News Low Cost

Kolmanskop, il paese fantasma in Namibia

Testo alternativo

Kolmanskop è una città fantasma nel cuore del deserto del Namib, nella Namibia meridionale.
All'inizio del '900 si scoprì che la zona era ricca di diamanti. Molti minatori tedeschi si stabilirono qui ed il governo tedesco dichiarò la grande superficie Sperrgebiet, ovvero "zona riservata".
I primi cercatori di diamanti incontrarono enormi ricchezze e fortuna e costruirono una città all'altezza delle loro possibilità.
A Kolmanskop c'erano un casinò, una sala da ballo, un teatro, una centrale elettrica e un ospedale e case ed edifici in stile tedesco.

kolmanskop_1

kolmanskop-namibia_1

kolmanskop-namib

kolmanskop-citta-deserto

Qui fu costruito il primo tram d'Africa, compresa una ferrovia per Lüderitz, la città più vicina.

Kolmanskop

Una foto pubblicata da Unai Samsó Galarza (@unaisamso) in data: 23 Feb 2015 alle ore 03:42 PST

Dopo la prima guerra mondiale alla carenza di diamanti seguì lo spopolamento della città che nel 1954 fu definitivamente abbandonata.
Oggi Kolmanskop è una meta degli appassionati di luoghi abbandonati che sfidano le avversità climatiche e le tempeste di sabbia per visitare e fotografare il paese fantasma.
Le case lasciate alla mercé del deserto, la sabbia che ha invaso gli edifici e la nebbia sottile che viene dal mar,  danno vita ad un'atmosfera surreale e spettrale.

Riproduzione riservata