News Low Cost

Dove andare a dicembre, 10 località perfette per le vacanze

Mete Natale dicembre

Settimana bianca sulle Dolomiti, weekend nelle capitali europee per immergersi nel clima natalizio, esplorazioni dell’estremo nord nella terra di Babbo Natale, fughe nella scintillante New York per attendere il nuovo anno, passaggi a sud per feste in spiaggia a ritmo di samba e bossa nova o dolce far niente all’ombra delle palme su una spiaggia tropicale.

Ecco dieci idee per una vacanza a dicembre

Dolomiti 

Ortisei
Ortisei

Nonostante la grande affluenza di gente, una settimana bianca a dicembre sulle Dolomiti è il miglior modo per concludere l’anno e iniziarne uno nuovo.

VEDI ANCHE

I borghi più belli da visitare a dicembre (tra mercatini di Natale e paesaggi innevati)

News Low Cost

I borghi più belli da visitare a dicembre (tra mercatini di Natale e paesaggi innevati)

Le Dolomiti incantano per il loro paesaggio unico al mondo dove cime maestose, d’inverno imbiancate, dominano laghi cristallini e verdi vallate che accolgono pittoreschi paesini di cultura ladina.

Dichiarate Patrimonio Naturale dell’Umanità dall’Unesco, le Dolomiti, che si estendono su una superficie di 142mila ettari nelle regioni del Veneto, Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia, sono il paradiso degli sciatori e degli amanti degli sport invernali.

In Trentino-Alto Adige una delle più rinomate località sciistiche è la zona di Campiglio-Pinzolo, inserita nel parco naturale Adamello Brenta, che attrae per le sue bellezze naturali e per la vita mondana.

La principale località è Madonna di Campiglio, la “perla delle Dolomiti”, adagiata a 1550 metri d’altitudine, considerata una delle più importanti stazioni sciistiche del Trentino-Alto Adige e dell’intero arco alpino.

Nata come un villaggio fondato da Giambattista Righi di Strembo, Madonna di Campiglio deve la sua trasformazione a Franz Joseph Oesterreicher, che la elevò a ricercatissimo luogo di villeggiatura per la nobiltà e la ricca borghesia austriaca e mitteleuropea. Tra il 1889 e  il 1894, ospitò la principessa Sissi e l’imperatore Francesco Giuseppe.

Oggi Madonna di Campiglio conserva la sua storica eleganza ed è la meta delle vacanze invernali per eccellenza, che attrae per le leggendarie piste da sci, i personaggi dello sport e dello spettacolo, gli alberghi eleganti, le boutique di lusso e la vivace vita notturna.

Pinzolo, invece, è un’altra località frequentata sia d’estate che d’inverno. La zona di Campiglio Pinzolo fa parte della skiarea Campiglio Val Rendena Val di Sole e dello Skirama Adamello Brenta, che conta 156 km di piste da sci tra cui la famosa Canalone Miramonti dove si gareggia la Coppa del Mondo di sci, la Schumacher Streif, la seconda discesa più ripida della skiarea, la pista nera Amazzonia e la DoloMitica, la pista più lunga e più ripida.

In alternativa si può soggiornare a Ortisei, uno dei borghi più belli delle Dolomiti, nel cuore della Val Gardena, a Moena, nota come la fata delle Dolomiti, situata in Val di Fassa come Canazei, un’altra località turistica che fa parte del Dolomiti Superski. 

Budapest, Ungheria

Budapest Natale
Budapest

Budapest a dicembre è uno spettacolo da non perdere. Mercatini, luci e concerti di Natale fanno risplendere la città.

In piazza Vörösmarty troverete uno dei mercatini di Natale più belli d’Europa. Il Parlamento circondato da una coltre di ghiaccio sul Danubio poi vale il viaggio.

Nella capitale ungherese si trova, inoltre, la pista di pattinaggio all’aperto più grande d’Europa, nel cuore del Parco Municipale, accanto al favoloso castello di Vajdahunyad.

Le giornate d’inverno trascorrono tra musei, caffè e ottimi ristoranti oppure riscaldandosi alle famose terme di Budapest, che durante la stagione fredda sono decisamente più invitanti. Infine, l’inverno è la stagione migliore per concedersi un buon goulash.

Parigi, Francia

Parigi Natale
Parigi

Fiammeggianti Champs-Élysées, passeggiate notturne tra luminosi boschi fatati, proiezioni, spettacoli pirotecnici, alberi di Natale, mercatini e lucine dorate per tutta la città. Parigi a Natale è più che mai la Ville Lumière.

Per le celebrazioni natalizie la capitale francese diventa tutta una festa di luci, colori e suoni che trasformano boulevard e piazze in villaggi incantati dove il tempo si ferma.

Poi se avrete la fortuna di vedere Parigi imbiancata di neve vi sembrerà ancora più magica. A dicembre la città si riempie di piste di pattinaggio nei luoghi più insoliti, come la Tour Eiffel, e di mercatini dove riscaldarsi con un bicchiere di vin chaud.

Per combattere il freddo poi rifugiatevi nelle terrazze panoramiche riscaldate dove bere un cocktail con vista, in un ristorante con camino, in una spa di un grand hotel, in un grande magazzino come le Galeries Lafayette, in un caffè storico dove ordinare cioccolata calda, in un cinema a fine giornata.

Parigi a dicembre è un sogno di eleganza, bellezza e poesia.  

Praga, Repubblica Ceca

Mercatini natale Praga 2023
Praga

Quando la neve si posa sulle guglie e i tetti della Città Vecchia e i lampioncini del ponte Carlo si accendono al calar della sera Praga sembra una città delle fiabe.

E se non nevica basta un po’ di nebbia a regalare alla città quel velo di mistero che vi farà sfidare il freddo per girovagare tra palazzi gotici e stradine acciottolate del centro illuminato e addobbato durante le feste di Natale.

Una visita al castello di Praga poi vi farà definitivamente immergere in un’atmosfera fiabesca. La capitale della Repubblica Ceca poi vanta i mercatini di Natale considerati tra i più belli d’Europa, al di fuori della Germania, dove passeggiare tra bancarelle, luci e colori.

Infine, l’inverno è la stagione dello Svařák, o vin brûlé, che troverete ovunque nelle strade di Praga per riscaldarvi nelle gelide serate. 

Ginevra, Svizzera 

Ginevra
Ginevra

Sulle sponde del lago Lemano sorge Ginevra, splendida città dell’omonimo cantone, che a dicembre si veste di luci, suoni e profumi delle feste natalizie.

Per immergervi nel clima del Natale visitate Noël au Quai, suggestivo mercatino sulle rive del lago Lemano, dove passeggiare tra lucine, decorazioni e assaggiare la vera fonduta allo Chalet à Fondue.

Il 12 dicembre poi si svolge una delle rappresentazioni storiche più interessanti della città: “L’Escalade”, una commemorazione della vittoria della repubblica protestante sulle truppe del duca di Savoia Carlo Emanuele I in occasione dell’attacco sabaudo nella notte tra l’11 e il 12 dicembre 1602. Visitate il centro poi e la cattedrale di Saint-Pierre che domina dall’alto la città.

Il Monument international de la Réformation, il cosiddetto muro dei Riformatori, è invece un bassorilievo che onora i personaggi principali della riforma protestante.

Esplorate quindi le stradine della città vecchia, i suoi numerosi musei e i bei parchi che costeggiano il lago, tra cui il meraviglioso giardino botanico.

A breve distanza dal centro di Ginevra si trova poi l’UNOG, ossia l’United Nations Office at Geneva, secondo centro operativo a livello mondiale dell’ONU dopo il palazzo di vetro di New York. Difficile perdere infine l’icona indiscussa di Ginevra, l’enorme Jet d’eau, “getto d’acqua” in italiano: una fontana situata nel mezzo del lago, che spruzza acqua fino a 140 metri di altezza ed è visibile perfino dall’areo.

Rovaniemi, Lapponia 

Rovaniemi: cosa fare e vedere nella città di Babbo Natale
Rovaniemi

Un viaggio a Rovaniemi è sicuramente il miglior regalo che possiate fare ai bambini. Il capoluogo della Lapponia, in Finlandia, è infatti conosciuta per essere la residenza ufficiale di Babbo Natale.

A otto chilometri dal centro di Rovaniemi si trova il Villaggio di Babbo Natale con la sua casa, l’ufficio postale principale, il mondo dei pupazzi di neve e la grotta di Babbo Natale a due passi dal villaggio.

Il quartier generale di Babbo Natale, Joulukka, invece, si trova nelle profondità della terra, in un luogo segreto nei boschi di Rovaniemi, ed è raggiungibile tramite un servizio di trasporti speciale. Quindi a Rovaniemi è Natale tutto l’anno.

Inoltre la città lappone è una meta suggestiva anche per chi vuole vedere l’aurora boreale. Tra escursioni nella natura artica e viaggi nella cultura sami, Rovaniemi è la città che conquisterà anche gli adulti.

Per notti speciali sotto le luci nordiche consigliamo di pernottare all’Arctic SnowHotel, dove dormire in igloo di ghiaccio e vetro perfetti per ammirare l’aurora boreale. Se poi volete vedere gli orsi polari andate al Ranua Wildlife Park, un’ora a sud da Rovaniemi. 

New York, Stati Uniti

Natale a New York
Natale a New York

Natale a New York è uno spettacolo grandioso da vedere almeno una volta nella vita. A dicembre poi, tra parchi innevati, abeti addobbati, vetrine illuminate e vie scintillanti, la Grande Mela è un vero sogno per una vacanza di Natale o Capodanno. 

Iniziate il vostro tour per Manhattan dal Rockefeller Center dove ammirare l’albero di Natale più famoso del mondo.

Dal 1933 l’accensione dell’albero annuncia l’inizio del Natale. Percorrete la Fifth Avenue e lasciatevi incantare dalle spettacolari scenografie natalizie nelle vetrine di boutiques e grandi magazzini come Macy’s, o del più elegante Bergdorf Goodman.

Andate alla ricerca dei numerosi mercatini natalizi sparsi per la città dove fare shopping, pattinare sul ghiaccio o riscaldarsi con un hot cider, sidro caldo.

Tra le piste di pattinaggio le più famose sono quelle del Rockefeller Center e di Central Park. Broadway poi offre una serie di spettacoli e musical a tema natalizio, tra cui il celebre “The Radio City Christmas Spectacular” con le Rockettes al Radio City Music Hall.

Per chi vuole vivere il Natale con spirito religioso, invece, la Cattedrale di St. Patrick, tra le altre chiese, ospita la tradizionale messa di mezzanotte. Non dimenticatevi infine di salire sul Top of the Rock, il grattacielo più alto del Rockefeller Center, per ammirare di notte New York scintillante di luci. 

Rio de Janeiro, Brasile

Capodanno a Rio de Janeiro
Rio de janeiro

Il Natale a Rio de Janeiro è una festa allegra e vivace che combina tradizioni natalizie occidentali con il calore brasiliano e le influenze culturali locali.

La stagione natalizia è un momento speciale per i carioca, gli abitanti di Rio de Janeiro, e la città offre un’atmosfera di festa unica.

A dicembre quindi Rio de Janeiro è più che mai un tripudio di colori tra mercatini natalizi e alberi di Natale giganti, spesso situati in luoghi emblematici come la famosa spiaggia di Copacabana.

Le strade principali della città sono animate da spettacoli di luci, proiezioni e opere d’arte luminose. L’intera città ospita concerti natalizi e spettacoli teatrali tra cui alcuni all’aperto, come per esempio al monumento del Cristo Redentore.

I ristoranti di Rio de Janeiro offrono cene festive con menù speciali per Natale e Capodanno, che includono piatti tradizionali brasiliani e internazionali. I festeggiamenti continuano in spiaggia, tra feste sulla sabbia, picnic e fuochi d’artificio. Samba e bossa nova accompagnano le giornate di festa. Fate caso al “Papai Noel”, in abiti leggeri, per affrontare il Natale sotto il sole di Rio.

Anguilla

Anguilla caraibi
Anguilla

Dicembre è il mese ideale per andare ai Caraibi e Anguilla potrebbe essere l’isola che non avete ancora visitato.

Nella quiete delle isole Sopravento settentrionali, nelle Piccole Antille, si trova Anguilla, una colonia britannica che conta 13mila abitanti distribuiti su una superficie di 90 chilometri quadrati e oltre 50 km di costa.

Fino a poco tempo fa Anguilla era quasi del tutto priva di strutture ricettive, ma negli anni ’80 il governo ha deciso di incrementare il turismo, facendo costruire soprattutto alberghi di lusso e ville residenziali. Così l’isola è diventata rapidamente una delle mete più esclusive dei Caraibi orientali, dove si trovano alcune delle spiagge più belle del mondo.

Anguilla incanta per le sue 33 meravigliose spiagge bianche, le acque turchesi, gli isolotti corallini al largo delle sue coste e i panorami mozzafiato.

È l’isola ideale per coppie, famiglie e single alla ricerca di un idilliaco rifugio tropicale. Se non volete trascorrere l’intera vacanza ad Anguilla, potreste raggiungerla in giornata con traghetti che ogni giorno partono dalla più frequentata isola di St. Martin.

Per chi invece se ne innamora e desidera rimanerci magari a lavorare da remoto, Anguilla rilascia un visto speciale valido fino a 12 mesi al costo di 2000 $., Work From Anguilla. 

Cambogia 

Cambogia: cosa vedere e quando andare
Cambogia

Il periodo migliore dal punto di vista climatico per visitare la Cambogia è proprio quello tra dicembre e febbraio.

Il sito archeologico di Angkor vale il viaggio ed è uno dei luoghi da vedere almeno una volta nella vita. Qui si possono ammirare le rovine di numerosi templi che testimoniano la storia e la cultura della Cambogia, tra cui quello di Angkor Wat, simbolo nazionale e il più grande edificio religioso del mondo, alto oltre 40 metri e con una superficie di 2 milioni di metri quadrati.

La Cambogia inoltre affascina per il mix di antico e moderno, urbano e rurale, oltre che per le splendide spiagge bianche.

Si può visitare Phnom Penh, la capitale della Cambogia, vivace e in piena espansione, di questo piccolo Paese del sud-est asiatico che ha una delle economie più in crescita del mondo. Ma è nelle piccole città di Battambang, Siem Reap e Kampot che troverete la Cambogia più autentica.

Per esempio vale la pena fermarsi a Battambang, la seconda città più grande del Paese, non lontana dalle antiche rovine Khmer.

È un’affascinante città dall’architettura coloniale lungo il fiume, dove una relativa modernità urbana si combina con l’atmosfera rilassata e la tipica calorosa accoglienza delle piccole città. Raggiungete poi le più belle isole della Cambogia per finire la vacanza in relax. Spiagge di finissima sabbia chiara, acque turchesi e natura lussureggiante.

La Cambogia ha più di 60 meravigliose isole, immerse nelle acque cristalline del Golfo di Thailandia. Sono facilmente raggiungibili dalla costa meridionale della Cambogia, sconosciute dal turismo di massa e per questo paradisi tropicali incontaminati.

Tra queste Koh Rong, la più famosa e la meglio sviluppata; Koh Tonsay, meglio conosciuta come l’isola dei Conigli, è un piccolo lembo di terra che non supera i 2 chilometri quadrati di superficie ed è abitata solo da una mezza dozzina di famiglie Khmer; o Koh Thmei, che il quotidiano britannico The Guardian considera uno dei dieci posti più belli al mondo. 

Dicembre in Italia, dove andare?

  • PADOVA
  • RAVENNA
  • BAGNO VIGNONI
  • SAN MINIATO
  • TRAPANI
  • SAN VITO LO CAPO
  • ERICE
  • MARSALA
  • CAMPO FELICE
  • ROCCARASO
  • RIVISONDOLI
  • CAMPO ROTONDO
  • CAMPO IMPERATORE
  • PESCOCOSTANZO
  • PESCASSEROLI
  • TERMINILLO
  • CAMPOCATINO
  • CAMPITELLO MATESE
  • CAPRACOTTA
  • LAGONEGRO
  • VILLAGGIO PALUMBO
Riproduzione riservata