Norimberga

Cosa vedere a Norimberga: le più belle attrazioni e le cose da fare

Cosa vedere a Norimberga

Ricordata come centro nevralgico del nazismo e per il processo contro gli ufficiali nazisti, Norimberga rievoca una pagine triste della nostra storia.

Tuttavia questa città della Baviera affascina con il castello imperiale e il suo centro storico medievale, uno dei meglio conservati al mondo, dove passeggiare tra meravigliose chiese gotiche, case a graticcio e botteghe artigianali.

Ecco cosa vedere e fare a Norimberga. 

Castello imperiale di Norimberga 

Castello imperiale norimberga
Castello imperiale Norimberga

La prima tappa è il castello imperiale di Norimberga visibile da ogni angolo della città.

Il Kaiserburg, in tedesco, all’epoca del Sacro Romano Impero veniva utilizzato come sede occasionale degli imperatori, tra cui Federico Barbarossa.

Nel Medioevo divenne uno dei palazzi reali più importanti d’Europa. Il castello comprende il Palazzo comitale, sede dei Burgravi di Norimberga.

Per godere di una meravigliosa vista sulla città salite in cima alla torre Sinwell costruita nel tardo XIII secolo.

La sala più importante del Kaiserburg è la cappella romanica conosciuta come Cappella Doppia, realizzata intorno al 1200 insieme al palazzo imperiale che comprende gli appartamenti imperiali. Infine passeggiate nello splendido giardino.

Mura di Norimberga 

Mura di Norimberga
Mura di Norimberga

Come ogni città medievale anche Norimberga ha le sue imponenti mura di cinta, ancora intatte. Costruite tra il XIV ed il XV secolo, le mura circondavano completamente i 5 km del centro storico (Altstadt) rendendo Norimberga una città inespugnabile.

Oggi ne restano 4 km e le 80 torri difensive in corrispondenza delle porte della città. Passeggiate intorno alle mura, o tra i viali interni, per tornare indietro nel tempo.

Esplorate poi il quartiere medievale (Handwerkerhof) situato all’interno della cinta muraria, nell’area antistante la stazione centrale, quindi passeggiate tra botteghe artigianali e le tradizionali Stube dove assaggiare le famose salsicce di Norimberga, da accompagnare alla birra. 

Casa di Albrecht Dürer

Casa Durer
Casa di Albrecht Dürer

Albrecht Dürer, uno dei maggiori pittori, incisori e matematici del 1500, visse proprio ai piedi del maestoso castello di Norimberga.

Lo studioso abitò dal 1509 al 1528 nella casa che oggi è possibile visitare. È un'imponente casa a graticcio costruita nel 1420.

All'interno troverete una zona soggiorno e cucine ricostruite, così come un grande laboratorio con attrezzature per la stampa tuttora funzionanti.

Oggi le stanze trasmettono un'atmosfera autentica e riflettono la storia della casa come primo museo dal 1828 di un artista dell'Europa del nord.

Nella sala Dürer potrete ammirare preziose copie di dipinti di Dürer. Nella sala delle stampe e dei disegni mostre speciali espongono un gran numero di tesori appartenenti alle collezioni grafiche dei Museen der Stadt Nürnberg (Musei della Città di Norimberga).

Infine, Agnes Dürer, sua moglie, vi conduce alla scoperta della casa, grazie ad unaudioguida in diverse lingue e anche personalmente in tour speciali. Ovviamente, nelle vesti di attrice.

Hauptmarkt 

Hauptmarkt
Hauptmarkt

È la piazza principale della città, dove fin dal Medioevo si tiene il mercato. In questa meravigliosa piazza si trova la Chiesa di Nostra Signora, Frauenkirche in tedesco, la principale chiesa cattolica della città.

È una chiesa dall’incantevole stile gotico sulla cui facciata ogni giorno alle 12 si aziona il carillon (1509) con la sfilata delle statue di sette principi elettori che si inchinano davanti all’imperatore.

La scena evoca la Bolla d'oro con cui l'imperatore Carlo IV nel 1356 decretava che ogni re o imperatore neoeletto doveva indire la prima riunione del governo a Norimberga.

Nella piazza inoltre vedrete la Schoner Brunnen, ovvero la fontana dove sono scolpiti i personaggi principali della storia medievale del centro bavarese.

Hauptmarkt è particolarmente suggestiva a Natale quando accoglie il Christkindlesmarkt, il più conosciuto mercatino di Natale della Germania. 

Museo del Giocattolo di Norimberga 

Museo del Giocattolo
Museo del Giocattolo

Il Museo del Giocattolo di Norimberga, noto in tedesco come Spielzeugmuseum Nürnberg, è un museo dedicato alla storia dei giocattoli.

Norimberga ha una lunga storia nella produzione di giocattoli che affonda le sue radici nell’antica tradizione dei “Dockenmacher” (fabbricanti di bambole) medievali.

A partire dall’Ottocento Norimberga è diventata infatti un importante centro per la produzione internazionale di giocattoli. I

n questo museo nel centro storico, basato quasi interamente sulla collezione privata di Lydia e Paul Bayer, potrete vedere giocattoli in legno e bambole antiche tra i tanti altri di diverse epoche. 

Germanisches Nationalmuseum

Germanisches Nationalmuseum
Germanisches Nationalmuseum

Il Museo nazionale germanico è il più importante di Norimberga e comprende diversi musei.

Da non perdere la sezione medievale, ricca di importanti e meravigliose sculture religiose, quella sulla pittura tedesca, con le opere di Albrecht Dürer, Lucas Cranach il Vecchio, Hans Baldung Grien, Kirchner e Caspar David Friedrich, ma anche la sezione musicale, con una stupenda collezione di antichi e preziosi strumenti, quella scientifica, che conserva meridiane e mappamondi del XVI secolo, e quella dedicata all’arte contemporanea tedesca.

Il Germanisches Nationalmuseum raccoglie oltre un milione di opere d’arte dall'Età del Ferro ai nostri giorni. 

Chiesa di San Lorenzo 

Chiesa di San Lorenzo
Chiesa di San Lorenzo

La chiesa di San Lorenzo, dalla facciata meravigliosamente scolpita, è una delle principali e più belle chiese di Norimberga.

Fu realizzata in stile gotico tra il 1250 ed il 1477 ma, come tutti i monumenti della città, fu completamente distrutta dalla Seconda guerra mondiale e quindi, in gran parte, ricostruita a partire dal 1949.

Oggi rappresenta il principale luogo di culto evangelico luterano. All’interno vedrete illustri opere di Veit Stoss e Adam Kraft. 

Centro di Documentazione sul Nazismo 

Ancora oggi, in quella che fu l'area utilizzata per ospitare i congressi di partito a sud di Norimberga, giganteschi resti architettonici rendono testimonianza della megalomania del regime nazionalsocialista.

Dalla superficie di undici chilometri quadrati, il complesso era destinato a offrire una scenografia monumentale per l'autocelebrazione del Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori (NSDAP). Proprio nel Palazzo dei congressi, l'arena rimasta incompiuta e concepita per ospitare 50.000 persone, ha sede oggi il Centro di documentazione, Dokumentationszentrum Reichsparteitagsgelände. In vetro e acciaio, il centro dal forte accento contemporaneo, tiene viva la memoria di una pagina triste della storia. 

Memorium dei processi di Norimberga 

Nella corte penale del Palazzo di Giustizia di Norimberga è stata scritta la storia mondiale: qui il 20 novembre 1945 iniziò il processo contro "i principali criminali di guerra" nell’aula 600. I 21 principali rappresentanti del regime nazionalsocialista furono chiamati a rispondere dei loro crimini contro la pace e l'umanità.

Nell'ottobre del 1946, 11 mesi più tardi, furono pronunciate le sentenze. Dal 1946 al 1949 si tennero dodici successivi procedimenti penali davanti ai tribunali militari americani.

Più di 60 anni dopo, è stata aperta una mostra permanente sul processo nel luogo originale per fornire informazioni importanti sui procedimenti e le conseguenze di quell'evento.

Qui vengono spiegati il ruolo avuto dagli imputati nella struttura del potere nazionalsocialista e i crimini per i quali furono accusati. Filmati audio e film storici contribuiscono a far rivivere il famoso processo di Norimberga.

L'importanza di questi procedimenti penali ha reso "l'aula 600" famosa in tutto il mondo. I "principi di Norimberga", scaturiti dal Tribunale Militare Internazionale, costituiscono oggi le basi per la Corte Penale Internazionale dell'Aia.

Essi illustrano come dal 1945/46 siano cambiati i comportamenti verso i responsabili delle sorti delle nazioni e dei popoli del mondo.

Passaggi sotterranei 

Norimberga Sotterranea
Norimberga Sotterranea

Un labirinto sotterraneo, scavato nel corso dei secoli, si estende sotto la città.

Nel tempo ha avuto una doppia funzione: è stato infatti utilizzato per la fermentazione della birra ma anche come rifugio per gli abitanti durante i bombardamenti della Seconda guerra mondiale. Oggi con diversi tour è possibile visitare i passaggi sotterranei. 

Cosa mangiare a Norimberga

A Norimberga scoprirete la cucina bavarese che ha origini contadine ma nel corso dei secoli è diventata più raffinata giungendo alle tavole nobiliari.

Tra le specialità bisogna assaggiare: i Knödel o canederli (grandi gnocchi di pane o patate, arricchiti con speck e formaggio, serviti in brodo o con piatti di carne), spätzle (gnocchetti di forma irregolare serviti come contorno a piatti di carne), i würstel tedeschi bianchi bavaresi (a base di carne di vitello e maiale), lo Schweinshaxe (stinco di maiale cotto nella birra a bassa temperatura), la Wiener Schnitzel (cotoletta), il Leberkaese (insaccato cucinato che ricorda il prosciutto cotto), l’Obazda (crema a base di Camembert, paprika e burro che accompagna diverse portate).

Da non dimenticare le zuppe tra cui l’Hochzeitssuppe a base di brodo di pollo, o la Flädlesuppe (brodo a base di carne con tagliolini di crespelle). Tra i dolci da non perdere, oltre al classico Apfelstrudel (strudel di mele), la Prinzregententorte, composto da sette dischi di pasta biscotto alternati a strati di crema al burro e cioccolato, ricoperta da una glassa al cioccolato. Oppure la Kaiserschmarren, frittata dell’imperatore, con uvetta, cosparsa di zucchero a velo e servita con crema di mele e mirtilli rossi. Da bere chiaramente le tradizionali birre bavaresi.

Come arrivare e spostarsi a Norimberga

Norimberga
Norimberga

Dall’Italia il mezzo più veloce per raggiungere Norimberga è sicuramente l’aereo. La città è infatti dotata di un aeroporto, che dista circa 12 minuti dal centro ed è collegato tramite la metropolitana.

Per chi invece preferisce il treno, la stazione centrale si trova a pochi passi dal centro storico della città. Una volta arrivati potreste spostarvi facilmente a piedi e con i trasporti pubblici.

Quando andare a Norimberga

Dal punto di vista del clima i mesi migliori per visitare Norimberga, così come la Baviera, sono quelli tra aprile e settembre.

L’ideale è la primavera, ma anche settembre. I mesi estivi presentano temperature gradevoli ma sono quelli più affollati dai turisti, nonostante siano i mesi più piovosi dell’anno.

L’inverno è il periodo per gli amanti della neve e dell’atmosfera natalizia. Norimberga a dicembre ospita il Christkindlesmarkt, il più famoso mercatino natalizio della Germania

Mappa e cartina

Riproduzione riservata