Italia

Borghi sul Lago di Garda, i 10 più belli da visitare

Borghi sul Lago di Garda: i 10 più belli da visitare
31-08-2022
Paola Toia

Il lago di Garda (o Benaco) è il più grande lago italiano. Con i suoi 370 chilometri quadrati si estende tra Lombardia, Veneto e provincia di Trento. 

Grazie al suo clima mite, è meta turistica amata anche a livello internazionale e anche il poeta Goethe, in viaggio per l’Italia nel 1786, ne restò affascinato ed ammaliato. È circondato da una serie di paesi e piccole città caratteristiche che rendono piacevole ai turisti la permanenza sul lago. Eccone alcuni borghi sul lago di Garda particolarmente affascinanti. 

Borghi sul Lago di Garda, i 10 più belli da visitare

  • Riva del Garda
  • Gardone Riviera
  • Garda
  • Sirmione
  • Canale di Tenno
  • Rango
  • Borghetto sul Mincio
  • Castellaro Lagusello
  • Salò 
  • Tremosine

tremosine_1

Riva del Garda

riva-del-garda_2

Situato nella provincia di Trento, con alle spalle i monti delle Dolomiti, Riva del Garda è un vero e proprio gioiello ricco di architettura e storia con le sue Chiese, le fortezze una delle quali l’imponente fortezza del Bastione, raggiungibile con un ascensore panoramico da cu ammirare uno spettacolare panorama. 

Nel centro storico sono ancora visibili le mura che nel Medioevo racchiudevano il borgo con i suoi caratteristici scorci. Meta preferita dai surfisti, è perfetta per gli sport all’aia aperta e le passeggiate sui sentieri rocciosi.

Gardone Riviera

gardone-rivera

Il piccolissimo borgo (conta circa 2500 abitanti) in provincia di Brescia incluso nella lista dei borghi più belli d’Italia, è conosciuto per il complesso del Vittoriale degli Italiani dove abitò D’Annunzio per ben 17 anni con la compagna Luisa Baccara. 

Gardone con i suoi palazzi, le case colorate, le Chiese – veri capolavori architettonici- e il magnifico lungolago, è un vero e proprio scrigno prezioso. Da visitare il singolar Museo del Divino infante che contiene oltre 200 sculture presepiali. 

(Foto: © Javen/Shutterstock)

Garda

garda_4

Un bellissimo borgo medioevale, famoso per le belle spiagge. È situato in una delle calette più belle del veronese. In questa cittadina abitata sin dall’antichità si possono ancora ammirare sul monte Luppia graffiti raffiguranti animali, cavalieri, guerre e labirinti. 

Il suo centro storco conserva le caratteristiche del borgo medioevale con bellissime ville e palazzi, tra cui il Palazzo dei Capitani, Palazzo Carlotti, Palazzo Fregosi e Villa Albertini.   

(Foto: ©Alberto Masnovo/Shutterstock)

Sirmione

sirmione_1

È una delle più conosciute e rinomate località turistiche celebrata nei loro scritti da Catullo, Stendhl, Lawrence e Goethe per le bellezze artistiche e paesaggistiche. Sirmione contiene un patrimonio artistico di grande pregio come la Grotta di Catullo, un’antica villa romana, il Castello Scaligero, la villa Callas (oggi sede di eventi culturali) oltre le bellissime chiese d’epoca. 

Ospita anche due centri termali le cui cure sono indicate per patologie respiratorie, otorinolaringoiatriche, dermatologiche, reumatologiche, vascolari e ginecologiche grazie alle particolari proprietà dell’acqua e dei fanghi. Caratteristico è il suo centro storico con strette viuzze e muri di pietra viva. Nel periodo estivo le sue spiagge ben attrezzate con servizi di eccellenza sono frequentatissime.

Canale di Tenno

canale-di-tenno_5

È una frazione di Tenno fondata nel 1211. Conserva tutto il suo fascino medievale con case in pietra, vie acciottolate, cortili e gli “avvolti” che collegano gli edifici. In estate ospita il “Rustico Medioevo” una manifestazione storica che fa immergere cittadini e turisti in un’atmosfera medievale con usi e costumi di epoca, giullari e menestrelli, concerti e piatti tipici del luogo. 

A Natale la cittadina è particolarmente magica: il paese si trasforma in un presepe vivente e animato dalle suggestive scenette. 

Rango

Anche Rango, come molti comuni del lago di Garda, è annoverato tra i borghi più belli d’Italia. 

Frazione del comune di Bleggio Superiore, rappresenta un vero gioiello del Medioevo. Seppur è a soli pochi chilometri dal lago, questo borgo racchiude tutte le caratteristiche di un paesino di montagna con le sue case dai tetti spioventi addossate le une alle altre. Da visitare il Museo della scuola 

Borghetto sul Mincio

borghetto-sul-mincio_3

Frazione del comune di Valeggio, è conosciuto come il Borgo dei Mulini e ancora oggi ne conserva fascino e caratteristiche. Situato nella valle del fiume Mincio, con le case che si adagiano nelle acque del fiume, sul suo territorio insiste il Ponte Visconteo. 

Si tratta di una diga fortificata fatta costruire da Gian Galeazzo Visconti nel 1393 che serviva per spostare merci e persone. Il borgo è dominato dalle torri del Castello Scalingero, aperto al pubblico da marzo ad ottobre. 

Castellaro Lagusello

castellaro-lagusello_1

A 10 chilometri a sud del Lago di Garda, il piccolo centro del mantovano nasce nell’ XI secolo come presidio militare. Circondato da antiche mura Guelfe, è conosciuto per il suo laghetto a forma di cuore. È un’oasi di pace immersa tra il verde di una riserva naturale percorribile a piedi o sulle piste ciclabili che viene chiamata Complesso Monerico. 

Nel borgo vi sono custoditi un’alta torre quadrata (la Torre dell’orologio) e una bellissima chiesa barocca dedicata a San Nicola che ospita un’ antica Madonna in legno del 400.

Salò 

salo
Celebre cittadina, la più grande che si affaccia sul lago di Garda. Oltre che per le sue bellezze, Salò è conosciuta per le vicende storiche che dal 1943 al 45 con la fondazione della Repubblica di Salò ne fecero il centro della politica internazionale. 

L’elegante centro storico è un dedalo di strade, vicoli e piazzette con residenze signorili, palazzi di grande pregio architettonico, negozi e ristoranti. A testimonianza della storia della città, vi sono il Palazzo della Magnifica Patria e il Palazzo del podestà collegati da un portico con antichi affreschi e stemmi. Il lungolago su cui spicca l’imponente Duomo, è uno dei più belli della costiera del Garda.

Tremosine

tremosine_2

Conosciuto come il “borgo dei brividi”, questo comune conta ben 18 frazioni immerse nella natura tranquilla che sovrastano il lago. È conosciuto per le sue bellezze naturalistiche visitabili solo da chi ama il rischio. 

La “Strada della Forra”, ad esempio, è un percorso che si snoda tra rocce, gole e cascate con panorami mozzafiato. La “Terrazza del Brivido”, resa celebre da alcuni film di James Bond, è invece un belvedere sospeso nel vuoto a oltre 300 metri di altezza e vicino alla Chiesa di San Giovanni Battista. Da questa terrazza dalla vista spettacolare si possono ammirare il Monte Baldo e il Castello di Malcenise che si trovano sulla sponda opposta del lago.

Autore: Paola Toia

Riproduzione riservata