News Low Cost

Nyksund, il villaggio fantasma della Norvegia che è tornato in vita

Nyksund

Un minuscolo villaggio di pescatori abbandonato tre volte nella storia e rinato negli anni ’80 come colonia di artisti.

Benvenuti a Nyksund, un villaggio nelle isole Vesterålen, un arcipelago della Norvegia situato sopra il Circolo polare artico, non lontano dalle più note isole Lofoten.

Il molo del porto costruito per il carico e lo scarico del pesce testimonia dei tempi d’oro di Nyksund, che era uno dei villaggi di pescatori più importanti dell’arcipelago.

Le casette colorate raccontano del passato turbolento del villaggio diventato fantasma l’ultima volta negli anni ’70.

Pecore e vandali presero allora il sopravvento, finché la vita non è tornata lentamente a scorrere in questo remoto villaggio norvegese grazie a un gruppo di giovani tedeschi.

Nyksund è oggi un hub creativo davvero unico. L’esperienza però inizia ben prima di arrivare al villaggio, percorrendo la stretta strada lungo la costa, tra le pareti delle montagne da un lato e il mare aperto dall'altro.

La storia di Nyksund

Nyksund
Nyksund

Le prime testimonianze scritte di insediamenti a Nyksund risalgono al 1601, ma si pensa che fu popolato molto tempo prima.

È situato all'estremità dell'arcipelago delle Vesterålen, note per le sue acque profonde ideali per la pesca. Nonostante le difficoltà di vivere in una zona remota della Norvegia settentrionale, Nyksund ha attirato numerosi pescatori fino a contare una popolazione di 800 persone.

Divenne così uno dei villaggi di pescatori più grandi e importanti dell’arcipelago delle Vesterålen.

Nel 1934, però, un incendio devastò le case in legno e iniziò il lento declino di Nyksund. Alcuni edifici furono ricostruiti in pietra, un materiale relativamente raro nel piccolo villaggio costiero norvegese.

Tuttavia con il miglioramento della tecnologia della pesca e l'aumento delle dimensioni delle imbarcazioni, il piccolo porto di Nyksund andò in disuso.

Nyksund
Nyksund

Poi negli anni ’70 il governo norvegese attuò un trasferimento forzato da Nyksund, sostenendo finanziariamente le persone a trasferirsi nelle città vicine, tra cui Myre.

Quindi Nyksund fu completamente abbandonato all'inizio degli anni Settanta e divenne una villaggio fantasma.

Era la terza volta che succedeva, Nyksund sembrava non avesse più alcuna speranza.

Ma a metà degli anni '80, un gruppo di giovani studenti tedeschi scoprì il villaggio per caso, durante un viaggio in auto nel Vesterålen. Videro in Nyksund un potenziale che nessun altro aveva visto prima.

Un nuovo inizio

Nyksund
Nyksund

L'antico villaggio di pescatori è rinato a nuova vita quando è arrivato il gruppo di giovani tedeschi negli anni '80.

Uno di loro, Karl Heinz Nick, si innamorò così tanto di Nyksund che decise di avviare dei progetti di riqualificazione del villaggio.

Ha iniziato quindi con un progetto sociale per portare a Nyksund giovani in difficoltà provenienti da Berlino per ristrutturare gli edifici.

Gli abitanti di Vesterålen, che all'inizio non erano convinti del progetto, hanno presto aderito all'idea e contribuito a ristrutturare le case, avviare attività commerciali e far rivivere Nyksund.

Nel corso degli anni Nyksund è cresciuto e ha attratto sempre più gente. Intorno al 2000, Ssemjon Gerlitz di Düsseldorf è diventato un "nyksunder" per scelta, quando si è unito al progetto di costruzione.

Il gruppo ha dedicato molto tempo al recupero dei materiali d'epoca e ha restaurato la pensione Holmvik Brygge sul molo. Oggi, Nyksund è un piccolo museo a cielo aperto.

Oggi Nyksund ospita circa 30 residenti permanenti che riescono ad affrontare i rigidi inverni e il doppio d’estate.

Nyksund
Nyksund

È diventata quindi una vera destinazione turistica. Ci sono alberghi dove alloggiare, un paio di ristoranti, caffè e un negozio di seconda mano.

Inoltre, diversi artisti e fotografi, affascinati dal luogo, si sono trasferiti qui e hanno aperto gallerie d'arte, facendo di quell’antico villaggio fantasma un vero hub creativo. La piccola comunità poi riesce ad offrire un programma culturale estivo e a mantenere un piccolo museo.

Nyksund è anche una meta frequentata dagli amanti delle escursioni. Si trova infatti a un'estremità del famoso Dronningruta, il Sentiero della Regina, che prende il nome dalla regina norvegese Sonja, particolarmente affezionata alla zona. È un sentiero che offre una fantastica vista sul Sörfjord e sul ghiacciaio.

mappa e cartina

Riproduzione riservata