News Low Cost

Documenti per Viaggiare negli Stati Uniti, quali sono necessari?

Documenti per Viaggiare negli Stati Uniti: quali sono necessari?

Che documenti servono per entrare negli Stati Uniti? Che tipo di passaporto è necessario? Cos’è l’Esta? A chi serve? E come si ottiene? Quando vanno preparati questi documenti? È necessaria un’assicurazione di viaggio? Quali documenti devo mostrare riguardo al covid 19? 

Uscire dai confini europei per fare ingresso nel territorio statunitense richiede una serie di documenti e procedure con cui è bene familiarizzare per tempo. Si tratta di verificare di possedere i requisiti di ingresso, di rispettare le norme di sicurezza e di possedere i documenti di viaggio necessari per entrare negli Stati Uniti. 

Già poco dopo la prenotazione del volo, verrà chiesto di fornire informazioni personali in modo che le autorità statunitensi possano verificare l’ doneità al momento dell’imbarco e all’ingresso nel Paese, ulteriori domande per la presentazione di documenti aggiuntivi si verificheranno poi il giorno dell’ ingresso su territorio Usa. 

Per questo è importante tenere presente che ogni viaggiatore deve avere i propri documenti personali, inclusi i bambini anche se neonati, perché chi non li avesse a disposizione o in regola verrebbe respinto prima di entrare su suolo Usa.

Documenti per viaggiare negli Stati Uniti

La lista di documenti necessari per essere ammessi su suolo statunitense è composta da:

  • Passaporto elettronico o biometrico in corso di validità per tutta la durata del soggiorno.
  • l’ESTA, un visto provvisorio necessario per chi voglia permanere negli Usa per un massimo di 90 giorni consecutivi
  • il permesso di soggiorno che può essere di due tipologie (Green Card o Visto).

san-francisco-cosa-vedere

La Green Card: che permette di vivere e lavorare negli Stati Uniti senza limiti di tempo. Per quanto riguarda il visto: ne esistono di diversi tipo, i più comuni sono: Visto per turismo, Visto per transito, Visto per lavoro, Visto per studio o scambi culturali e altri più specifici.

Hanno costi, tempi di rilascio e procedure differenti e una volta ottenuti permettono di soggiornare diversi mesi o anni negli Stati Uniti. Il visto va richiesto all’Ambasciata e al Consolato degli Stati Uniti con largo anticipo.

Nello specifico i documenti indispensabili per un soggiorno breve negli Stati Uniti sono principalmente due: 

Un passaporto elettronico in corso di validità e a seconda dei casi l’ESTA o il visto che sono obbligatori anche in caso di semplice transito negli Stati Uniti, come nel caso in cui l’aereo debba fare scalo in un aeroporto statunitense.

Che tipo di passaporto serve per entrare negli Stati Uniti?

Per poter viaggiare negli USA è sempre necessario avere un passaporto italiano in corso di validità, il passaporto dovrà cioè necessariamente essere non scaduto e valido fino al rientro in Italia, quale che sia il motivo del viaggio: lavoro, turismo, esigenze familiari.

Il solo documento di identità accettato per viaggiare negli Stati Uniti è il passaporto elettronico, provvisto di un microchip che memorizza i dati anagrafici e le impronte digitali del titolare. I passaporti non elettronici, le carte d’identità valide per l’espatrio o altri non saranno ritenuti ammissibili. 

Per ottenere un passaporto o rinnovare uno scaduto si deve presentare richiesta presso gli uffici della Questura o all’ufficio passaporti del Commissariato di Pubblica Sicurezza del vostro luogo di residenza. Dalla data di rilascio è prevista una durata di 10 anni mentre le tempistiche per l’emissione possono arrivare anche a 30 giorni, per cui è bene muoversi con un certo anticipo.

Cos’è l’Esta e a chi serve?

pfeiffer-beach-california

Oltre al passaporto per un viaggio negli Stati Uniti è necessario disporre di un’autorizzazione chiamata ESTA (Electronic System for Travel Authorization), ovvero di un documento elettronico che consente di entrare negli USA senza dover richiedere un visto classico ed è più facile e veloce da ottenere.

La procedura è obbligatoria per chiunque voglia partire per una vacanza negli USA e consiste in un semplice questionario da compilare on line prima di partire. Per poter richiedere l’ESTA è sufficiente essere cittadini o residenti legali in Italia o in uno dei 39 paesi partecipanti al “Visa Waiver Program” (Viaggio Senza Visto) degli Stati Uniti.

  • I requisiti indispensabili per poter richiedere l’ESTA sono: 
  • la durata del viaggio non può superare i 90 giorni
  • il motivo del viaggio che non deve essere di studio, lavoro retribuito negli Stati Uniti, rappresentanza diplomatica, giornalismo, cure mediche, gare sportive ma solo ed esclusivamente per turismo e affari
  • Essere già in possesso di un passaporto elettronico
  • Essere già in possesso del biglietto areo di ritorno
  • Non essere già in possesso di un altro visto.

new-york-cosa-fare

Come si richiede l’ESTA e quanto tempo ci vuole per ottenerlo?

Per ottenere l’ESTA basta compilare un modulo on line sui siti di riferimento ufficiali, seguire le istruzioni, inserire i propri dati anagrafici e altre informazioni personali e pagare una tariffa equivalente a 14 dollari.

Di solito l’Esta viene rilasciato immediatamente e comunque non oltre le 72 ore dalla richiesta, ha una durata di due anni all’interno dei quali consente un numero infinito di viaggi negli Stati Uniti a patto che la durata di ogni singolo soggiorno non superi i 90 giorni consecutivi. 

A questi si aggiunge un terzo documento che non è obbligatorio ma fortemente consigliato, ovvero l’assicurazione di viaggio. Soprattutto se si soggiorna per un lungo periodo è bene accertarsi che l’assicurazione includa una garanzia di presa in carico di eventuali e costosissime spese sanitarie in loco e di un’assistenza al rimpatrio.

Documenti per Bambini e Minorenni

Anche bambini e minorenni devono possedere gli stessi documenti degli adulti per poter visitare gli Stati Uniti. Saranno quindi necessari il passaporto elettronico e l’ESTA la cui richiesta deve essere fatta dai genitori (o tutore legale) a nome del minore.

Da notare inoltre che, se si viaggia con il proprio figlio minore senza il secondo genitore, è necessario disporre di uno stato di famiglia e di un’autorizzazione all’uscita dal territorio firmata dal secondo genitore.

La patente italiana è valida negli USA?

Nel caso in cui si desideri noleggiare un’auto sul posto e avventurarsi nel più classico viaggio on the road attraverso diversi Stati la patente italiana può essere o meno accettata a seconda dello Stato degli USA in cui ci si trova. Per non correre rischi può essere consigliabile disporre anche di una patente internazionale. 

Disposizioni relative al COVID-19 per entrare negli Usa

Il Centro per il Controllo delle Malattie statunitense, CDC, ha annunciato che dal 12 giugno 2022 ai viaggiatori diretti per via aerea negli USA non sarà più richiesto per l’imbarco né un test Covid pre-partenza, né documentazione comprovante la guarigione da Covid-19. Rimane invece il requisito obbligatorio della vaccinazione completa, salvo alcune eccezioni specifiche. 

Dal 1 giugno 2022, non è più richiesto il Green Pass né altra certificazione equivalente per l’ingresso/rientro in Italia dall’estero.

Chi desidera partire è ancora tenuto ad organizzare le vacanze tenendo conto di una lunga lista di fattori in costante evoluzione che non è possibile ignorare.

La prima cosa da fare è tenersi costantemente informati su normative e disposizioni di sicurezza da rispettare consultando avvisi, normative e novità in evidenza sui siti ufficiali del governo per informazioni sulle misure adottate nei Paesi di destinazione.

Riproduzione riservata