Gran Bretagna

Isole Orcadi, Scozia: cosa vedere, paesaggi e come arrivare

Isole Orcadi
Le Isole Orcadi sono un arcipelago di 70 isole sparse al largo della punta settentrionale della Scozia.

Separate dalla terraferma scozzese solo da pochi chilometri di oceano per la precisione si trovano 16 km a nord della Scozia continentale, attraverso uno dei tratti d'acqua più pericolosi del Regno Unito con le correnti di marea più forti, noto come Pentland Firth.
Isole Orcadi
Isole Orcadi

Le Isole Orcadi sono scarsamente popolate e solo 20 delle 70 isole sono abitate e piene di storie e misteri da scoprire via terra e via mare a partire dalle tracce lasciate dalle antiche tribù negli antichi monumenti e nelle formazioni rocciose.

L'isola più grande, conosciuta come ‘the mainland’ "la terraferma", è stata dichiarata patrimonio mondiale dell'UNESCO è costituita da insediamenti dell'età della pietra risalenti all'epoca dei Vichinghi e comprende la città di Kirkwall a est e la cittadina di Stromness a sud-ovest.

La città neolitica di Skara Brae precede nel tempo Stonehenge, l'isola di Shapinsay fuori dai soliti sentieri turistici e la possibilità di partecipare a degustazioni di whisky nei pub locali sono altre chicche da non perdere.

Orcadi
Skara Brae

Le isole che circondano la terraferma sono divise in tre aree principali: le Isole del Nord, le Isole del Sud e le Pentland Skerries che si trovano tra le Isole Orcadi e la Scozia continentale.

Periodo migliore per visitare le Orcadi

Isole Orcadi
Isole Orcadi

Il periodo migliore per visitare le Orcadi va da aprile/maggio a settembre/ ottobre.

Ad aprile i forti venti si calmano e compaiono i primi segni di primavera quando le Orcadi prendono vita nei paesaggi e negli eventi come il rinomato Orkney Folk Festival di maggio.

L'estate porta bellissime giornate lunghe con cieli azzurri, temperature più calde ed eventi all’aria aperta mentre in autunno le cose cominciano a calmarsi, assumendo un’atmosfera più tranquilla.

Il clima, proprio come ovunque in Scozia, può essere imprevedibile, ma l'autunno porta con sé alcune deliziose attrazioni naturali.

A settembre si possono intravedere alcuni cuccioli di foca, soprattutto nelle isole del nord dove si radunano un gran numero di foche. Anche se le giornate iniziano ad accorciarsi in autunno, questo offre ampie opportunità di ammirare un meraviglioso tramonto.

Pur vantando numerose spiagge di sabbia bianca incontaminata e acque turchesi, le Isole Orcadi non sono un paradiso tropicale.

Come arrivare alle Isole Orcadi

Isole Orcadi
Isole Orcadi

Le Isole Orcadi possono sembrare un angolo remoto del Regno Unito, ma arrivarci è sorprendentemente facile.

Un traghetto da Aberdeen, Scrabster o John O'Groats o un volo per Kirkwall da Aberdeen, Edimburgo, Inverness o Glasgow portano a destinazione senza problemi.

In macchina, la soluzione migliore è il traghetto da Aberdeen a Kirkwall (6 ore) o la traversata più breve, da Scrabster a Stromness.

Cosa vedere alle Isole Orcadi

Orcadi
Orcadi

Le Orcadi sono composte da diverse isole, ognuna con la propria personalità. Molte isole sono disabitate ma sono aperte ai visitatori alcuni giorni all'anno.

I voli da Kirkwall sulla terraferma (l'isola principale) portano in molte isole e i traghetti partono da diversi piccoli moli per portarti alle isole.

Le Orcadi neolitiche

Skara Brae
Skara Brae

Il cuore delle Orcadi neolitiche è un sito patrimonio mondiale dell'UNESCO a Kirkwall.

Ha una spettacolare concentrazione di monumenti dell'età della pietra che sono una tappa imperdibile per gli amanti della storia e dell'archeologia.

Il cimitero di Maeshowe, Skara Brae, l'Anello di Brodgar e le Pietre di Stenness sono i più grandi punti salienti di questa regione.

Scavi a Ness of Brodgar

brodgar
Brodgar

Ness of Brodgar è una piccola isola situata tra due laghi nelle Orcadi sede di un antico insediamento umano recentemente rivelato dal sito Patrimonio dell'Umanità come un tesoro di manufatti dell'età della pietra.

Solo circa il 10% dell'area totale è stata scavata e sono già stati scoperti reperti spettacolari. Gli scavi durano solo circa 6-8 settimane ogni estate e questo è un ottimo momento per visitare ed esplorare la regione.

Il volo più breve del mondo

Papa Westray
Papa Westray

Il volo tra le isole di Westray e Papa Westray nelle Orcadi è considerato il volo più breve del mondo.

In poco meno di 2 minuti, il volo copre una distanza di circa 3 km ed è spesso considerata un'attività divertente da provare dalla maggior parte dei turisti.

Riserva naturale nazionale di Hermaness

Hermaness
Hermaness

La fauna delle Orcadi è leggendaria e può essere avvistata in tutte le isole.

In questa riserva in particolare ci sono acque costiere dove è spesso possibile vedere delfini e focene, nonché uccelli marini come pulcinelle di mare.

Hoy

Hoy
Hoy

Probabilmente la più selvaggia delle isole Orcadi, è famosa soprattutto per il gigantesco faraglione alto 137 metri detto Old Man of Hoy meta di scalatori.

Hoy è un paradiso anche per gli escursionisti e gli osservatori di uccelli, con la brughiera montuosa che raggiunge un picco di 481 m su Ward Hill.

St John's Head è anche la scogliera verticale più alta del Regno Unito ed è visibile durante le gite in barca intorno all'isola.

Kirkwall

kirkwall
Kirkwall

Sulla terraferma, il nome dell'isola principale dell'arcipelago, Kirkwall è la capitale delle Orcadi e, in molti casi, il porto di arrivo.

Un tempo era un centro vichingo, come si può vedere nella cattedrale di San Magnus dell'XI secolo, la cattedrale più a nord del Regno Unito.

Da vedere ci sono anche l'Orkney Museum e il Wireless Museum, ma per un'idea storica e contemporanea delle Orcadi, la distilleria Highland Park della città è tappa obbligata

Isole del Sud

Burray, Glimps Holm, Lamb Holm e le isole South Ronaldsay sono collegate da strade rialzate alla terraferma.

La disabitata Lamb Holm è il sito di una splendida cappella costruita durante la seconda guerra mondiale dai prigionieri di guerra italiani.

Costruirono anche le strade rialzate, note come Churchill Barriers, come importanti difese navali. L'isola più grande è South Ronaldsay, con una popolazione di 900 abitanti, per lo più attorno alla graziosa cittadina di St Margaret's Hope.

Stromness

Stromness
Stromness 

Questa elegante città portuale del XVIII secolo è cresciuta attorno alla costruzione navale e ai viaggi di esploratori e mercanti diretti nelle Americhe.  

Molti di questi tornarono qui dopo aver sposato donne indiane Cree tanto che la discendenza Cree qui oggi è ancora presente. Fu anche base per migliaia di militari durante la Seconda Guerra Mondiale. Oggi è un centro di arte e musica.

Westray

Westray
Westray

Un'isola spettacolare per gli escursionisti, quest'isola settentrionale ne ha una più piccola vicina chiamata Papa Westray, o Papay.

Un viaggio in traghetto di 90 minuti da Kirkwall porta in questa meravigliosa isola selvaggia, dove le attrazioni includono una passeggiata verso le scogliere occidentali e il faro di Noup Head, il castello medievale di Noltland, uno splendido birdwatching per i falchi pellegrini e molti altri, oltre a infinite attività fotografiche.

migliori spiagge delle Orcadi

Spiagge Orcadi
Spiagge Isole Orcadi

La terraferma delle Orcadi ha diverse spiagge fantastiche, dove rilassarsi o passeggiare come Tresness a Sanday o Dingieshowe sulla terraferma orientale per sperimentare l'aspra bellezza della costa delle Orcadi. Yesnaby, sulla terraferma occidentale, è uno dei tratti di costa più spettacolari dell’arcipelago.

A pochi passi da Kirkwall sintrova la spiaggia di Scapa , mentre più a ovest c’è la baia poco profonda di Waulkmill . Nella parte orientale della terraferma, Burray e South Ronaldsay, luoghi come Dingieshowe , Glimps Holm e Sands o'Wright sono luoghi popolari da visitare.

Su Hoy, Rackwick Bay ha giganteschi ciottoli arrotondati, sabbia dorata e massicce scogliere su entrambi i lati della baia.

Ancora più lontane dai sentieri battuti, le isole di Sanday e Stronsay hanno numerose bellissime spiagge da esplorare e ci sono buone probabilità di visitarle in beata solitudine.

Mappa e cartina

Riproduzione riservata