Indonesia

Giava, cosa vedere e quando andare sull’isola dell’Indonesia

Giava cosa vedere

Giava è la quinta isola più grande e popolosa dell'Indonesia, il cuore culturale ed economico del paese, piena di bellezze naturali, storia antica e gente amichevole.

Situata tra Sumatra e Bali, Giava è una terra di paesaggi mozzafiato grazie a tanti vulcani attivi come i magnifici Bromo e Ijen nella parte orientale dell'isola e a dodici spettacolari parchi nazionali, laghi, spiagge, colline, piantagioni di tè che combinati con un ricco patrimonio culturale di templi antichi, monumenti e mercati rendono la sua esplorazione interessante e piena di cose da scoprire.

Sebbene Giava non sia una meta prettamente balneare nel corso degli anni è molto cresciuta come destinazione turistica grazie al suo intrigante mix di culture, storia, città pulsanti e splendidi paesaggi naturali.

Giava

Giava
Giava

L’isola porta ancora le testimonianze di un antico passato storico e religioso come avviene a Borobudur, uno dei più grandi templi buddisti del mondo già inserito tra i patrimoni mondiali dell'UNESCO, mentre le sue grandi città ospitano un crogiolo culturale di popolazione proveniente da tutto l'arcipelago come nella capitale Jakarta centro economico dell'Indonesia, nella seconda città più grande dell'Indonesia Surabaya e a Semarang sulla costa settentrionale con il suo intrigante miscuglio di abitanti.

Dal punto di vista storico e linguistico l'isola è divisa tra i regni sundanesi a ovest centrati attorno alla capitale Jakarta e i regni giavanesi a est centrati su Surakarta, Yogyakarta e Solo, centri d’arte, cultura e lingua tradizionali.

Giava ha una forma lunga e stretta che rende facili i viaggi da costa a costa, la zona orientale vanta paesaggi spettacolari come quelli del Monte Bromo e del vulcano Ijen, mentre sulla punta occidentale dell’isola si trova il Parco Nazionale di Ujung Kulon, uno degli ultimi rifugi del raro rinoceronte locale.

Yogyakarta è il cuore culturale di Giava e una delle sue destinazioni turistiche più popolari, a breve distanza di auto è possibile visitare l'antico tempio indù di Prambanan, la regione ha anche le sue meraviglie naturali con il Monte Merapi e le grotte di Goa Jomblang.

Giava
Giava

Giava è raggiungibile tramite i principali aeroporti di Jakarta, Yogyakarta, Surabaya e Solo. Traghetti pubblici, motoscafi, treni e autobus collegano molte città e zone rurali, mentre i taxi sono economici e prontamente disponibili. 

Quando Andare

Il momento migliore per visitare Giava è durante la sua stagione secca che va da aprile a ottobre, anche se le temperature possono diventare molto calde nel bel mezzo della giornata. 

Durante questo periodo l’isola sboccia, con lussureggianti colline ondulate e cieli limpidi che offrono spettacolari panorami sui vulcani. 

Le zone costiere possono essere molto calde durante il giorno, ma le temperature serali, soprattutto nell'entroterra più alto, possono scendere di notte. 

Da fine ottobre a fine febbraio arriva la stagione delle piogge che può provocare diversi disagi negli spostamenti interni.

Negli altri mesi il tempo resta comunque buono ma ci sarà una probabilità leggermente maggiore di pioggia, anche se i rovesci di solito passano abbastanza velocemente. 

Cosa Vedere a Giava

Giava templi
Templi Giava

Giava è composta da tre diverse regioni: West Java dove si trovano spettacolari parchi nazionali e le strade caotiche della capitale Jakarta, Central Java sede dei suggestivi templi antichi e dell'affascinante Yogyakarta e East Java terra di vulcani fumanti intorno alla città di Surabaya.

La spina dorsale dell’isola è composta proprio da vulcani su cui fertili pendii si alternano grandi risaie e numerosi villaggi. A est, il massiccio vulcanico del Gunung Bromo è meta di romantiche escursioni all'alba, ma altrettanto incantevoli sono considerati gli antichi templi dell'altopiano di Dieng, il lago turchese di Kawah Ijen e le spiagge orlate di palme intorno a Pangandaran.

La capitale, Jakarta, si sta sviluppando a un ritmo rapido con un'espansione urbana incontrollata che la rende una gigantesca megalopoli centro politico, economico e culturale dell'Indonesia moderna. Dalla torre di Monas si gode di una vista dall’alto sui suoi panorami cittadini come il monumento nazionale di Lapangan Merdeka, l'architettura coloniale olandese, le imponenti moschee e gli antichi templi in mezzo a scintillanti grattacieli e ai vivaci mercati.

Dal porto ci si può poi imbarcare alla volta del Parco nazionale delle Mille Isole per goderti splendide viste sul Mar di Giava.

La seconda città più grande dell'Indonesia, Surabaya, si trova a nord di una serie di vulcani nella regione East Java. mentre le città di Bogor, Bandung e Yogyakarta sono città frizzanti e ricche di storia.

Malang ha un'atmosfera rilassata, situata tra il Monte Semeru e il Monte Bromo, la città ha una combinazione distintiva di bellezza paesaggistica e antico stile olandese.

Giava
Templi Giava

Malang è punteggiata da una serie di piccoli templi e santuari e circondata da risaie verdi, nelle sue vicinanze si trova anche la cascata più imponente di tutta l’Indonesia.

Tuttavia è allontanandosi dalle grandi città che si inizia a scoprire la vera anima di Giava e la sua atmosfera rilassata come nelle località balneari di Anyer e Carita, ottimi punti di partenza per ammirare il grande e famoso vulcano Krakatao.

A sud si trovano alcune delle migliori spiagge per il surf del mondo, mentre per le immersioni il sito ideale è quello di Karimunjawa con le sue acque limpide. L'arcipelago di Karimunjawa ha le migliori spiagge di Java. Al largo della costa di Semarang ci sono circa 27 isole tropicali, la maggior parte delle quali sono abitate.

La parte orientale dell’isola vanta uno scenario più spettacolare con località più estreme e panoramiche e numerose opportunità di escursionismo e trekking.

Qui si scopre l'impareggiabile biodiversità dei parchi nazionali di Ujung Kulon e Baluran o del Parco Nazionale del Monte Bromo con l’omonimo vulcano e lo straordinario cratere di Ijen, in un contesto paesaggistico fuori dal mondo, senza dimenticare le acque blu del lago Kawah Ijen e la costa del Baluran National Park sulla strada per Bali. 

Central Java è il luogo giusto per immergersi nella storia, nelle tradizioni, nell'archeologia e nell'arte dell’isola grazie ad una serie di importanti templi eretti alle pendici dello spettacolare Monte Merapi, il vulcano più attivo del paese. Su tutti spiccano il magnifico Borobudur la più grande struttura buddista sulla Terra e la serie di antichi templi indù a Prambanan

Yogyakarta è il centro dell'anima dell'isola, pieno di storia, cultura e deliziosa cucina indonesiana, passeggiando lungo le sue pittoresche strade s’incontra il Palazzo del Sultano (Kraton Ngayogyakarta), mentre Kota Gede è l'antica capitale dell'antico regno di Mataram. 

Mappa e cartina

Riproduzione riservata