Idee di viaggio

I Castelli più belli della Scozia

10 affascinanti castelli immersi in paesaggi spettacolari che raccontano la storia della Scozia

Castelli della Scozia: i più belli con mappa e foto CASTELLI Shutterstock
5/5

Residenze di re e regine, sedi dell'ultimo esercito privato rimasto in Europa, antiche fortezze inespugnabili in rovina e ambientazioni del Macbeth di Shakespeare, i castelli della Scozia testimoniano della storia del Paese e raccontano storie e leggende dei loro nobili inquilini e illustri ospiti. 

Sono scenografici castelli immersi nella natura delle Highlands, incastonati su speroni rocciosi a picco sul Mare del Nord, affacciati su placidi laghi e circondati da maestosi monti. La Scozia conta oltre 3000 castelli, quindi è molto difficile fare una selezione. Ma ecco la nostra lista dei dieci castelli più belli della Scozia.

I Castelli più belli della Scozia

  • Castello di Edimburgo 
  • Castello di Braemar 
  • Castello di Balmoral 
  • Castello di Blair 
  • Castello di Inveraray
  • Castello di Cawdor 
  • Castello di Eilean Donan
  • Castello di Dunnottar
  • Castello di Glamis 
  • Castello di Stirling 

Castello di Edimburgo 

Il Castello di Edimburgo domina l’intera città dall’alto della collina. Situata su una roccia vulcanica spenta, con tre versanti quasi a strapiombo per l’azione di antichi ghiacci, l’antica fortezza sembra inespugnabile, eppure nel corso del tempo è stata ripetutamente conquistata da scozzesi e inglesi. 

Dalle origini incerte, questa è una delle più antiche fortezze d’Europa. Costruito a più riprese e abitato fin dal IX secolo a. C., il castello racconta la storia di Scozia: è stato fortezza militare nel Medioevo, residenza di re e regine di Scozia, presidio militare durante le guerre napoleoniche, struttura detentiva per prigionieri di guerra. Dunque viaggiate nel tempo attraverso le sale del castello, poi attraversate il ponte levatoio che vi condurrà agli Honours of Scotland (Gioielli della Corona), e alla leggendaria Pietra del Destino, sulla quale sono stati incoronati tutti i reali scozzesi. Nell’Esplanade, poi, notate la piccola fontana a muro in ferro, conosciuta come Witches’ Well (Pozzo delle Streghe), dove venivano bruciate sul rogo le donne accusate di stregoneria. Ricordatevi che alle 13 di qualsiasi giorno della settimana, esclusa la domenica, alla Mill’s Mount Battery viene sparato un cannone a salve, che in passato serviva per indicare l’ora alle navi nello Stretto di Forth. E per finire godetevi la vista panoramica della città dai bastioni davanti a St Margaret Chapel: vedrete la New Town e, più lontano, lo Stretto di Forth e le Lomond Hills di Fife. Infine, sapete che il castello di Edimburgo ha ispirato a J.K. Rowling la scuola di magia di Hogwarts per l’ambientazione dei suoi romanzi di successo sulle avventure di Harry Potter?

Castello di Braemar 

Immerso nel maestoso Parco nazionale di Cairngorms, il castello di Braemar spicca con le sue torrette merlate e il muro di cinta a forma di stella. Costruito dal conte di Mar nel 1628, è stato residenza di caccia, fortezza, guarnigione e casa dei capi del clan Farquharson. 

Attualmente chiuso per ristrutturazione, il castello ora è nelle mani della piccola comunità di Braemar. Una volta riaperto potrete tornare ad ammirare la grande sala da pranzo, il grazioso salotto e i bagni vittoriani. È una casa-torre a forma di L con un'insolita scala di pietra a chiocciola che porta ai tre piani superiori. Ascoltate i volontari locali o le audioguide che vi racconteranno le storie degli influenti ospiti del castello: John Erskine, secondo conte di Mar, che trascorse la sua infanzia come compagno di giochi di Giacomo VI (Giacomo I), Finlay Mhor "the lang hielander", alfiere di Maria regina di Scozia nella battaglia di Pinkie e il primo Farquharson di Invercauld. Nel castello vedrete poi un frammento di legno dell'incendio del 1689, una spada dell'età del bronzo trovata sepolta sul terreno dei Farquharson nelle vicinanze e innumerevoli manufatti che riflettono 400 anni di storia delle Highlands. Aggirandovi per le varie sale vi farete un'idea della vita del capo famiglia, il capitano Alwyne Farquharson.

Castello di Balmoral 

Il Castello di Balmoral è una delle più famose dimore reali della Gran Bretagna. È situata nella splendida area del Royal Deeside, all'interno del Parco Nazionale dei Cairngorms, circa 80 km a ovest di Aberdeen. Questa tenuta fu acquistata nel 1848 dalla regina Vittoria, che l'ha definita come il suo “caro paradiso nelle Highlands”. Il Castello di Balmoral è attualmente la residenza privata estiva della famiglia reale, però da aprile a luglio compresi è aperto al pubblico. Quindi quando la famiglia reale non è nella residenza, i visitatori possono partecipare a visite guidate del castello, vedere mostre nella sala da ballo e passeggiare nei bellissimi parchi e giardini. Sappiate che la sala da ballo è l'unica sala aperta ai visitatori ed è la più grande del castello. Qui vengono esposti numerosi oggetti che appartengono alla famiglia reale e che solitamente si trovano nelle stanze private. Le guide vi racconteranno molte delle storie, passate e presenti, su Balmoral e i reali. 

Castello di Blair 

Il bianco castello di Blair si erge maestoso sulle colline boscose che sormontano il fiume Garry. Immerso nella natura dell'Highland Perthshire, il castello di Blair è l’antica casa dei duchi e conti di Atholl, nonché sede dell'ultimo esercito privato rimasto in Europa, gli Atholl Highlanders. 

Visitando il castello ripercorrerete le tappe della sua storia, dalla visita di Maria regina di Scozia alla Guerra Civile, dalla causa giacobita al disastro di Culloden dopo il soggiorno nel castello di Bonnie Prince Charlie. Scoprirete quindi come una visita della regina Vittoria portò alla creazione dell'unico reggimento privato sopravvissuto in Europa, gli Atholl Highlanders. Esplorate le sue 30 sfarzose stanze che rievocano la storia di Scozia tra arredamento d’epoca, ritratti di famiglia e oggetti militari.

Non perdete in particolare la sala da ballo vittoriana, decorata con 175 paia di corna, la sala d'ingresso con le armi usate nella battaglia di Culloden, la Picture Staircase dal classico stile georgiano e le grandiose Drawing Room e State Dining Room. Il castello inoltre è circondato da un magnifico giardino di nove acri, recentemente restaurato secondo lo stile georgiano originale, completo di ponte cinese, follia gotica e un percorso di sculture contemporanee del XVIII secolo. Un tranquillo boschetto con alcuni degli alberi più alti e belli della Gran Bretagna si trova accanto alle rovine di St Brides Kirk, il luogo di riposo finale del leader giacobita Bonnie Dundee. Nei dintorni, i visitatori possono avvistare la fauna locale e godere di viste meravigliose sul Highland Perthshire, mentre i visitatori più giovani possono esplorare il parco giochi e il Red Deer Park.

Castello di Inveraray

Sulle rive del Loch Fyne, nell’aspro paesaggio delle Highlands, sorge il romantico castello di Inveraray, una delle più belle dimore signorili della Scozia. Costruito tra il 1746 e il 1789, il castello fu la dimora dei duchi di Argyll, capi del clan Campbell, la cui famiglia risiedeva a Inveraray dall'inizio del XV secolo. Progettato da Roger Morris e decorato da Robert Mylne, il castello sorprende per l’austera facciata in netto contrasto con i sontuosi interni, che rappresentano l’apogeo dell’eleganza neoclassica del XVIII secolo. La famosa Sala dell'Armeria custodisce circa 1300 pezzi tra cui moschetti Brown Bess, asce Lochaber e spadoni scozzesi del XVIII secolo. La raffinata State Dining Room e la Tapestry Drawing Room espongono magnifici arazzi francesi tessuti appositamente per il castello, favolosi esempi di mobili scozzesi, inglesi e francesi e innumerevoli altre preziose opere d'arte. Nella Clan Room è esposta l'inestimabile collezione di porcellane, argento e cimeli di famiglia del castello. Ammirate infine gli splendidi arazzi di Beauvais e le meravigliose viste sul lago Fyne. Il giardino splendidamente curato e l'ampia tenuta invitano a bellissime passeggiate. La visita non può che concludersi nella sala da tè.

Castello di Cawdor 

Casa immaginaria di Thane di Cawdor nella tragedia di Shakespeare, Macbeth, il Castello di Cawdor è uno dei più affascinanti della Scozia. Situato nei giardini nel distretto comunale di Cawdor, nei pressi di Inverness e Nairn, il castello incanta con la sua atmosfera fiabesca, la sua storia drammatica e i romantici giardini. Il castello di Cawdor è stato costruito intorno a una casa-torre del XV secolo che originariamente apparteneva al clan Cawdor prima di passare nelle mani dei Campbell nel XVI secolo. Anche se è famoso per la sua connessione letteraria al Macbeth di Shakespeare, gli eventi reali dell'XI secolo su cui si basa l'opera hanno avuto luogo molti anni prima che il castello fosse costruito. Molte storie e leggende, inoltre, aleggiano sulla sua costruzione. Tra queste, la leggenda secondo cui il castello fu costruito intorno a un albero spinoso, identificato come un agrifoglio risalente al 1372, che i visitatori possono vedere ancora oggi nelle segrete. Tra i sontuosi interni ammirate l'impressionante Drawing Room, con le pareti adornate dai ritratti di generazioni dei Campbell, la Tapestry Bedroom con le sue preziose tappezzerie, la Dining Room con il suo magnifico camino in pietra e la cucina del XIX secolo con una serie di antichi utensili da cucina. Infine esplorate i romantici giardini, parte dei quali ha più di 300 anni. Nella tenuta troverete poi anche un campo da golf a 9 buche, alcuni negozi e un ristorante.

Castello di Eilean Donan

Eilean Donan è uno dei castelli più fotografati della Scozia. Monumento iconico e una delle attrazioni turistiche più popolari delle Highlands, il castello di Eilean Donan sorge in uno scenario mozzafiato. È situato infatti sull’isola di Eilean Donan, che si trova al centro della confluenza dei tre laghi che formano il Loch Duich ed è sormontata dalla catena montuosa Cullin. Sull’isola raggiungibile solo a piedi attraverso un ponte godrete di una vista magnifica sui laghi, le montagne boscose e l’isola di Skye. Il castello nel tempo è stato ricostruito quattro volte e oggi è gestito dal Conchra Charitable Trust, istituito negli anni '80 dalla famiglia MacRae.

LEGGI ANCHE: I CASTELLI PIÙ BELLI E MENO CONOSCIUTI IN EUROPA

Il primo castello fu fondato nel XIII secolo da Alessandro II nel tentativo di proteggere la zona dalle incursioni vichinghe. All’epoca il castello originale comprendeva l'intera isola e si pensa sia stato costruito con sette torri collegate da un massiccio muro di cinta. Nel corso dei secoli il castello si contrasse ed espanse per ragioni ancora oscure, fino al 1719 quando fu coinvolto in una rivolta giacobita. Quando il governo britannico apprese che il castello era occupato dai leader giacobiti insieme a una guarnigione di soldati spagnoli, tre fregate della Royal Navy furono inviate per sedare la rivolta. Il 10 maggio 1719, le tre navi da guerra pesantemente armate ormeggiarono a poca distanza dal castello e lo bombardarono con i cannoni. Nonostante le mura spesse 5 metri, il castello venne ridotto a una silenziosa rovina e così rimase per quasi duecento anni. Il castello che vedrete oggi è stato ricostruito come casa di famiglia tra il 1912 e il 1932 dal tenente colonnello John MacRae-Gilstrap. Passeggiando tra le sue magnifiche stanze, vedrete tracce della sua turbolenta storia tra mobili d’epoca, manufatti giacobini, esposizioni di armi e belle arti. Il Castello di Eilean Donan infine piacerà anche ai bambini che si divertiranno a brandire spade o a sollevare le palle di cannone. Ma viene anche scelto dai più romantici per matrimoni elegantemente allestiti nella Banqueting Hall.

Castello di Dunnottar

A cinquanta metri d’altezza su uno sperone roccioso a picco sul Mare del Nord, collegato alla terraferma solo da un piccolo istmo, sorge il castello di Dunnottar. È un suggestivo forte in rovina arroccato su una maestosa scogliera della costa orientale scozzese che vi lascerà senza parole. È stata una fortezza inespugnabile, iniziata a costruire a partire dal XIII secolo, che poi divenne la residenza dei conti Marischal, una volta una delle famiglie più potenti del Paese. Il castello ha avuto ospiti illustri nel tempo, tra cui William Wallace, Maria regina di Scozia, il Marchese di Montrose e il futuro re Carlo II. 

Dunnottar è, inoltre, famoso perché qui una piccola guarnigione resistette contro il potente dell'esercito di Cromwell per otto mesi e salvò i gioielli della corona scozzese. Dunnottar è anche conosciuto perché Franco Zeffirelli ha ambientato in questo affascinante forte in rovina la trasposizione cinematografica dell’Amleto (1990) con protagonisti Mel Gibson e Glenn Close. La visita del Castello di Dunnottar al tramonto è un'esperienza indimenticabile. 

Castello di Glamis 

Casa di famiglia dei conti di Strathmore e Kinghorne, il Castello di Glamis è famoso come ambientazione del Macbeth di Shakespeare, ma anche per essere stato la casa d’infanzia della regina madre Elizabeth Bowes-Lyon, madre dell'attuale regina Elisabetta II d’Inghilterra, e casa natale della principessa Margaret. Il castello di Glamis è un castello gotico risalente al XII secolo, coronato da merlature e torrette appuntite, che colpisce per la sua maestosità. Gli stucchi dei suoi interni sono rinomati per la loro ricchezza e incredibile conservazione. Nel corso del tempo il castello di Glamis è diventato un prezioso tesoro architettonico, intriso di storie e leggende che le guide vi racconteranno. Ogni quadro, ogni mobile, ogni dettaglio racconta la storia della famiglia reale e rievoca le suggestioni letterarie. Intorno al castello si possono fare meravigliose passeggiate nel giardino all’italiana, nel bosco e nella pineta. 

Castello di Stirling 

Storicamente è uno dei castelli più grandi e importanti della Scozia e una volta era la residenza preferita dei re e delle regine Stewart che tenevano grandi celebrazioni nei suoi saloni. Nel castello di Stirling hanno soggiornato e sono stati incoronati diversi sovrani scozzesi. Inoltre è stato coinvolto nelle guerre per l'indipendenza del XIII e XIV secolo, e durante la sua storia ha subito non meno di 8 assedi, l'ultimo dei quali ad opera del principe ribelle Charles Edward Stuart (detto Bonnie Prince Charlie) nel XVIII secolo.Poco lontano dal castello hanno avuto luogo le celebri battaglie dello Stirling Bridge, combattuta da William Wallace, e di Bannockburn, combattuta da Robert the Bruce. 

GUARDA: 30 FOTO CHE TI FARANNO VENIR VOGLIA DI VIAGGIARE IN SCOZIA

Circa 5 km a nord-est del castello, sulla cima di una collina si erge infatti il Wallace Monument, dedicato proprio a William Wallace, l'eroe immortalato nel film Braveheart. Costruito su un picco roccioso detto Castle Hill, il castello ha elementi architettonici che vanno dal XIV al XVIII secolo. Oggi potrete visitare i vari edifici che lo compongono, tra cui il Royal Palace, la Great Hall, la Chapel Royal, i suoi bellissimi giardini e le magnifiche mostre ospitate al suo interno. Situato a circa 45 km a nord-est di Glasgow e 65 km a nord-ovest di Edimburgo, il castello di Stirling è una meta adatta a tutta la famiglia. Le visite guidate vi faranno immergere in trame e intrighi di corte. Passeggiando nei bellissimi giardini vi imbatterete in superbe sculture e personaggi in costume. Infine, per una meritata pausa, l'Unicorn Café offre specialità scozzesi e una vista spettacolare dalla terrazza sul tetto. 

Mappa e cartina

 Autore: Francesca Ferri

Scopri