Idee di viaggio

Isola di Aruba: cosa vedere e quando andare

Isola di Aruba
21-11-2022

Aruba è un’isola dei Caraibi che fa parte dell’arcipelago delle Isole Sottovento e si trova al nord del Venezuela, in America Centrale.

Aruba

Un tempo dominata dagli olandesi, oggi è un territorio indipendente dei Paesi Bassi. L’isola è un vero paradiso terrestre e, al contrario delle altre isole caraibiche, Aruba ha un clima tropicale secco e una vegetazione varia.

L’entroterra è desertico, la parte nord è brulla e selvatica con coste frastagliate, mentre la costa meridionale è caratterizzata da lunghe spiagge bianche e dal mare cristallino con sfumature che vanno dal blu al turchese.

Grazie a queste caratteristiche su quest’isola il turismo è molto sviluppato con un’offerta ricca e molteplice, con resort di lusso, casinò, movida e intrattenimento.

È soprannominata “l’Isola Felice” per questa sua varietà turistica e anche per il calore e la disponibilità dei suoi abitanti che amano interagire con i visitatori.

Quando andare ad Aruba

Isola di Aruba

Proprio grazie alla sua posizione geografica, il clima sull’isola è sempre costante, l’estate dura praticamente tutto l’anno con acque calde e sole.

Il periodo migliore per visitarla è quello che va da metà febbraio a maggio. Nel corso di questi mesi le temperature vanno dai 26 ai 30/31 gradi, senza rilevanti escursioni termiche tra giorno e notte.

Da maggio a ottobre il clima è afoso ma, è questo il periodo in cui spirano sull’isola i venti elisei che ne mitigano l’afa rendendo piacevole e sopportabile il caldo.

Da ottobre a dicembre, seppure il clima resti sostanzialmente caldo, c’è la stagione delle piogge, anche se di poca rilevanza.

Poiché l’isola si trova al limite meridionale della fascia degli uragani, a questa latitudine questi fenomeni sono rarissimi.

Da evitare i mesi di agosto, settembre e ottobre, periodo più piovoso e in cui si potrebbero verificare anche dei piccoli uragani. 

Oranjestad

Oranjestad è la capitale dell’isola nonché il centro più grande. Situata nella parte nord ovest dell’isola, la città conta circa 28.000 abitanti.

Fu fondata nel 1796, attorno al Forte Zoutman che resta uno dei più importanti monumenti. In questo centro si fondono amabilmente lo stile architettonico locale con quello olandese rendendo la città unica e inimitabile.

Oranjestad vive di turismo e si presenta agli occhi dei visitatori vivace e ricca di negozi, locali e ristoranti.

Tra i tanti monumenti da visitare ci sono: la Torre Willem III con la funzione di faro, il Museo Storico, il teatro nazionale e i molti monumenti dedicati ai politici del luogo, nella zona del Parlamento. Il suo bellissimo lungomare si affaccia su una meravigliosa spiaggia dal mare cristallino.

Le città fantasma di Bushiribana e Balashi                        

Bushiribana

Sono due luoghi oggi abbandonati ma suggestivi e pieni di fascino, le città fantasma di Bushiribana e Balaschi furono costruite dai cercatori d’oro che si spinsero fine nella zona desertica per estrarre dalle rocce il prezioso minerale.

Le città sono quasi andate distrutte, ma le rovine che restano sono testimonianza di un periodo storico ricco ed importante per l’isola.

I ponti naturali

Il lavorio delle onde che si infrangono e il vento che spira, nel corso dei secoli hanno modellato nelle rocce calcaree su tutta l’isola di Aruba i ponti naturali.

Il più famoso era il Natural Bridge di Andicuri, crollato purtroppo nel 2005 di cui oggi rimangono solo resti che attirano migliaia di turisti.

Altri ponti naturali che collegano diverse aree della costa si trovano nella parte nord e sud del’isola. Passeggiare su di essi rende la vista del mare uno spettacolo unico.

Parco naturale Arikok

Arikok

Un parco ricco di sorprese tra dune, cactus e resti di piccoli insediamenti dei primi abitanti dell’isola: gli indiani Arawak, che danno proprio il nome alla riserva.

Nel parco c’è una florida vegetazione con molte specie autoctone e una fauna meravigliosa. Spettacolare la Natural Pool, una piscina naturale tra gli scogli.

Le spiagge di Aruba

Flamingo Beach Aruba

Aruba vanta alcune tra le più belle e suggestive spiagge caraibiche dalla sabbia bianca e il mare cristallino. Sono raggiungibili da qualsiasi posizione dell’isola.

Tra le più belle e rinomate ci sono: Eagle Beach, Palme Beach, la Boca Grandi Beach i cui fondali sono ricchi di pesci tropicali e fauna.

Bellissime anche le spiagge Arashi Beach, la Renaissance Island (la famosa spiaggia privata, unica dell’isola, con la sua la Flamingo Beach, meglio conosciuta come la spiaggia dai fenicotteri rosa).

In questa spiaggia possono entrare solo gli ospiti del resort costruito su un isolotto artificiale e altri gruppi contingentati a pagamento.

Chi la visita può fare il bagno tra i fenicotteri, ammirare iguane e pesci colorati tra lusso e relax. Tutte le spiagge sono dotate di comfort, con attrezzati lidi, bar e ristoranti. La sera, nei bar e nei locali delle spiagge inizia la movida tra musica e balli fino all’alba.

Mappa e cartina

Riproduzione riservata