Francia

I Villaggi più belli della Borgogna

Villaggi borgogna

Conosciuta per i suoi rinomati vini, la Borgogna incanta anche con abbazie, castelli e antichi villaggi che raccontano una lunga storia.

Tra vigneti, colline ondulate e fiumi serpeggianti, sorgono borghi, tra i più belli di Francia, che riportano al Medioevo o al Rinascimento.

Sono veri e propri gioielli architettonici, dove il patrimonio culturale si fonde con la bellezza naturale del paesaggio circostante. Ecco i borghi più belli della Borgogna.

Vézelay

Vézelay
Vézelay

Vézelay è un affascinante borgo medievale nel cuore della Borgogna.

Arroccato su una collina, di fronte alle montagne del Morvan, Vézelay offre viste panoramiche mozzafiato sui vigneti circostanti e sulla valle del fiume Cure.

Il borgo è famoso soprattutto per la basilica romanica di Sainte-Madeleine, un capolavoro dell'architettura romanica, dichiarata patrimonio dell'Umanità dall'Unesco, magnificamente restaurata da Viollet-le-Duc nel XIX secolo. Soprannominata la “collina eterna”, la basilica richiama pellegrini da tutta Europa che qui arrivano per venerare le reliquie di Santa Maddalena.

Vézelay è quindi un importante luogo di pellegrinaggio sulla strada verso Santiago di Compostela. Il borgo incanta quindi con le sue stradine acciottolate, le case rinascimentali, i vigneti intorno e la pace del luogo.

Cluny

Cluny
Cluny

Cluny è un incantevole borgo medievale conosciuto come sede della più grande abbazia benedettina d’Europa.

Fondata nel 910, l'abbazia di Cluny è stata il cuore del movimento cluniacense, che ha avuto un profondo impatto sulla riforma monastica e sulla cultura medievale europea.

Anche se gran parte dell'abbazia originale è stata distrutta durante la Rivoluzione francese, le rovine che rimangono testimoniano la grandezza e la magnificenza passate.

Il borgo, con le sue strette vie medievali, le case in pietra e i tranquilli giardini, conserva un fascino unico. Visitate la Torre dell’Orologio, il campanile dell’Eau Bénite, la cappella Jean de Bourbon, gli edifici del convento, il chiostro e l’antico Farinier dai capitelli finemente scolpiti.

Non dimenticate infine di salire in cima alla Tour des Fromages, da cui si gode un panorama eccezionale sulla cittadina.

Noyers-sur-Serein

Noyers-sur-Serein
Noyers-sur-Serein

Noyers-sur-Serein è un altro suggestivo borgo medievale della Borgogna, classificato tra i più bei villaggi di Francia.

Noyers-sur-Serein affascina per il suo straordinario patrimonio architettonico, che include case a graticcio ben conservate, antiche torri e pittoresche strade acciottolate. Il borgo è circondato da mura fortificate, ornate da 24 torri, che ricordano la sua importanza strategica nei secoli.

Adagiato lungo il fiume Serein, offre scenari idilliaci che sembrano usciti da un libro di fiabe.

Il mercato settimanale, le gallerie d'arte e le botteghe artigianali aggiungono vitalità alla sua atmosfera medievale, rendendolo una destinazione ideale per chi cerca di immergersi nella storia e nella bellezza rurale della Francia.

Flavigny-sur-Ozerain

Flavigny-sur-Ozerain
Flavigny-sur-Ozerain

Flavigny-sur-Ozerain è il borgo che tenterà i più golosi. Tra le vie lastricate di questo villaggio medievale aleggia un odore unico, misto di zucchero e anice: quello delle Anis de Flavigny, le tradizionali caramelle che pare risalgano all’epoca di San Luigi dei Francesi.

Se volete sapere di più della loro storia visitate l’antica abbazia benedettina dove le caramelle vengono prodotte secondo una ricetta rimasta invariata dal XII secolo.

Visitate la fabbrica prima di rimettervi in cammino con le tasche piene di caramelle profumate al ribes nero, alla violetta, al limone o alla rosa. Flavigny-sur-Ozerain è anche un borgo romantico sospeso tra Medioevo e Rinascimento, dove passeggiare tra stradine strette e tortuose, case in pietra con tetti in ardesia e suggestivi edifici storici, tra cui la chiesa romanica di Saint-Genest.

Il borgo, circondato da colline e vigneti, offre un'atmosfera tranquilla e fuori dal tempo, che ha ispirato anche registi come Lasse Hallström. Il film Chocolat infatti è stato girato proprio aFlavigny-sur-Ozerain.

Châteauneuf-en-Auxois

Châteauneuf-en-Auxois
Châteauneuf-en-Auxois

Per la sua posizione strategica tra Dijon e Autun, affacciata sulla pianura e il canale della Borgogna, Châteauneuf-en-Auxois fu nel Medioevo una delle roccaforti della regione, oltre che borgo di riferimento per i commercianti.

Di quell’epoca d’oro rimane il castello, una fortezza costruita nel caratteristico stile architettonico militare in voga nella regione nel XV secolo.

Esplorate poi il villaggio fortificato, dove case in pietra convivono con una vegetazione lussureggiante. Tra le strette stradine scoprirete la chiesa di Saint-Philippe et Saint-Jacques e le dimore dei ricchi mercanti borghesi, costruite tra la fine del Medioevo e il Rinascimento.

Tra queste vedrete la Maison Bichot, che prende il nome da una delle più antiche famiglie cittadine, e la Maison du Mouton in stile rinascimentale.

Semur-en-Brionnais

Semur-en-Brionnais
Semur-en-Brionnais

Semur-en-Brionnais è un piccolo villaggio situato nel sud della Borgogna lungo l’itinerario denominato Chemins du Roman, costellato da un centinaio di chiese e cappelle romaniche.

Classificato tra i più bei villaggi di Francia, Semur-en-Brionnais è dominato dall'imponente castello di Saint-Hugues, uno dei più antichi castelli romanici della Borgogna, dove nacque l’abate fondatore dell’abbazia di Cluny, Saint-Hugues.

Merita poi la Collégiale Saint-Hilaire, una delle ultime grandi costruzioni romaniche della Borgogna, risalente al XII secolo.

Noterete uno stile prevalentemente romanico-cluniacense, ma con l’aggiunta di alcuni elementi precursori dell’arte gotica.

Importante è anche la chiesa romanica Saint-Martin-la-Vallée, che a seconda dell’inclinazione dei raggi solari si tinge di tonalità rosate. Tra dolci colline e prati verdi, Semur-en-Brionnais è immerso in un paesaggio rurale pittoresco che regala un momento di pace fuori dal tempo.

Riproduzione riservata