News Low Cost

Come fare lo zaino per il cammino di Santiago?

Il Cammino di Santiago
30-05-2023

Il cammino di Santiago è decisamente la scelta migliore per gli amanti delle passeggiate lente. Il legame tra natura e spiritualità accompagna tutti i camminanti che intraprendono questo percorso. 

Certo, chi decide di affrontarlo deve essere preparato a sufficienza. Proprio perché si tratta di uno dei sentieri più conosciuti, frequentati e – in alcuni tratti – anche complessi che esistano al mondo, non si può lasciare nulla all’improvvisazione. 

LEGGI ANCHE: CONSIGLI PER PERCORRERE IL CAMMINO DI SANTIAGO

Bisogna essere allenati ma anche ben attrezzati. Ecco allora come preparare lo zaino da portare in spalla durante il cammino di Santiago.

zaino_2

Come fare lo zaino per il cammino di Santiago? 

Fondamentale è scegliere lo zaino giusto. Il cammino completo è particolarmente lungo ma, come risaputo, si può anche scegliere di attraversarne soltanto alcune parti. 

In ogni caso, però, è necessario viaggiare leggeri perché i kilometri giornalieri non sono mai pochi e soprattutto esistono dei tratti non semplicissimi da affrontare.

Lo zaino scelto, quindi, deve avere una capienza complessiva di massimo 40 litri, la misura giusta per avere con sé tutto l’occorrente senza però appesantire eccessivamente il bagaglio.

Il bagaglio da avere con sé è fondamentale e deve condensare in poco spazio abbigliamento, beauty case e attrezzatura extra.

Abbigliamento

Per quanto riguarda l’abbigliamento il consiglio è quello di vestirsi a strati, indipendentemente dalla stagione che si sceglie per affrontare il cammino.

È necessario quindi portare almeno 2 o 3 maglie a mezza manica, preferibilmente tecniche perché asciugano in fretta. 3 pantaloni, di cui uno corto se affrontate il cammino in una stagione calda.

Un costume da bagno, perché alcune delle strutture intermedie tra una tappa e l’altra del cammino sono dotate di piscina ma anche perché frequentando gli ostelli e le camerate potreste aver voglia di fare la doccia non completamente nudi.

Per la stessa ragione portate con voi anche dei sandali per non fare la doccia scalzi. 

GUARDA ANCHE: LE MIGLIORI SCARPE DA TREKKING

Mettete nello zaino anche un pile o comunque un maglione che sia poco spazioso ma molto caldo, una camicia che possa fungere da giacca leggera nei tratti in cui non servono indumenti molto pesanti ma non conviene restare a mezza manica.

Un cappello per il sole, una giacca a vento e delle calze tecniche anti vesciche.

Non dimenticate di portare con voi la biancheria (ed è questo l’unico caso in cui potete esagerare!).  Non esagerate, negli ostelli sarà ovviamente consentito fare il bucato.

Beauty case

Il settore beauty per affrontare un viaggio a piedi è altrettanto importante: non deve mai mancare la crema da sole, a prescindere da quale sia la stagione che dedicate al cammino. 

Portate con voi anche un telo da doccia (più sottile dell’accappatoio), spazzolino e dentifricio, un sapone per il bucato, dei flaconi piccoli di shampoo e di bagnoschiuma (meglio tanti di piccole dimensioni, che si incastrano meglio nel bagaglio, rispetto a un unico flacone più grande).

Tagliaunghie, salviette umidificate (da tenere in cima a tutto o comunque in una posizione che vi renda possibile farne uno anche durante il percorso) e, per chi non sopporta i rumori negli ostelli, è necessario munirsi anche di tappi per le orecchie.

Extra

Da non dimenticare: il sacco a pelo. Non sempre, infatti, la disponibilità negli ostelli è garantita o i letti potrebbero essere terminati e i gestori vi lascerebbero entrare ma la sistemazione per dormire sarebbe una vostra responsabilità.

Se, inoltre, non riuscite a completare i kilometri che vi eravate prefissati di percorrere per una giornata, potrebbe capitarvi di dormire all’aperto.

È sempre meglio quindi avere con sé il proprio sacco a pelo, anche per una questione di igiene. 

È utile portarsi dietro anche una torcia, un coltellino svizzero per ogni evenienza, un copri-zaino da usare in caso di pioggia.

Un taccuino perché c’è tanto da vedere e da appuntare, una macchina fotografica per immortalare i momenti migliori. E, ovviamente, una borraccia termica per avere sempre con sé la giusta riserva d’acqua. 

Riproduzione riservata

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina The Wom Travel ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.