

A poca distanza si trova la mitica Castiglioncello, che rievoca inevitabilmente il film Il Sorpasso di Dino Risi, l’incantevole golfo di Baratti, San Vincenzo con le sue spiagge chiare o Cecina con quelle più scure.

Castiglioncello

Castigliocello
Castiglioncello

Avete visto Il sorpasso di Dino Risi? Nel celebre film Vittorio Gassman e Jean-Louis Trintignant sfrecciano, a bordo di una Lancia Aurelia, lungo la bellissima strada panoramica sul mare che porta da Civitavecchia e Castiglioncello, fiancheggiata da oleandri bianchi e rossi.

Ripercorrete quella mitica strada risalendo la costa degli Etruschi fino ad arrivare a Castiglioncello.

Sicuramente non troverete Catherine Spaak che balla sulla spiaggia dello stabilimento Ausonia, ma una piacevole località di mare dove passeggiare, tra ricordi, miti e leggende, sul lungomare Alberto Sordi.

Il famoso attore italiano rimase affascinato da Castiglioncello tanto da acquistare una lussuosa villa sul lungomare, dove amava trascorrere le sue “vacanze meravigliose”.

Antico villaggio etrusco su un piccolo promontorio, Castiglioncello incanta con le rosse scogliere a picco sul mare, le baie riparate, le spiagge e le calette lambite da acque limpide, una bella pineta che ha ispirato artisti, pittori, scrittori e poeti. Rilassatevi quindi sulle spiagge di questa località balneare in voga dagli anni ’60 che ancora mantiene alcuni lidi dal fascino rétro.

Dalla famosa Baia del Quercetano alle calette più piccole, avrete vasta scelta per una giornata di sole e tuffi nel blu. Consultate infine gli eventi al castello Pasquini, costruito nel 1889 per volontà del barone Lazzaro Patrone e che domina il borgo di Castiglioncello, diventata nel tempo un vivace centro culturale.

Questo piccolo borgo sul mare, tra l’altro, ha visto nascere la scuola dei Macchiaioli che si riunivano presso la tenuta estiva del famoso critico d’arte fiorentino Diego Martelli.

Campiglia marittima

Campiglia marittima
Campiglia marittima

Adagiato su un colle dal quale guarda il mare e la campagna circostante, Campiglia Marittima è uno dei borghi più belli della Val di Cornia, nella Costa degli Etruschi.

Dal borgo si scorge il promontorio dell’Argentario e nei giorni di cielo sereno anche la Corsica. A 281 metri si trova la Rocca di Campiglia, che comprende l’edificio del cassero, l’antica cisterna, l’imponente parete merlata con bifora dell’edificio gentilizio e l’acquedotto degli anni ‘30.

Dentro le antiche mura si concentra poi il cuore del borgo. Il Palazzo Pretorio è il simbolo del potere politico e militare che sovrasta gli altri edifici con la sua torre dell’orologio completata da una bella campana.

Oggi il Palazzo ospita l’Archivio Storico, la Biblioteca dei Ragazzi “Il palazzo dei Racconti”, il Museo Carlo Guarnieri e il Museo del Minerale. Tra le chiese vale la pena vedere la Pieve di San Giovanni, splendido esempio dello stile romanico-toscano, e la Chiesa di San Lorenzo, che ospita il Museo d’Arte Sacra. Notevole, infine, il Teatro dei Concordi, sede di importanti rappresentazioni.

Castiglione della Pescaia

Castiglione della Pescaia, cosa vedere tra spiagge e mare
Castiglione della Pescaia

Castiglione della Pescaia è un gioiello della Maremma Grossetana che incanta per il suo fascino unico. È un paese di origine etrusca situato su una collina a ridosso del mare.

Gli Etruschi e e i Romani hanno lasciato importanti testimonianze di opere urbanistiche come acquedotti, viadotti e strade lastricate che oggi possiamo ancora ammirare.

Il centro storico di Castiglione della Pescaia è un suggestivo borgo medievale circondato da mura del X secolo e abbarbicato sul Monte Petriccio, dove perdersi tra viuzze in salita e discesa, antiche case e torri alla ricerca dello scorcio più bello.

Il borgo è dominato da un imponente castello medievale, costruito attorno a una torre edificata dai pisani nel X secolo. L’aspetto attuale però si deve alle modifiche apportate dagli Aragonesi e da Cosimo I de Medici più tardi. Oggi è di proprietà privata e purtroppo è visitabile solo in occasione di eventi particolari.

Nella parte alta di Castiglione della Pescaia merita una visita anche la chiesa di San Giovanni Battista, costruita nel Cinquecento e addossata alla cinta muraria. Tra i palazzi storici invece il più noto è Palazzo Centurioni, di epoca rinascimentale, che oggi è un attivo centro culturale.

Ai piedi del colle poi si estende la zona costiera dove troverete il lungomare, le spiagge, un porto-canale da cui partono le barche da pesca e un porto turistico, da cui si possono noleggiare barche private per raggiungere le spiagge più belle dell’Argentario e delle isole Elba, Capraia e Giglio.

La zona balneare è il centro della vita notturna. Nei dintorni di Castiglione della Pescaia si trova infine la riserva naturale Diaccia Botrona, riconosciuta come zona di importanza internazionale per il suo raro ecosistema.

Capalbio

Capalbio
Capalbio

Capalbio è il comune più a sud della Toscana, al confine con il Lazio.

È un bellissimo borgo medievale molto vivace durante tutto l’anno, ma soprattutto in estate. Dal camminamento sulle grandi mura merlate, che abbracciano tutto il centro del paese, si può godere di una vista eccezionale.

La Rocca Aldobrandesca con l’imponente torre spicca tra i tetti delle case in pietra e le strette vie del borgo.

Accanto alla Rocca si trova Palazzo Collachioni di epoca rinascimentale, che conserva al suo interno il pianoforte che Giacomo Puccini usava quando soggiornava a Capalbio. Nella piazza principale si trova la Chiesa di San Nicola del XII-XIII secolo, che custodisce capitelli romanici e affreschi rinascimentali.

Fuori dalle mura si trova invece l’Oratorio della Provvidenza con affreschi del Cinquecento attribuiti alla scuola di Pinturicchio. Il borgo ha origini antichissime, come testimoniano i ritrovamenti di tombe dell’età del bronzo.

Capalbio richiama per le sue numerose sagre, feste ed eventi come il Capalbio Cinema International short film festival, che si tiene ad ottobre. A pochi chilometri dal borgo si trova il particolare Giardino dei Tarocchi dove ammirare le bizzarre sculture dell’artista francese Niki de Saint Phalle, che raffigurano i 22 arcani maggiori delle carte dei tarocchi.

Giardino dei Tarocchi
Giardino dei Tarocchi

Non perdete una sosta sul litorale di Capalbio, 12 km di lunghe spiagge sabbiose e acqua cristallina, immerse nella fitta macchia mediterranea, e una visita al lago di Burano, oasi WWF.

Porto Santo Stefano e Porto Ercole, Monte Argentario

Porto Santo Stefano
Porto Santo Stefano

Il Monte Argentario racchiude in sé tutto il fascino della Maremma. È uno splendido promontorio che guarda da vicino l’isola del Giglio e Giannutri.

È collegato alla costa dai tomboli, lingue di sabbia, della Giannella,della Feniglia e da un istmo artificiale che corrisponde alla diga di Orbetello.

L’Argentario inoltre seduce i viaggiatori per la bellezza del suo paesaggio, del suo ambiente marino e la ricchezza dei suoi reperti archeologici. Le sue spiagge sono le tra le più belle della Maremma e dell’intera Toscana. Dall’Argentario si affacciano sul mare Porto Santo Stefano e Porto Ercole, due antichi borghi di pescatori divenuti rinomati centri turistici.

Porto Santo Stefano è la località principale dell’Argentario, una meta turistica molto ben frequentata fin dal secondo dopoguerra. È inoltre il porto dove imbarcarsi per le isole dell’Arcipelago Toscano.

Porto Ercole, invece, è una delle località più esclusive della zona e di tutta la provincia di Grosseto. Affacciata sul promontorio dell’Argentario, questa cittadina glamour ha un grazioso porto turistico, che attrae molti yacht e barche d’estate. Porto Ercole affascina con le sue calette e insenature, la bellezza dei panorami e il bel mondo da incontrare al porto o nel centro storico.

Forte dei Marmi

Forte dei Marmi
Forte dei Marmi

Forte dei Marmi è la località glamour della Toscana per eccellenza. Centro di un turismo d’élite fin dal secolo scorso, la cittadina della Versilia è la meta prediletta da vip, calciatori e personaggi dello spettacolo dove vedere e farsi vedere.

È sulla sua spiaggia chilometrica e dorata, tra gli esclusivi stabilimenti, che si incontra il jet set e chiaramente i paparazzi in cerca del gossip estivo.

Forte dei Marmi è quindi la meta ideale per chi vuole fare vita da spiaggia ma anche godersi i piaceri della vacanza tra eleganti boutique, ristoranti gourmet e vita notturna. Ma al di là del suo aspetto patinato, Forte dei Marmi è anche una piacevole località di mare, soprattutto fuori stagione.

Nel centro vedrete il “fortino”, ufficialmente Forte Lorenese o forte Leopoldo I, una costruzione militare diventata il simbolo della cittadina. Per chi ama la natura, il parco della Versiliana, che si estende per circa 80 mila metri quadri lungo la costa, è il luogo ideale dove sfuggire alla calura estiva.

Ogni anno il parco ospita il festival La Versiliana, che anima l’estate con eventi culturali, concerti, rappresentazioni teatrali e proiezioni cinematografiche. A poca distanza da Forte dei Marmi si trova poi Marina di Pietrasanta, un’altra località della Versilia rinomata per la vita glamour da spiaggia.

Riproduzione riservata