Idee di viaggio

Viaggi accessibili, consigli per rendere semplice il viaggio di persone con disabilità o a mobilità ridotta

Ecco qualche consiglio utile

Viaggi Accessibili: consigli di viaggio per persone con disabilità o a mobilità ridotta VIAGGIARE Shutterstock
5/5

Il viaggio per le persone con disabilità o a mobilità ridotta non è sempre semplice. Ci si può scoraggiare solo al pensiero di organizzare la vacanza e gli innumerevoli passaggi necessari per arrivare a destinazione, dall’assistenza negli aeroporti al noleggio di sedie a rotelle. 

Ma se ci si affida ad agenzie specializzate o si prepara tutto in anticipo, anche una persona con disabilità può arrivare in capo al mondo. Quindi ecco i nostri consigli che renderanno il viaggio il più semplice possibile.

Viaggi accessibili, consigli per rendere semplice il viaggio di persone con disabilità

  • Acquistate l’assicurazione di viaggio
  • Mettete in valigia tutte le medicine necessarie
  • Controllate di aver fatto anche le vaccinazioni extra 
  • Ottenete un posto gratuito o scontato accompagnatore 
  • Prenotate il servizio di assistenza gratis sui mezzi di trasporto 
  • Controllate se c’è bisogno di assistenza sui trasporti pubblici all'estero
  • Beneficiate di parcheggi gratuiti e sale dedicate in aeroporti e stazioni
  • Fatevi aiutare da professionisti a organizzare una vacanza con la vostra famiglia 
  • Prenotate il viaggio tramite agenzie specializzate nel turismo accessibile
  • Considerate il noleggio di un dispositivo di mobilità
  • Mettete una prolunga e un adattatore in valigia

Acquistate l’assicurazione di viaggio

Purtroppo l'assicurazione di viaggio costa di più per chi ha una disabilità, ma è molto importante avere la giusta copertura. Inoltre potrebbe essere necessaria anche un'assicurazione aggiuntiva sugli ausili per la mobilità. Comparate le assicurazioni per trovare la migliore offerta in base a ciò di cui avete bisogno.

Mettete in valigia tutte le medicine necessarie

Ricordate di mettere in valigia tutte le medicine di cui avete bisogno, smistandole magari tra valigia da stiva e bagaglio a mano, in modo da averne sempre a portata di mano qualunque cosa accada. 

Sappiate inoltre che alcuni Paesi limitano la quantità di certi tipi di medicinali che si possono portare, tra cui gli antidolorifici forti, perciò informatevi sul Paese che volete visitare e nel caso chiedete al vostro medico una lettera di autorizzazione. 

Controllate di aver fatto anche le vaccinazioni extra 

Alcuni Paesi richiedono ai viaggiatori vaccinazioni specifiche, soprattutto in particolari condizioni di salute. Vale la pena quindi chiedere al proprio medico quali sono le vaccinazioni adatte a voi prima di partire per la destinazione prescelta.

Ottenete un posto gratuito o scontato per accompagnatori o assistenti personali

Il viaggio a volte richiede di portare con sé un accompagnatore, quindi vuol dire costi doppi. Ma sappiate che è possibile ottenere sconti e spesso anche spazi gratuiti. 

Per esempio Trenitalia riserva la Carta Blu a viaggiatori con disabilità, offrendo la gratuità del viaggio o il pagamento di un prezzo ridotto per l’accompagnatore. Potrete inoltre per prenotare assistenza al numero 02 32 32 32 o tramite email scrivendo all’indirizzo di una delle 15 Sale Blu con almeno 24 ore di anticipo. 

Prenotate il servizio di assistenza gratis sui mezzi di trasporto 

Per tutti i mezzi di trasporto, i viaggiatori con disabilità hanno diritto all'assistenza gratuita presso i terminal o le stazioni e a bordo. Quindi bisogna solo prenotarla in anticipo. 

Per esempio Trenitalia ha messo a disposizione dei viaggiatori con disabilità 15 Sale Blu nelle 14 principali stazioni ferroviarie d’Italia. Le Sale Blu sono aperte tutti i giorni, festivi inclusi, e forniscono informazioni e prenotazioni per servizi di assistenza gratuita in tutte le stazioni d’Italia 24 ore su 24. 

Tra i servizi offerti si può chiedere: l’accoglienza in stazione o, per i viaggiatori in arrivo, al posto occupato a bordo treno; l’accompagnamento in stazione per l’eventuale ritiro del biglietto; la messa a disposizione della sedia a ruote; salita e discesa a/da bordo treno tramite carrello elevatore per i viaggiatori su sedia con ruote. Allo stesso modo anche le compagnie aeree offrono assistenza a viaggiatori disabili in aeroporto e in volo.

Controllate se c’è bisogno di assistenza sui trasporti pubblici all'estero

Non tutti i trasporti all'estero sono attrezzati per le persone con disabilità. Quindi verificate in anticipo se c’è bisogno di prenotare l'assistenza sui trasporti pubblici del Paese che visiterete. 

Beneficiate di parcheggi gratuiti e sale dedicate in aeroporti e stazioni

I viaggiatori con disabilità o a mobilità ridotta hanno diritto a parcheggi gratuiti e sale dedicate negli aeroporti e nelle stazioni. Godetevi tutti i comfort offerti. 

Fatevi aiutare da professionisti a organizzare una vacanza con la vostra famiglia 

I viaggi possono diventare più complicati anche per le persone vicine ai viaggiatori con disabilità. Ogni anno in Italia ci sono oltre 3 milioni di persone che rinunciano ad una vacanza per assistere un loro familiare in particolari condizioni di salute. 

Per questo esistono professionisti nel settore dell’assistenza, come per esempio Assistenza Viva, il primo sistema di viaggio che permette a chi si prende cura quotidianamente di un familiare con bisogni speciali di prendersi una vacanza senza separarsi dalla persona assistita. 

Potreste addirittura affidare ad Assistenza Viva la responsabilità di organizzare l’intero viaggio in compagnia della persona assistita. Il loro lavoro è organizzare le vacanze di famiglie con bisogni specifici assicurandosi che trovino nella destinazione che scelgono tutto ciò di cui hanno bisogno: personale qualificato per l’assistenza in vacanza, stanze accessibili o ausili per la mobilità.

Prenotate il viaggio tramite agenzie specializzate nel turismo accessibile

Se volete organizzare una vacanza in famiglia ma non volete stressarvi con l’organizzazione prenotate tramite agenzie specializzate nei viaggi accessibili, tra cui Nobarrier o Lptour. 

Consulenti di viaggio professionisti vi aiuteranno nell’organizzazione di una vacanza o di tour in tutto il mondo adatti a persone con disabilità. Vi forniranno informazioni precise sull’accessibilità delle destinazioni che volete in modo che possiate decidere la vacanza che fa per voi in base alle vostre esigenze personali.

Considerate il noleggio di un dispositivo di mobilità

Se non avete sempre bisogno del vostro dispositivo di mobilità considerate la possibilità di noleggiarlo sul posto per l’occasione. Molti hotel, musei, navi da crociera e luoghi di villeggiatura per esempio dispongono di scooter per la mobilità e sedie a rotelle che spesso si possono noleggiare gratuitamente o ad un piccolo costo aggiuntivo. 

Assicuratevi che l'hotel abbia abbastanza spazio per il vostro cane da assistenza. Verificate inoltre che oltre alla presenza di un ascensore questo sia della grandezza giusta per garantire l’accesso in sedia a rotelle. 

Se state viaggiando con un cane guida, assicuratevi che la stanza dell'hotel abbia abbastanza spazio perché il vostro animale possa riposare, giocare e stare bene. Prediligete in questi casi hotel con ampi spazi. 

Mettete una prolunga (e un adattoatore) in valigia

Una prolunga multispina potrebbe risultare comodissima in vacanza quando avete una sedia a rotelle elettrica da caricare e altre attrezzature che richiedono elettricità. 

Le poche prese di corrente nella vostra camera di hotel potrebbero non essere sufficienti. La prolunga sarà utile, inoltre, perché potrete caricare ciò che volete da dove volete. All’estero portate con voi anche un adattatore. 

Autore: Francesca Ferri 

Scopri