Idee di viaggio

Dove Andare al Mare a Luglio? Le migliori mete per le vacanze

10 mete per una vacanza di mare in Italia e in Europa

Dove Andare al Mare a Luglio? Le migliori mete per le vacanze MARE Shutterstock
/5

Luglio è il mese estivo ideale per una vacanza di mare. Il sole tramonta tardi e quindi le giornate sono ancora lunghe. Le temperature sono perfette per un bagno di sale e sole. Le località turistiche sono vive ma non affollate come ad agosto. 

LEGGI ANCHE: DOVE ANDARE IN VACANZA A LUGLIO?

Chi può addirittura anticipare la vacanza nella prima metà di luglio godrà di spiagge vivibili, acque limpide e prezzi più vantaggiosi. Luglio è quindi il mese ideale per concedersi una vacanza nelle isole più gettonate del Mediterraneo, dalle più modaiole come Mykonos alle eterne Eolie. È il momento per scoprire spiagge balcaniche o incantevoli baie turche. 

Ecco 10 mete per una vacanza di mare in Italia e in Europa a luglio.

Dove Andare al Mare a Luglio? Le migliori mete per le vacanze 

  • Lampedusa, Sicilia, Italia
  • Favignana, Sicilia, Italia
  • Isole Eolie, Sicilia, Italia
  • Arcipelago de La Maddalena, Sardegna
  • Isole Baleari, Spagna
  • Corsica, Francia
  • Nizza e Costa Azzurra, Francia
  • Mykonos, Grecia
  • Montenegro 
  • Turchia

Lampedusa, Sicilia, Italia

Se volete allontanarvi dal mondo pur rimanendo in Italia la meta ideale è Lampedusa. La porta d’Europa, un’isola più vicina all’Africa che all’Italia, in mezzo al mar Mediterraneo. Lampedusa fa parte dell’arcipelago delle isole Pelagie che comprende anche Linosa, Lampione, l’isola dei Conigli e lo scoglio di Sacramento. Brulla e incontaminata, Lampedusa ha un fascino selvaggio. Il mare è il suo gioiello. 

La spiaggia dei Conigli è infatti la più bella della Sicilia ed è considerata tra le più belle al mondo. Sabbia bianca, acque basse e turchesi e un’insenatura da favola, la spiaggia dei Conigli vi abbaglierà di luce e splendore fin dall’alto del sentiero che porta alla spiaggia. 

È una riserva naturale protetta, quindi non facilmente accessibile a tutti, e per questo ancora incontaminata. La si può raggiungere a piedi in 15-20 minuti di passeggiata lungo un sentiero immerso nella macchia mediterranea oppure via mare. Vi ritroverete in un’ampia baia di sabbia chiarissima di fronte a cui si trova l’isolotto dei conigli, il regno del gabbiano reale. Passeggiando invece sulla sabbia potrebbe capitarvi di intravedere le impronte della tartaruga Caretta Caretta che spesso sceglie questa meravigliosa spiaggia per deporre le uova. E così entrando nell’acqua turchese e cristallina dal fondale bassissimo, vi ritroverete a camminare sull’acqua in questo angolo di paradiso dove i cellulari non prendono e il mondo sembra lontanissimo. Anche se non ci si stanca mai della spiaggia dei Conigli, delle alternative possono essere Cala Madonna e Cala Croce. La sera si passeggia lungo il corso del centro abitato e si mangiano specialità dell’isola a base di pesce fresco nei suoi ristoranti. La vita è semplice in questa isola aspra e brulla che non vuole compiacere. Lampedusa conquista per la sua bellezza indomita. 

Favignana, Sicilia, Italia

La più grande delle isole Egadi è un paradiso di natura selvaggia e acque turchesi a soli 30 minuti da Trapani. È un’isola brulla e selvaggia dalla natura incontaminata e il mare cristallino. La meta da sogno per chi ama tuffarsi nel blu, godersi la buona tavola e rilassarsi nel silenzio dell’isola. Favignana è l’ideale per un viaggio lento tra case bianche immerse nella macchia mediterranea e coste frastagliate che un tempo ospitavano cave di tufo, oggi bagnate da limpide acque. 

ùAppena sbarcate al porto di Favignana, noleggiate una bici e rallentate il ritmo. Vedrete l’ex Stabilimento Florio delle Tonnare di Favignana e Formica, lo storico stabilimento per la lavorazione del tonno, Palazzo Florio, il Castello di Santa Caterina, il centro del paesino, i giardini ipogei e le cave di tufo, fino alle spiagge più belle dell’isola, tra cui quelle in località Miramare, Calamoni e Lido Burrone. Non perdete la scenografica Cala Rossa. Favignana è l’isola più grande dell’arcipelago delle Egadi, ma vale la pena scoprire anche le altre isole, Levanzo, Marettimo, Maraone e Formica. 

Isole Eolie, Sicilia, Italia

Coste frastagliate a strapiombo sul mare, calette solitarie, spiagge bianche di pietra pomice, rocce nere di pietra lavica, fiammeggianti bocche di fuoco e verdeggiante macchia mediterranea. Le isole Eolie sono uno spettacolo della natura da vedere e rivedere ancora. L’arcipelago è composto da 7 isole di origine vulcanica, patrimonio Unesco, situate al largo delle coste settentrionali della Sicilia, facilmente raggiungibili in traghetto da Milazzo. 

Lipari è l’isola più grande e può essere la base ideale per esplorare le altre. Panarea è la più piccola, la più esclusiva e chic, frequentata dal jet set che la sera si ritrova a ballare al Raja o negli eleganti hotel dell’isola. Salina è la seconda isola più grande, celebrata anche dal film Il Postino con Massimo Troisi. Vulcano invece è conosciuta per le fumarole che si concentrano nella zona attorno alla Fossa e sull’istmo tra Faraglione e Vulcanello, oltre che per le acque termali e i fanghi. Stromboli è famosa per il suo vulcano in continua attività che regala emozionanti spettacoli soprattutto la notte. Filicudi è la più antica dell’arcipelago e insieme ad Alicudi si trova nella parte più occidentale dell’arcipelago. Queste ultime sono le isole meno turistiche, consigliate davvero agli amanti della natura e della tranquillità. 

Arcipelago de La Maddalena, Sardegna

Spiagge di sabbia bianca e soffice, lambite da acque trasparenti dalle infinite sfumature tra il turchese e il verde smeraldo, rocce granitiche dalle tinte rosate e rigogliosa macchia mediterranea. È lo spettacolare scenario che incanta chiunque arrivi all’arcipelago della Maddalena. Una costellazione di isole e isolotti paradisiaci che sorgono nel tratto di mare tra la Sardegna e la Corsica, noto come Bocche di Bonifacio

È un paesaggio tra i più suggestivi al mondo che, per il suo valore naturalistico, è stato dichiarato area protetta. Il parco nazionale dell’arcipelago della Maddalena, il primo istituito in Sardegna, nel 1994, abbraccia terra e mare per oltre 20mila ettari e comprende oltre 60 isole. Tra queste spiccano quelle della Maddalena, l’isola principale dell’arcipelago, ma anche Spargi, Budelli e Caprera. Gemme preziose d’acqua e terra che custodiscono indimenticabili spiagge, calette e piscine naturali, molte delle quali raggiungibili solo via mare e senza servizi. Per una vacanza di totale relax nella natura incontaminata.

Isole Baleari, Spagna

Le perle del Mediterraneo che conquistano per spiagge incantevoli, natura lussureggiante e vita mondana. Le isole Baleari sono un’ottima meta di mare da scoprire preferibilmente a inizio luglio, quando non sono ancora prese d’assalto dai turisti come ad agosto. Al largo delle coste spagnole, l’arcipelago delle Baleari comprende quattro isole principali oltre a diversi isolotti minori. Ognuna delle quattro isole ha la sua identità. 

Maiorca, la più grande, vanta incantevoli spiagge e borghi ricchi di storia, nascosti in uno spettacolare paesaggio montuoso. Minorca è un’oasi di pace e tranquillità che conserva spiagge incontaminate e monumenti preistorici. Ibiza è la regina della festa e ritrovo di party animals di tutto il mondo. Formentera, chic ed esclusiva, incanta con le sue spiagge bianche e la sua raffinata eleganza. Antichi porti di scalo dei mercanti fenici, le isole Baleari nei secoli furono conquistate da Romani, Vandali, Bizantini, Arabi, Repubblica di Pisa e Aragonesi. Oggi formano una comunità autonoma della Spagna che ha eletto Palma di Maiorca come capoluogo e il catalano come lingua ufficiale. Il piccolo arcipelago spagnolo attrae ogni anno migliaia di visitatori, ma nonostante questo ha saputo mantenere la sua integrità. Le isole Baleari sono perle del Mediterraneo che conquistano per le favolose spiagge e la vita mondana. Ma se vi allontanate dai centri più turistici e affollati scoprirete cattedrali gotiche, megaliti del neolitico, villaggi di pescatori e bellissimi sentieri immersi tra dune di sabbia, uliveti e aranceti.

Corsica, Francia

Acque cristalline, città storiche e natura selvaggia, la Corsica incanta per i suoi paesaggi incontaminati. Potreste decidere di soggiornare in una delle città storiche dell’isola o vederne più di una per scoprire la storia della Corsica, per secoli contesa dalle potenze militari pisane e genovesi. Bastia è una pittoresca e allegra cittadina che vanta un antico porto e un animato centro storico. Ajaccio è la città di Napoleone dove tutto racconta la sua grandeur. 

Bonifacio è una graziosa cittadina dall’atmosfera medievale con le sue falesie bianche e la cittadella arroccata. Da non perdere l’Escalier du Roi d’Aragon, la ripida discesa dalla scogliera, che si affaccia sulle famose Bocche di Bonifacio, lo stretto di mare tra la Corsica e la Sardegna. Calvi è una cittadina medievale di origine genovese, dove vedere l’affascinante cittadella fortificata e il pittoresco porto. Infine, Porto-Vecchio, un borgo fortificato il cui centro storico custodisce un dedalo di ripide viuzze dall’atmosfera popolare che conducono a una vivace marina. Dopo aver visitato le città lasciatevi conquistare dai gioielli della Corsica, le sue spiagge di sabbia bianca lambite da un mare turchese e cristallino che non hanno niente da invidiare a quelle dei Caraibi. La spiaggia di Santa Giulia e la selvaggia spiaggia di Saleccia si contendono il titolo della più bella. Notevoli sono anche la spiaggia di Palombaggia e la spiaggia di Rondinara. Se invece amate i paesaggi rocciosi, a pochi chilometri da Porto si trovano le Calanques de Piana. Oltre alle spiagge da sogno e alle città ricche di fascino, la Corsica ha anche paesaggi naturali di incredibile bellezza. Tra questi vale la pena vedere i Calanchi di Piana, formazioni rocciose dichiarate Patrimonio Unesco, il deserto di Agriates dove la macchia mediterranea degrada verso stupende spiagge, Capo Corso, una penisola dove le montagne si tuffano nel mare e la Riserva Naturale di Scandola. Chi ama il trekking dovrebbe scoprire l’entroterra montuoso lungo l’impegnativo ma spettacolare sentiero GR20 all’interno del Parc Naturel Régional de Corse.

Nizza e Costa Azzurra, Francia

Tranquillo luogo di villeggiatura dal XIX secolo, città di artisti innamorati della sua luce, Nizza oggi è anche e soprattutto una città moderna. La seconda città della regione Provence-Alpes-Côte d’Azur dopo Marsiglia è diventata la quinta città di Francia dalla popolazione giovane, la grinta dei grandi centri urbani e lo sguardo rivolto a Miami. Stretta fra il mare e le colline, Nizza ha il fascino magnetico del Mediterraneo, l’influenza italiana riflessa nei palazzi colorati e nelle stradine della vecchia città, il glamour della Costa Azzurra. 

La Contea del Ducato dei Savoia, poi del Regno di Sardegna, viene annessa alla Francia solo nel 1860. Della sua storia conserva le tracce, l’antica città fondata dai greci e scoperta dai romani. Città faro dell’arte, Nizza è stata amata da grandi pittori come Chagall, Picasso, Renoir e Matisse che ne ha fatto la sua casa per 37 anni. Poi la magnifica Baia degli Angeli, la campagna provenzale e la dolce vita della riviera continuano a incantare i suoi abitanti prima dei visitatori. Dopo aver esplorato la città godetevi il dolce far niente su una spiaggia della riviera francese. Nizza offre 7 km di spiagge di sassolini chiari su cui si alternano 15 spiagge private e 20 pubbliche. Se volete fare sport d’acqua o sdraiarvi comodamente su un lettino dovrete scegliere una delle tante spiagge private. Oppure noleggiate una macchina e partite alla scoperta della Costa Azzurra, fermandovi ad Antibes, Porquerolles, Cannes, fino ad arrivare a Marsiglia e alle sue meravigliose calanques.

Mykonos, Grecia

È la più festaiola delle Cicladi, l’isola perfetta per una vacanza a luglio con amiche o amici. Mykonos offre spiagge favolose, pittoreschi centri di case bianche e cupole azzurre, notti effervescenti. Da enclave hippy negli anni Settanta, Mykonos è stata completamente trasformata dal turismo ed è diventata una meta chic, con hotel di design, esclusive ville con piscina e lidi con ristoranti gourmet da prenotare in anticipo. 

Oggi è considerata l’Ibiza greca per le sue notti folli e trasgressive tra locali esclusivi, feste in piscina e in spiaggia dal pomeriggio al mattino successivo, che richiamano party people da tutta Europa. Nonostante la sua patina chic e glamour, Mykonos ha saputo conservare in qualche modo la sua autenticità. La bellezza dei suoi paesaggi vi rimarrà nel cuore, il tramonto è un momento da non perdere, le viuzze bianche della capitale possono ancora incantare soprattutto quando sono deserte alle prime luci dell’alba. 

Fermatevi a contemplare il via vai della barche che entrano ed escono dal porto o socializzate con il pellicano che si aggira sul lungomare facendo gli onori di casa. Mykonos, inoltre, ha 81 chilometri di coste e  spiagge meravigliose per cui vale la pena svegliarsi presto la mattina anche se avete fatto le ore piccole. Le spiagge simbolo di Mykonos sono Paradise Beach e Super Paradise Beach che, seppur immerse in un notevole scenario naturale, sono famose per i locali e i party 24/7. Se cercate meno folla e caos non perdete: Psarou, un’elegante spiaggia di sabbia bianca, amatissima dai vip; Agios Ioannis (Shirley Valentine), la spiaggia più famosa della costa ovest, divisa in una zona sabbiosa e una rocciosa; Ornos, perfetta per chi vuole comodità e servizi; Agios Sostis, remota e selvaggia; Houlakia, molto ventosa e quindi generalmente poco affollata ma consigliata a chi ama la natura. Quindi seppur esagerata nel divertimento e nei prezzi, Mykonos conquista sempre tutti.

Montenegro

Il Paese più giovane d'Europa, nel cuore dei Balcani, è lungo appena 100 km da nord a sud ma vanta ben 117 spiagge. Il Montenegro è un piccolo scrigno di natura e storia affacciato sul mar Adriatico, ideale da girare in macchina. 

Vedrete le città dal passato veneziano e l’atmosfera elegante, antichi borghi di pietra e montagne alte anche mille metri, ricoperte da una fitta vegetazione. L’immagine più iconica del Montenegro però è sicuramente Kotor, incantevole città sulla costa adriatica, affacciata sulle Bocche di Cattaro, una serie di bacini riparati dal mare aperto che per il loro profilo frastagliato ricordano i fiordi norvegesi. Inoltre il Montenegro ha 300 km di coste lambite da acque cristalline come quelle della vicina Croazia. Quindi chi cerca una vacanza di mare non deve far altro che andare alla scoperta delle sue spiagge più belle

Molte hanno sassolini e scogli, ma tutte incantano per le acque turchesi e le splendide insenature dalla vegetazione verdeggiante. L’indiscussa capitale del turismo balneare montenegrino è Budva che conquista con le sue bellissime spiagge bianche bagnate da acque turchesi. Qui troverete la meravigliosa Mogren e una delle più lunghe spiagge del Montenegro, Jaz, a circa due km da Budva. Di fronte al porto di Budva si trova San Nicola e una spiaggia dal fascino tropicale, soprannominata Hawaii Beach. Tra le altre spiagge più belle bisogna vedere Velika Plaza, ossia Long Beach, che come dice il nome è la spiaggia più lunga del Montenegro: 13 km di sabbia che si estendono a sud di Ulcinj, città dall’atmosfera orientale vicino al confine con l’Albania. Battuta però tutto l’anno dal vento, la spiaggia è sempre più famosa tra gli amanti di kitesurf. Alla foce del fiume Bojana, poi c’è Ada Bojana, un’isoletta frequentata da nudisti. un’altra lunghissima spiaggia è Jaz, a circa due km da Budva, dove si trova anche la meravigliosa Mogren. Un’altra da non perdere è la spiaggia di Dobrec, una caletta nascosta di ciottoli chiari e mare trasparente lungo la Penisola di Lustica. Zanjice all’ingresso della Baia di Kotor, è una delle spiagge più belle del Montenegro, abbracciata da ulivi millenari e fitti boschi. Trsteno incanta per i suoi colori caraibici e i fondali bassi. Infine, la cartolina montenegrina più iconica è Sveti Stefan, l’isola fortificata trasformata da antico villaggio di pescatori a lussuoso hotel diffuso, con una spiaggia di sabbia attrezzata lungo tutto il suo istmo artificiale. 

Turchia

Se cercate una meta più esotica ma allo stesso tempo insolita scoprite Fethiye, incantevole località balneare sulla costa turca. È un vero angolo di paradiso incontaminato che seduce con lunghe spiagge, acque cristalline e la sua antica storia. Il suo porto naturale è tra i più belli della regione, nascosto nelle propaggini di un’ampia baia costellata da incantevoli isolette, come Şövalye Adası che avrete probabilmente visto in Skyfall, il film su James Bond. La Turchia è una delle destinazioni più economiche per le vacanze 2022

Esplorate poi la città vecchia di Fethiye, passeggiando tra stradine ombreggiate da pergolati e rampicanti, case con balconcini e il mercato del pesce. Una stradina in salita tra vecchie case porta alle Tombe Rupestri dell’antica Telmesso. Rilassatevi poi sulle sue meravigliose spiagge, tra cui quella di Patara, a sud di Fethiye, dove troverete una distesa di sabbia bianca e soffice che si estende a perdita d'occhio per quasi una ventina di chilometri, lambita da acque turchesi. Oppure raggiungete la spiaggia di Oludeniz, a circa 10 chilometri a sud di Fethiye, caratterizzata da un lungo litorale che abbraccia la famosa laguna blu, circondata da colline ricoperte di foreste di pini. Se avete tempo esplorate le altre suggestive località balneari lungo la costa turca come Bodrum e Marmaris. 

Autore: Francesca Ferri

Scopri