Italia

Borghi sul Lago Maggiore, i più belli da visitare almeno una volta

Borghi sul Lago Maggiore: i più belli da visitare almeno una volta

Quali sono i borghi più belli affacciati sul Lago Maggiore?

Con le sponde adagiate tra Piemonte, Lombardia e Svizzera il lago Maggiore è il secondo per estensione in Italia dopo il lago di Garda e uno dei più belli in assoluto grazie al suo territorio costellato di piccoli villaggi, paesaggi naturali mozzafiato, tradizioni e luoghi carichi d’arte e cultura.

Borghi sul Lago Maggiore, i più belli da visitare almeno una volta

  • Castelletto Ticino
  • Arona
  • Baveno
  • Stresa
  • Verbania
  • Cannero Riviera
  • Cannobio
  • Mergozzo
  • Isole Borromee
  • Angera

borghi-lago-maggiore

Incorniciato dalla maestosa sagoma delle Alpi, il Lago Maggiore ospita sulle sue sponde e sulle isole a galla nelle sue acque splendidi borghi dall’atmosfera rilassata in cui il tempo sembra essere sospeso tra natura incontaminata, edifici storici e alcuni dei giardini più celebri al mondo con fiori colorati, ville gentilizie e imponenti castelli medioevali.

Con un emozionate tour a piedi, in auto o in barca andiamo allora alla scoperta di questi autentici paesi gioiello affacciati sul Lago Maggiore per piccole gite fuori porta nella bellezza di un territorio ancora da scoprire a fondo.

Mergozzo – Piemonte

mergozzo_1

Nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola, a poca distanza dalle sponde piemontesi del Lago Maggiore l’incantevole borgo di Mergozzo sorge all’ombra del Parco Nazionale della Val Grande ed è considerato come uno dei villaggi più graziosi dell’arco alpino.

I tortuosi vicoli acciottolati costellati di caratteristiche case di pietra donano un’atmosfera sospesa al centro storico contraddistinto da un secolare albero di Olmo nel mezzo della romantica piazza principale, riconosciuto come Albero Monumentale della Regione Piemonte. 

Gli edifici religiosi del paese sono anche interessanti mete architettoniche come nei casi della chiesa parrocchiale della Beata Vergine Assunta, quella di San Giovanni Battista in frazione Montorfano e nel seicentesco porticato delle Cappelle. Mergozzo, inoltre, si distingue per il suo piccolo lago omonimo, uno specchio d’acqua cristallina che vanta diverse spiagge Bandiera Blu, animali selvatici da osservare in libertà e una fitta rete di sentieri escursionistici immersi nella natura.

Cannero Riviera –  Piemonte

cannero-riviera

Ancora sul territorio provinciale di Verbano-Cusio-Ossola troviamo uno dei centri più piccoli e graziosi affacciati sulle sponde del Lago Maggiore: il borgo di Cannero Riviera.

Immerso in una cornice di natura rigogliosa favorita dal suo clima mite Cannero Riviera vanta un’affascinante passeggiata lungo lago che si snoda tra le sue bellezze storiche e naturali. Passeggiando lentamente si vedono sfilare uno dopo l’altro i suoi edifici storici come alcuni tratti del sistema difensivo noto come “Linea Cadorna” e i castelli che sorgono su tre isolotti rocciosi avvolti da misteri e incredibili leggende non lontani dalla riva.

In primavera Cannero Riviera vede i suoi alberi e piante riempiersi di fiori in un trionfo di colori celebrato anche con la Mostra della Camelia, che prevede esposizioni floreali e apertura degli antichi giardini come il Parco degli Agrumi e l’escursione al bosco delle camelie di Cheggio.

Cannobio – Piemonte

cannobio

L’ultimo gioiello della sponda italiana sul lato occidentale del lago Maggiore prima di sconfinare nella vicina Svizzera è il piccolo borgo di Cannobio.

Vivace e suggestivo Cannobio si fregia di un percorso lungolago tra i più affascinanti della zona, una passeggiata che si snoda dal centro storico costeggiando edifici cinque-seicenteschi, antiche case di pescatori, la torre campanaria, il palazzo di città e Palazzo Pironi e il Santuario della Santissima Pietà con vicoli medievali che conducono nel cuore del borgo in piazza Vittorio Emanuele II.

Borgo premiato con Bandiera Arancione e Bandiera Blu anche grazie alle sue spiagge attrezzate e pulite su cui godersi una giornata in riva al lago o da cui incamminarsi sui sentieri che attraversano la Valle Cannobina.

Stresa – Piemonte

stresa

Una tappa imperdibile del tour dei borghi sul lago Maggiore è sicuramente il comune di Stresa, alle pendici del Monte Mottarone e sempre in provincia di Verbano-Cusio-Ossola.

Tra i luoghi più significativi del borgo c’è la magnifica Villa Pallavicino, un parco adornato da un elegante giardino all’inglese con aiuole ben curate, un grande parco giochi e svariati animali in semilibertà che animano un parco zoologico di grande interesse per i bambini.

A Stresa dopo aver passeggiato tra le stradine del centro storico costellato di eleganti edifici storici o essersi rilassati su una delle sue tranquille spiaggette sul lago si può decidere di imbarcarsi al porticciolo per una gita di un giorno verso tre delle quattro Isole Borromee (Isola Madre, Isola Bella e Isola dei Pescatori). 

Isole Borromee – Piemonte

isole-borromee_1

Proprio davanti alla sponda di Stresa emergono dalle acque del lago Maggiore le magnifiche Isole Borromee, un piccolo arcipelago di tre isole più un isolotto dove natura e cultura trovano perfetta armonia. Le tre isole principali sono: isola Bella, isola Madre e isola dei Pescatori

L‘Isola Bella ospita il Palazzo Borromeo e degli incantevoli giardini in stile barocco del diciassettesimo secolo in cui girovagano in libertà degli spettacolari pavoni bianchi, l’Isola Madre è la più grande e tranquilla delle tre, ha anche lei il suo Palazzo Borromeo con un parco botanico ricco di fiori e biodiversità. 

La più piccola e l’unica abitata è l’Isola dei Pescatori, il suo grazioso borgo è ideale per passare una giornata all’aria aperta tra mercatini, feste tradizionali e trattorie dove provare le specialità del luogo.

Arona – Piemonte 

arona

Spostandoci in provincia di Novara incontriamo il borgo Bandiera Arancione di Arona, un perfetto insieme di bellezza paesaggistica a capacità di accoglienza tra strutture ricettive e mercatini vivaci. 

Sul suo territorio è possibile visitare il Parco naturale dei Lagoni di Mercurago, inserito nell’elenco del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, mentre il suo antico centro abitato è costellato di luoghi d’interesse storico come il Palazzo di giustizia, la Chiesa dei SS. Martiri e un’imponente statua alta circa 35 metri de Il Colosso di san Carlo Borromeo, il Museo Archeologico ed il Museo Mineralogico. Il lungolago poi offre ancora un’altra prospettiva di Arona grazie ad un divertente parco giochi, alle antiche mura difensive del borgo e ad una scenografica passerella sospesa sul lago ricoperta di piante rampicanti. Appena fuori dal centro abitato, in alto su uno sperone a picco sul lago si erge la spettacolare Rocca Borromea che rende Arona speciale.

Angera – Lombardia

angera

Sulla sponda lombarda del Lago Maggiore facciamo tappa presso il bel borgo di Angera, in provincia di Varese. Questo piccolo centro antico è un concentrato di paesaggi da cartolina grazie ad un caratteristico lungolago con vie pedonali e ampi spazi verdi alternati a piccoli porticcioli come il Porto Asburgico e al Santuario della Madonna della Riva. 

Il suo centro abitato è costellato da una grande quantità di edifici storici, gioielli architettonici, vicoli acciottolati, botteghe e collezioni rare come quella del Museo della Bambola e del Giocattolo. A dominare il paese dall’alto c’è poi la Rocca Borromea gemella di quella di Arona, antica fortificazione della città.

Castelletto Ticino – Piemonte

Castelletto Ticino sorge nell’estrema punta meridionale del Lago Maggiore, in provincia di Novara, non lontano da Milano e dalle sponde del fiume Ticino. 

Il borgo spicca per l’ampiezza e la varietà dei paesaggi naturale che lo circondano, Castelletto fa parte del territorio dell’area protetta del Parco Naturale della Valle del Ticino, si trova nei pressi del Parco Faunistico La Torbiera. Da Castelletto parte anche una bella pista ciclabile che collega Castelletto il borgo a Pombia dove si può partecipare allo lo zoo safari in un enorme parco divertimenti. All’interno del Gottard Park, un’area verde di 30.000 mq, invece si possono alternare giochi per grandi e piccoli con una visita al Museo dei Mezzi di Trasporto.

Baveno – Piemonte

baveno

Questo piccolo borgo affacciato sul lago maggiore regala un punto di vista spettacolare sulle isole dell’arcipelago Borromeo, che si possono raggiungere partendo dal suo porticciolo sul lungolago. 

Il centro storico è ricco di attrazioni e punti d’interesse storico come la Chiesa dei Santi Gervaso, il Protaso e il bellissimo Porticato della Via Crucis e il Battistero rinascimentale. Il territorio verde di Baveno è poi costellato da numerose ville d’epoca come le eleganti Villa Barberis e Villa Fedora all’interno del parco comunale e Villa Barberis.

Verbania – Piemonte

verbania

Più grande di un borgo nelle dimensioni ma non meno affascinante di un piccolo centro è il comune di Verbania, capoluogo della provincia Verbano-Cusio-Ossola sulla sponda piemontese del Lago maggiore. 

Anche nota col nome di Giardino del lago Maggiore per via dei suoi numerosi parchi, giardini, ville ed edifici storici, Verbania, sorge su un promontorio attraversato dal Torrente San Bernardino. Una delle sue attrazioni principali è Villa Taranto con i suoi giardini botanici, considerati tra i più belli del mondo grazie ai suoi circa di 16 ettari di superficie adornati specie botaniche rare, alberi immensi, giochi d’acqua e fontane ornamentali, terrazze e aiuole con ben sette km di viali su cui passeggiare tra le bellezze del parco. Da visitare c’è anche la Basilica di San Vittore nel centro storico e il Lungolago dove si trovano gli eleganti palazzi di Villa Giulia e Villa San Remigio.

Riproduzione riservata