News Low Cost

Le più belle città d’arte da scoprire in estate

Città d'arte da scoprire in estate
19-06-2024

Ci sono gli amanti del mare che in estate scelgono di sdraiarsi al sole e rincorrere la tintarella, chi preferisce il fresco della montagna e il contatto con la natura e chi – anche nel corso della stagione più calda dell’anno – non sa rinunciare alla scoperta dell’arte.

Quali sono le città d'arte da scoprire in estate? L’Italia e l’Europa sono ricche di città d’arte che in estate, sanno mostrare tutto il loro fascino.

Ecco dunque cinque città d'arte da scoprire in estate che potrebbero diventare la meta perfetta per le vacanze.

Città d'arte per l'estate: Madrid, Spagna

Città d'arte per l'estate Madrid
Città d'arte per l'estate Madrid

Tra le mete d’arte da scoprire in estate c’è sicuramente Madrid.

Nonostante le temperature raggiunte dalla capitale spagnola in estate siano altissime, non è difficile trovare come impegnarsi e sfuggire al caldo torrido.

C’è il Parco del Retiro, il polmone verde della città, in cui ripararsi dal caldo all’ombra dei viali alberati, ci sono diversi parchi acquatici dove potersi rinfrescare e, soprattutto, ci sono i musei. Oltre a un sicuro rifugio dal sole, comodamente dotato di aria condizionata, i musei di Madrid sono anche i luoghi perfetti per i veri amanti dell’arte.

GUARDA ANCHE: ESTATE IN BICICLETTA, GLI ITINERARI PIÙ BELLI

Si parte dal cosiddetto Triangolo d’Oro che ospita il Museo Nazionale del Prado, il Museo Reina Sofia – dedicato all’arte moderna e sede del famosissimo Guernica di Picasso – e il Museo Thyssen-Bornemisza che raccoglie opere realizzate tra il XIII e il XX secolo.

Obbligatoria anche una breve tappa al museo delle cere, al Goya museum, al museo delle illusioni, quello dello Spazio Dolce e anche al CaixaForum.

Quest’ultimo è uno spazio ricavato da una vecchia centrale elettrica, oggi rimessa a nuovo, e ospita di sovente esposizioni di artisti contemporanei.

Città d'arte Per l'estate: Berlino, Germania

Berlino in estate
Berlino in estate

Chi ama ogni sfumatura e sfaccettatura dell’arte non può he scegliere Berlino per le proprie vacanze estive. La capitale tedesca riesce infatti a coniugare tra le sue vie tutte le anime diverse e complesse che la compongono.

C’è la Berlino underground che sposa la street art contemporanea, quella nobiliare che ruota attorno al castello di Charlottenburg e anche quella che si collega a una buia pagina della storia della Germania e offre come luogo di visita i resti del muro di Berlino, il memoriale dell’Olocausto, il Museo Ebraico e la Sinagoga nuova.

E se il caldo diventa eccessivo – cosa non troppo scontata a Berlino! – la soluzione è presto trovata: la città è ricca di spiagge urbane costruite lungo il fiume e dotate di piscine balneabili.

La più famosa, amata soprattutto dai giovani studenti che restano in città anche durante l’estate, è la Badeschiff di Kreuzberg che si affaccia sulla Sprea e nella prima parte della serata si anima anche grazie ai dj set.

Città d'arte Per l'estate: Bruges, Belgio

Bruges
Bruges

Bruges, in Belgio, è in assoluto considerata il gioiello delle Fiandre ed è la meta ideale per chi non sopporta le altissime temperature estive. In città, infatti, si sfiorano i 20 gradi (massimo delle temperature) solo a luglio.

LEGGI ANCHE: MOSTRE ESTATE 2024

Chi decide di visitarla, quindi, ha necessità di mettere in valigia qualche indumento più pesante e confortevole! Il centro nevralgico di Bruges è il Markt, la piazza del mercato, in cui è possibile visitare la torre di Belfort dentro cui ammirare il carillon con le sue 47 campane.

Da qui partono anche carrozze trainate da cavalli che permettono di visitare l’intera cittadina il cui centro storico è diventato Patrimonio Universale Unesco.

Da visitare assolutamente in città, oltre alle tipiche abitazioni da ambientazione Disney, anche il quartiere anseatico, le tante Chiese e Cattedrali gotiche e i due principali musei di Bruges: il Groeningemuseum che raccoglie numerose opere di Hieronymus Bosch e altri pittori e l’Hans Memlingmuseum che è stato realizzato nell’antico Ospedale di San Giovanni.

I più golosi dovrebbero fare un salto anche al museo delle patatine fritte!

Aveiro, Portogallo

Aveiro
Aveiro

Meno nota della cosmopolita Lisbona e della splendida Oporto ma altrettanto affascinante e caratteristica, Aveiro è una città portoghese che si trova nella zona occidentale del Paese.

Sorge a pochi chilometri dall’Oceano Atlantico e dalla laguna Ria ed è attraversata da numerosi canali che le hanno regalato l’appellativo di “Venezia del Portogallo”.

Aveiro coniuga perfettamente arte e voglia di relax: è una città costiera e, per questo motivo, è perfetta per le vacanze estive ma è anche una piccola perla dell’art nouveau, ideale per chi ha voglia di scoprire città artistiche poco mainstream.

Le abitazioni colorate costruite nel centro della città tra il 1904 e il 1920 sono diventate talmente tanto caratteristiche da aver ribattezzato la tecnica utilizzata per decorarle come “stile Aveiro”.

Le facciate degli edifici sono decorate con tipiche piastrelle e sono diventate oggi una vera e propria attrazione turistica. La maggior parte delle costruzioni liberty in città è da attribuirsi a Francisco Augusto da Silva Rocha.

Firenze, Italia

Firenze
Firenze

Come si può parlare di città d’arte senza fare riferimento a Firenze? Chi sceglie di non allontanarsi dall’Italia per le vacanze estive e di optare per una località artistica, non può che scegliere il capoluogo toscano per trascorrere qualche giorno.

Firenze non ha bisogno di presentazioni perché è in assoluto – insieme a Roma – il simbolo della cultura italiana.

Eppure non tutti conoscono da vicino gli Uffizi, piazza della Signoria, la Basilica di Santa Maria Novella e il Duomo di Santa Maria del Fiore; ma anche Palazzo Vecchio e Palazzo Pitti.

Qualche giorno di relax alla scoperta delle bellezze fiorentine in estate potrebbe essere un’ottima idea per ragazzi, giovani e meno giovani! In città non mancano ovviamente gli stratagemmi per sfuggire al caldo: le passeggiate nei parchi all’ombra dei viali alberati, i tuffi nelle diverse piscine della città e – perché no – un giro nei vicoli del centro, al riparo dai raggi del sole, a gustare un fresco gelato artigianale tra un acquisto e l’altro nelle botteghe tipiche di cuoio e pellame.

Riproduzione riservata