News Low Cost

Vacanze a Settembre 2024, mete di mare e montagna per la fine dell’estate

Vacanze a Settembre 2022: mete di mare e montagna per la fine dell'estate

Ultimo tuffo al mare, passeggiate in montagna, giri metropolitani o weekend nei vigneti? Settembre è un ottimo periodo per andare in vacanza.

I turisti diminuiscono, i prezzi scendono, come anche le temperature, la vita locale ricomincia e i luoghi sono più autentici.

rabat-malta

Inoltre settembre è anche il mese in cui ricominciano i grandi eventi, ideali per immergersi nella cultura del posto. Ecco dove andare in vacanza a settembre.

Malta

malta-cosa-vedere

Per chi ha voglia di mare e cultura, Malta è un concentrato di Mediterraneo che incanta con medine arabe, patios spagnoli e cattedrali barocche italiane. Perché in effetti la Sicilia si trova a poco più di 90 chilometri e l’Africa e poco meno di 300.

Malta è il Mediterraneo che non ti aspetti. Un arcipelago di sei isole, di cui solo tre abitate (Malta, Gozo e Comino) compone questo Stato insulare dell’Europa meridionale, nonché il Paese più piccolo dell’Unione europea.

Eppure l’arcipelago maltese ha avuto grande importanza strategica nella storia, tanto da aver attratto Fenici, Cartaginesi, Romani, Bizantini, francesi nonché inglesi, che hanno dominato le isole dal 1800 al 1964.

Perciò Malta è un melting pot culturale dove all’inglese, seconda lingua ufficiale, si alterna il maltese dai suoni aspri dell’arabo e dalla musicalità delle lingue latine. L’architettura combina templi megalitici più antichi di Stonehenge, chiese barocche e cittadelle medievali.

Una grande eredità inoltre è quella lasciata dai Cavalieri di Malta, formatisi da religiosi e cavalieri che componevano il Sovrano Ordine di San Giovanni di Gerusalemme, a cui Carlo I di Spagna cedette l’isola nel 1530.

Malta è quindi un’isola dall’antica storia che recentemente ha conosciuto un boom di turisti non solo interessati alla vita notturna ma anche alle meraviglie che le isole hanno da offrire. Soggiornate alcuni giorni a Malta e nella pacifica Gozo per vedere gli isolani lanciare coriandoli alle statue dei santi patroni durante le feste religiose, ammirare le cupole di santuari scintillanti al sole, perdersi nelle cittadelle in pietra giallo ocra e tuffarsi nelle acque cristalline della leggendaria Laguna Blu.

Malta è perfetta per un weekend di fine estate quando le temperature meno calde permettono di visitare più piacevolmente le sue bellezze.

Procida

procida_11

Settembre è il periodo giusto per visitare Procida, l’isola più piccola dell’arcipelago campano scelta da grandi registi come set di capolavori del cinema.

L’isola di origine vulcanica, collegata da un sottile ponte alla vicina isola di Vivara, offre bellissime spiagge come la spiaggia del Pozzo Vecchio, dove sono state girate alcune scene del film Il Postino, e la spiaggia della Chiaiolella, la più frequentata dell’isola.

Procida affascina anche per il suggestivo centro storico dove camminare tra vicoli e chiesette. Da non perdere è l’Abbazia di San Michele Arcangelo che sorge sul promontorio di Terra Murata, a picco sul mare, e testimonia il ruolo che aveva in passato quale centro religioso e culturale dell’isola.

Da non perdere poi un giro nelle altre isole del Golfo di Napoli, Capri e Ischia, lungo la Costiera Amalfitana e la Penisola Sorrentina.

Isole della Grecia

isole-greche-in-traghetto

A settembre quando le folle di turisti sono andate via, la vita locale ricomincia e il sole è ancora caldo, le isole della Grecia sono ancora più belle. Il ritmo è più lento, l’atmosfera è più intima, la magia è assicurata.

Non c’è bisogno di prenotare spiagge e ristoranti, basta seguire i propri desideri. E se a settembre non si ha molto tempo a disposizione, consigliamo le isole greche più facili da raggiungere in aereo o in traghetto.

Per esempio le isole ioniche come Corfù, Zante o Paxos, le saroniche tra cui spicca Hydra, spesso definita la Capri della Grecia, o le isole del Dodecaneso tra cui consigliamo Rodi e Kos.

Tra le isole delle Cicladi si può andare a Santorini per ammirare gli spettacolari tramonti dalle sue alte scogliere nere a picco sul mare senza dover sgomitare tra la folla, a Mykonos se non si riesce a rinunciare al richiamo di beach club e dj set sulla spiaggia, a Milos per una vacanza di totale relax e ottime cene, o nella sconosciuta Syros, che custodisce Ermoupoli, la capitale dell’arcipelago.

Isole Baleari

baleari_1

Le isole Baleari sono altre perle del Mediterraneo che consigliamo di vedere in periodi di bassa stagione come settembre.

L’arcipelago comprende quattro isole principali oltre a diversi isolotti minori. Ognuna delle quattro isole ha la sua identità.

Maiorca, la più grande, vanta incantevoli spiagge e borghi ricchi di storia, nascosti in uno spettacolare paesaggio montuoso. Minorca è un’oasi di pace e tranquillità che conserva spiagge incontaminate e monumenti preistorici. Ibiza è la regina della festa e ritrovo di party animals di tutto il mondo.

Formentera, chic ed esclusiva, incanta con le sue spiagge bianche e la sua raffinata eleganza. Settembre è il momento per godersi le favolose spiagge e la vita mondana senza troppa folla.

Poi se vi allontanate dai centri più turistici scoprirete cattedrali gotiche, megaliti del Neolitico, villaggi di pescatori e bellissimi sentieri immersi tra dune di sabbia, uliveti e aranceti.

Costa Azzurra

costa-azzurra_3

Quando i prezzi scendono e i turisti diminuiscono è il momento di esplorare la Costa Azzurra, un luogo mitico che affascina i viaggiatori di tutti i tempi. Ha sedotto artisti come Renoir, Bonnard e Picasso per la sua bellezza e la luce mediterranea.

Incanta star e dive del cinema internazionale, che si danno appuntamento ogni anno al Festival di Cannes. Conquista gli amanti del glamour diretti a Monaco o a Saint-Tropez, ma anche chi sa uscire dai sentieri battuti.

Perché oltre il lusso sfrenato e l’atmosfera patinata, la Costa Azzurra ha anche un’anima più autentica da scoprire tra villaggi medievali, mercati di fiori, calette segrete e sentieri litoranei lungo il Mediterraneo. La riviera francese, ai piedi delle Alpi Marittime e a due passi dal confine italiano, è il volto più seducente e solare della Francia.

Partendo da Nizza, il capoluogo della Costa Azzurra, si può proseguire per Antibes che incanta con il suo delizioso porto, i bastioni cinquecenteschi e le stradine acciottolate della città vecchia, poi per Cannes, la capitale del cinema e del glamour.

Proseguendo lungo la costa si arriva a Saint-Tropez che fa sempre sognare le celebrità di passaggio, gli innamorati del mare, gli appassionati dell’arte e della storia, poi si può fare un giro all’isola di Porquerolles, una perla della Costa Azzurra.

Da non dimenticare Grasse, la città del profumo, a 17 km da Cannes, languidamente adagiata ai piedi delle Alpi provenzali.

Weekend in cantina

cantina_1

A settembre e ottobre il profumo delle uve e del mosto inebria l’Italia, dal nord al sud. È il momento speciale della vendemmia, il periodo più suggestivo per visitare i vigneti e le cantine, partecipare alla raccolta dell’uva e scoprire storie, segreti e tradizioni dei vini italiani.

La vendemmia, inoltre, diventa una vera festa tra spettacoli, concerti, mostre d’arte e cene in vigna. In Italia si può partecipare a degustazioni e vendemmie in alcune delle più belle cantine come per esempio quella di Antinori nel Chianti Classico, Cantina Petra nella Maremma, Donnafugata in Sicilia, Cantina Tramin in Trentino-Alto Adige, Cantina Allegrini in Veneto, Ca’ del Bosco in Lombardia.

Marrakech

medina-di-marrakech

Marrakech è una magia mediorientale che risveglia i sensi e riaccende la fantasia. Perdersi nella medina tra vicoli color ocra, souq e caffè, è un’esperienza da provare almeno una volta nella vita. Lasciate perdere GPS e Google Maps, non vi saranno di grande aiuto, piuttosto perdetevi tra angoli nascosti e vicoli segreti della medina.

La famosa piazza Jemaa el-Fna vi ammalierà con uno spettacolo di suoni, colori e profumi, tra incantatori di serpenti e venditori ambulanti di ogni sorta, da ammirare tuffandovi nella bolgia o dall’alto di una terrazza.

Il Palais de la Bahia vi darà un’idea del lusso in cui vivevano i sultani nel XIX secolo tra corti e saloni dove risplendono una profusione di zellij (mosaici di piastrelle) e zouak (soffitti in legno dipinto).

Le Tombe dei Saaditi, invece, sono un gioiello monumentale in marmo, l’ultimo sfarzoso omaggio alla dinastia saadita.

Il minareto della rosata moschea Koutoubia osserva dall’alto l’intera città, ma a meno che non siete musulmani, potrete ammirarla solo dall’esterno e osservare i fedeli che accorrono alla preghiera, richiamati dal muezzin.

Suggestiva la Medersa di Ali ben Youssef, la scuola coranica che risale al 1565, un capolavoro di architettura e arte decorativa.

Da non perdere per nessuna ragione il Jardin Majorelle, l’incantevole giardino creato dal pittore Jacques Majorelle e riportato in vita da Yves Saint Laurent. Accanto potreste visitare il recente e affascinante Musée Yves Saint Laurent.

La Palmeraie, infine, si offre come fresco rifugio nelle giornate afose, da esplorare a dorso di cammello o in quad. Concedetevi un tè al lussuoso hotel La Mamounia, una cena in un suggestivo riad e un rilassante hammam. Marrakech oggi è diventata una città cosmopolita ma riesce comunque a preservare la sua anima autentica.

Budapest

budapest_16

Budapest è una delle più belle capitali d’Europa che vale la pena visitare a settembre quando la città ospita numerosi eventi, tra cui il Budafok Champagne and Wine Festival e il Budapest International Wine Festival, dove degustare il meglio dei vini tipici ungheresi, ma anche il Festival Ebraico e la Corsa Ippica Nazionale.

La capitale ungherese che sorge sul Danubio incanta poi con i suoi ampi viali, i parchi lussureggianti e le raffinate terme.

Camminando per Budapest si respira un’atmosfera fin de siècle tra i tanti palazzi costruiti durante il boom industriale, periodo di massimo splendore della città. Simbolo di Budapest è il maestoso Parlamento ungherese che si affaccia sul Danubio.

Da non perdere poi il Castello di Buda, patrimonio Unesco, costruito su una collina che domina la città, che oggi ospita il Museo Storico di Budapest e la Galleria Nazionale Ungherese. Le giornate di settembre trascorrono tra musei, caffè e ottimi ristoranti oppure rilassandosi alle famose terme.

Mete di Montagna

vacanze-in-montagna

Se dopo una lunga estate di mare siete stanchi di spiagge affollate e città afose rifugiatevi in montagna. Settembre è il mese ideale per passeggiate ad alta quota, sport nella natura e pranzi in baita con vista su maestose vette, laghi cristallini e autentici paesini.

LEGGI ANCHE: BORGHI DA VISITARE A SETTEMBRE

Potreste andare sulle sempre meravigliose Dolomiti o esplorare il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga in Abruzzo.

Chi si trova al sud potrebbe, invece, scoprire le Dolomiti Lucane o avventurarsi nei parchi della Sila e dell’Aspromonte in Calabria.

Lago di Garda

garda_3

Il maggior lago italiano è una distesa di blu all’ombra delle Alpi dove rinfrescarsi a settembre. Circondato dalle colline moreniche a sud e avvolto dalle alte catene montuose che gli conferiscono la forma di un fiordo, il lago di Garda bagna tre regioni italiane, Lombardia, Veneto e Trentino-Alto Adige, offrendo ai viaggiatori un’incredibile varietà di paesaggi. Dalle montagne innevate alle verdi colline, dalle isole incontaminate al lungolago dove sorgono incantevoli borghi e antiche cittadine, il lago di Garda è la meta ideale per amanti della natura, dello sport o dell’arte.

Tra olivi, palme, cipressi, limoni, oleandri e aranci di una vegetazione mediterranea si nascondono, infatti, aristocratiche ville e palazzi d’epoca che raccontano la storia d’Italia. Poeti e politici, santi e dive, nel tempo, sono stati attratti dal lago di Garda dove la cultura mitteleuropea incontra l’atmosfera mediterranea in un tripudio di eleganza, raffinatezza e gusto. Andate alla scoperta di borghi e cittadine affacciate sul lago come Sirmione, Riva del Garda, Salò, Limone sul Garda o Peschiera del Garda.

Mete economiche da raggiungere a settembre

  • Manfredonia – Puglia
  • Sicilia est-ovest
  • Castelli – Trentino
  • Gaeta – Lazio
  • Costa degli Dei – Calabria
  • Borghi e isole del Lago Trasimeno – Umbria
  • Ancona – Marche
ancona_1
Riproduzione riservata