Idee di viaggio

10 cose da non fare a Londra

Ecco i suggerimenti per non rovinare la vacanza

10 Cose da Non Fare a Londra WEEKEND Shutterstock
5/5

Una delle capitali europee che più stuzzicano la curiosità dei viaggiatori è Londra

Il mito della monarchia, i monumenti storici, i bus a due piani, i gruppi musicali come i Beatles e le Spice Girls, che hanno scritto in periodi differenti la storia del pop. Un viaggio verso la capitale del Regno Unito è sempre una buona idea, ma attenzione a non farvi rovinare la vacanza da errori comuni che un turista inesperto potrebbe commettere.

Ecco 10 cose da non fare se si sceglie di trascorrere qualche giorno a Londra.

10 cose da non fare a Londra

  • Prendere il taxi all’aeroporto
  • Visitare solo i luoghi più famosi
  • Parlare ad alta voce
  • Sottovalutare le temperature
  • Nuotare nel Tamigi
  • Mettersi alla guida
  • Stare in giro con molti contanti
  • Aspettare le ordinazioni a tavolo
  • Stazionare sul lato sinistro delle scale in metro
  • Parlare male della Regina

documenti-londra

Prendere il taxi all’aeroporto

Siete appena atterrati nella capitale inglese, non vedete l’ora di arrivare in hotel, siete desiderosi di posare le valigie, fare una doccia e partire alla scoperta di Londra. Potreste aver voglia, allora, di prendere un taxi per raggiungere la vostra meta il prima possibile. Grande errore. 

LEGGI ANCHE: LONDRA GRATIS

Gli aeroporti londinesi si trovano in zone periferiche esterne alla città. Per questo motivo non solo rischiereste di ritrovarvi imbottigliati nel traffico della City e di non arrivare in hotel in tempi brevi, ma anche di pagare un conto salatissimo per il taxi. Meglio usufruire dei mezzi pubblici.

Visitare solo i luoghi più famosi

Il big ben, Buckingham Palace, il London Eye, Tower Bridge: i luoghi turistici di Londra sono arcinoti a tutti e, soprattutto se si hanno pochi giorni a disposizione, si finisce per visitare solo quelli. Non commettete questo errore: il fascino di una città cosmopolita e variegata come Londra passa anche per le sue periferie e le sue stradine nascoste, conservate qualche giorno per abbandonare le solite rotte e visitare anche quelle.

Parlare ad alta voce

Un vizio tutto italiano è quello di parlare con un tono di voce molto alto, soprattutto quando si discute con qualcuno al telefono. Questa abitudine non è vista molto bene al di là della manica quindi, quando siete a Londra evitate di farlo. 

Tra l’altro la City è piena, zeppa di italiani, parlare con un tono di voce molto alto in autobus o nei musei rischierebbe di far conoscere i fatti vostri a molte persone.

Sottovalutare le temperature

Un luogo comune vuole che a Londra il cielo sia sempre grigio. Non è esattamente così! Piuttosto la capitale UK si presta a un altro luogo comune: qui non esistono le mezze stagioni, può fare molto freddo ma a distanza di qualche giorno – nelle stagioni estive – anche tanto caldo. L’ideale? Come sempre vestirsi a strati. T-shirt, maglioncino, giacca a vento e ovviamente un piccolo ombrello nello zaino.

Nuotare nel Tamigi

A volte, proprio nei casi in cui le temperature della città diventano molto alte, capita di imbattersi in qualcuno che nuota nel Tamigi. Scelta da sconsigliare: non solo il fiume è molto inquinato, ma ha anche dei tratti improvvisi di grande profondità che possono essere davvero rischiosi per un nuotatore non particolarmente esperto.

Mettersi alla guida

In molti quando visitano un posto nuovo desiderano scoprirlo come un vero autoctono: perché non affittare una macchina ed essere autonomi in tutti i tour? Questa soluzione può essere comoda per molte città, non per Londra. Il volante a destra e il lato “sbagliato” da mantenere sulla strada rischiano di confondere e non poco. Inoltre, il traffico di Londra non è facile da sostenere.

Stare in giro con molti contanti

Londra è anche una città molto frequentata e i suoi negozi sono spesso presi nel mirino da malintenzionati. Portarsi dietro troppi contanti potrebbe essere un rischio, meglio pagare tutto con carte prepagate di cui dotarsi prima del viaggio.

Aspettare le ordinazioni a tavolo

Paese che vai, usanza che trovi. Nei ristoranti italiani siamo abituati a sederci e attendere che chi di dovere venga a prendere l’ordinazione. Nei pub londinesi non funziona così: il cliente ordina al bancone lasciando il numero del tavolo e, quando le pietanze sono pronte, arrivano a destinazione. Attendere che il cameriere si avvicini per chiedervi se volete ordinare, potrebbe farvi passare l’intera serata a digiuno.

Stazionare sul lato sinistro delle scale in metro

Londra è anche una città che corre e il lato sinistro delle scale in metro è “riservato” agli uomini di affari londinesi o, più in generale, a chi ha fretta. Se volete evitare litigi e rimproveri evitate di stare impalati su quella parte delle scale e lasciatela libera per chi va di corsa. Potrete essere un po’ meno sotto pressione sul lato destro, però.

Parlare male della Regina

Criticare la Regina Elisabetta, la monarchia inglese o un qualsiasi membro della famiglia reale davanti a un londinese non è assolutamente raccomandabile. Gli abitanti del Regno Unito nutrono profondo rispetto nei confronti della corona e vivono anche come una sorta di affetto il rapporto con la Monarca. Evitate quindi critiche e battute di ogni genere…lo humor inglese, si sa, non è esattamente come il nostro!

Autore: Paola Toia

Foto: © QQ7 / Shutterstock

Scopri