News Low Cost

10 cose da fare a Sanremo (oltre il Festival)

Sanremo, 10 cose da fare (oltre il Festival)

Sanremo è Sanremo perché oltre al mitologico Festival della Canzone Italiana si apre una deliziosa cittadina tra le più belle della Riviera dei Fiori con spiagge, cultura, architettura e tesori nascosti da riscoprire.

Fuori dall’iconico Teatro Ariston si trova una località costiera rinomata ed esclusiva già da fine ‘800, scelta come meta vacanziera dai membri delle famiglie reali e dell’aristocrazia europea.

Situata sulla Riviera di Ponente, nel cuore della soleggiata Riviera dei Fiori, Sanremo è una fantastica destinazione per tutto l’anno, grazie alle temperature miti e alla sua posizione affacciata sul Mar Ligure e circondata da promontori e colline, che le conferiscono un clima primaverile tutto l’anno.

Con i suoi edifici eleganti, un pittoresco porto e i suoi lussureggianti parchi con giardini tropicali, Sanremo vanta un’atmosfera gioviale e accogliente, dove oltre al Festival musicale si tengono eventi di grande prestigio e richiamo come la più grande fiera annuale dei fiori d’Italia.  Per questo abbiamo stilato una lista con le 10 migliori cose da fare a Sanremo, al di fuori del Festival, per riscoprire una città incantevole e festosa.

10 cose da fare a Sanremo (oltre il Festival)

  • 1. La Pigna
  • 2. Santuario Madonna della Costa
  • 3. Casinò di Sanremo
  • 4. Corso Imperatrice
  • 5. Villa Nobel
  • 6. Corso Matteotti
  • 7. Pista ciclabile di Sanremo
  • 8. Duomo di San Siro e Chiesa Russa
  • 9. I Giardini di villa Ormond
  • 10. Forte di Santa Tecla

sanremo-chiesa

(Foto: © Marco Rubino/Shutterstock)

La Pigna

Il centro storico di Sanremo conosciuto col nome di La Pigna per la sua particolare conformazione, conserva intatto il suo fascino medioevale grazie a un dedalo di vicoli acciottolati, archi, scalinate che arrivano fino al mare e passaggi coperti che si estendono dalla collina fino ai panoramici giardini Regina Elena e in cima al Santuario Madonna della Costa. 

Tutta la città vecchia è costellata di edifici storici, case in pietra, chiese e piazze suggestive e ben conservate che insieme alle botteghe artigiane, ai locali tipici e alle bancarelle che vendono fiori rendono l’atmosfera vitale e allegra.

sanremo_3

Santuario Madonna della Costa

Proprio sulla sommità della collina sopra La Pigna si può raggiungere uno dei luoghi simbolo della città, il Santuario della Madonna della Costa. Uno splendido mosaico di ciottoli del 17° secolo conduce fino alla chiesa in stile barocco con una grande cupola visibile da ogni punto di Sanremo. All’interno del santuario si possono ammirare un altare e un organo decorati, dipinti e statue di legno o di marmo come quelle che raffigurano Santi Siro e Romolo. Appena al di sotto del Santuario della Madonna della Costa si possono visitare anche i magnifici Giardini Regina Elena che regalano un’incantevole punto di vista sui tetti della città fino al porto.

Casinò di Sanremo

Altro luogo simbolo per eccellenza di Sanremo è il suo bel Casinò comunale, un grande edifico in stile liberty aperto dal 1905 e uno dei tre più grandi nel suo genere in Italia. Il palazzo caratterizzato da torrette e cupole ospita al suo interno sale per il gioco d’azzardo e slot machine, l’ingresso ai primi due piani è libero ma riservato ai soli maggiorenni, mentre per provare il brivido di tentare la fortuna ai tavoli “verdi” e alla roulette si deve provvedere ad una registrazione on line.

Corso Imperatrice

Il Casinò può essere anche un ottimo punto di partenza per una bella passeggiata vista mare lungo Corso Imperatrice. 

Contraddistinto dall’ inconfondibile pavimentazione a scacchi in marmo rosso, bianco e nero e da alte palme esotiche, antico dono della Zarina Alexandrovna, il lungomare testimonia lo splendore di Sanremo durante il 19° secolo e conduce fino all’iconica Statua della Primavera. Passeggiare lungo questo percorso vuol dire bearsi della bellezza sanremese e respirare un’atmosfera elegante e rarefatta. 

Villa Nobel

Villa Nobel porta il nome del celebre scienziato svedese Alfred Nobel, inventore della dinamite e del più prestigioso premio al mondo. Alla fine del 1800 Sanremo e tutta la Riviera dei Fiori fu scelta da Nobel come buen ritiro per condurre i suoi studi e installare un laboratorio per i suoi esperimenti e ricerche. 

La dimora scelta fu una spettacolare casa costruita in stile moresco con un tipico giardino ottocentesco. La villa oggi ospita l’esposizione “Scopri l’800” che illustra lo sviluppo tecnologico di quel secolo e il ruolo che ebbero Nobel e le sue invenzioni in svariati campi. Gli altri ambienti della Villa sono dedicati alla vita e alla personalità di Nobel.

Corso Matteotti

Corso Matteotti è la via principale del centro di Sanremo e fulcro della sua vita mondana. La via pedonale è costellata di negozi e boutique esclusive, bar e ristorantini tipici, botteghe artigiane e targhe di bronzo che ricordano i vincitori di ogni Festival di Sanremo fino ad arrivare all’iconica statua di Mike Bongiorno, meta di pellegrinaggio per selfie pop. 

Passeggiando lungo Corso Matteotti inoltre si toccano alcuni luoghi simbolo della città come Palazzo Borea d’Olmo, il Casinò e soprattutto il mitico Teatro Ariston, sede storica dell’annuale Festival della Canzone Italiana.

Pista ciclabile di Sanremo

Una delle esperienze da non mancare a Sanremo è pedalare lungo la magnifica pista ciclabile della Riviera dei Fiori. Si tratta di un percorso di 24 km considerato tra i più belli d’Europa, grazie a scorci mozzafiato sul mare e sulla costa ligure. La pista è costruita lungo il tratto dismesso della linea ferroviaria Genova-Ventimiglia ed ospita tracciati pedonali o ciclabili in entrambe le direzioni. 

Dal paese di Ospedaletti a San Lorenzo al Mare, il circuito vista mare attraversa piccoli paesi in un tragitto ricco di suggestioni e facile da affrontare per tutti. Lungo la pista è possibile fare tappa in spiaggia, rifocillarsi in bar e ristoranti e noleggiare una bicicletta in uno dei numerosi chioschi presenti.

Duomo di San Siro e Chiesa Russa

Tra i più significativi edifici religiosi di San Remo ci sono La Chiesa Russa e il Duomo di San Siro.

Brillante testimonianza della nutrita comunità di nobili russi tra cui la zarina Maria Alexandrovna che frequentava Sanremo all’inizio del secolo scorso, la Chiesa Russa è una magnifica chiesa in stile ortodosso eretta all’inizio del corso dell’imperatrice. Le sue tradizionali cupole tonde e colorate, tipiche dell’architettura russa, sono diventate uno dei luoghi più riconoscibili di Sanremo e al suo interno sono conservate alcune spettacolari icone russe di grande rilievo artistico e religioso.

Nel centro storico si trova anche la cattedrale di San Siro, il più antico edificio religioso di Sanremo risalente all’811 d.C. Esempio di architettura romanica, al suo interno il duomo custodisce opere d’arte di rilievo come un pregevole crocifisso nero legato ad un evento miracoloso, la statua della Madonna del Rosario e una serie di antichi bassorilievi.

I Giardini di villa Ormond

Nei pressi di Corso Cavallotti, si può visitare il parco di Villa Ormond, un meraviglioso giardino ricco di rare piante esotiche. La villa, in stile classico ospita mostre floreali ed eventi turistici, i suoi giardini sono suddivisi in zone tematiche caratterizzate dai tipi di piante presenti: c’è la zona dei ficus, il palmeto, l’orangerie, il giardino giapponese e la parte centrale ha la classica conformazione del giardino all’italiana.

Forte di Santa Tecla

Il forte di Santa Tecla sorge in una delle zone più belle della città, accanto al Porto Vecchio. Si tratta di un antico bastione a pianta triangolare costruito dalla Repubblica di Genova per tenere a bada la città ribelle di Sanremo. 

Oggi il forte viene utilizzato come scenografico spazio espositivo per eventi culturali che si tengono tra il suo cortile interno con una cappella al centro, gli alloggi dei soldati e la polveriera nell’antica torre cinquecentesca. Il forte deve il suo nome al fatto che nella posa della prima pietra fu posta una reliquia di Santa Tecla.

Riproduzione riservata