News Low Cost

Carnevale Ambrosiano, cos’è, quando e come si celebra

Carnevale ambrosiano, cos'è, quando e come si celebra
26-01-2022
Paola Toia

Per Carnevale ambrosiano si intende la celebrazione del Carnevale con il rito ambrosiano, diverso da quello romano, molto più diffuso. La città in cui, per eccellenza, viene celebrato e festeggiato il Carnevale ambrosiano è Milano, che deve questa ricorrenza anche al suo patrono: Sant’Ambrogio.

Cos’è il Carnevale ambrosiano

Ma in cosa il Carnevale ambrosiano si differenzia da quello che (quasi) tutti noi consideriamo tradizionale e siamo abituati a festeggiare sin da bambini? 

Principalmente per le date. Secondo il rito ambrosiano, infatti, la Quaresima non parte dal Mercoledì delle Ceneri ma dalla domenica successiva, la prima domenica di Quaresima, appunto. Il Carnevale, quindi, non finisce con il Martedì Grasso ma va avanti fino al sabato successivo. Detto, per questa ragione, sabato grasso.

LEGGI ANCHE: COSA FARE A CARNEVALE 2022

Perché è chiamato Ambrosiano

Secondo la tradizione, il Carnevale posticipato viene definito ambrosiano perché fu proprio Sant’Ambrogio, il vescovo patrono di Milano, a chiedere alla città di prolungare la Quaresima per qualche giorno e spostare in avanti i festeggiamenti del carnevale. 

Questo avvenne quando, trovandosi fuori città, aveva necessità di qualche giorno per riuscire a tornare a Milano a festeggiare. Gli storici invece ritengono che questo slittamento sia dovuto a ragioni più pratiche: un evento catastrofico che non permise di celebrare il Carnevale in tempo in un anno specifico o, anche, una modifica del calendario gregoriano sul finire del XVI secolo che portò a un’incongruenza sulle date. 

Secondo un’altra teoria storica, invece, tutte le celebrazioni del Carnevale culminavano nel sabato grasso (e non nel martedì) e fu una scelta ecumenica quella anticipare la Quaresima al Mercoledì delle Ceneri. Questa scelta portò ad avere esattamente 40 giorni di digiuno dalla fine del Carnevale alla domenica di Pasqua. Non sarebbero quindi i milanesi ad aver posticipato la data della celebrazione, ma sarebbe il rito romano ad averla anticipata. 

LEGGI ANCHE: PONTI 2022

Dove si celebra

Il Carnevale ambrosiano però, non è un’esclusiva di Milano. Ci sono altre località, infatti, che si rifanno a questo rito e non a quello romano. Si tratta della maggior parte dei comuni che fanno attualmente parte dell’arcidiocesi di Milano (province di Milano, Monza, Lecco, Varese e una parte della provincia di Como) e di alcune zone che un tempo ne facevano parte, come alcune località della provincia di Bergamo. Ma anche di qualsiasi altra città o località che voglia seguire la tradizione.

Come si celebra

I festeggiamenti non sono particolarmente diversi da quelli che, in tutta Italia, si usano per il Carnevale tradizionale. A Milano nella giornata del sabato grasso viene organizzato un lungo corteo in maschera che, di anno in anno, ha un tema principale. Visto il perdurare dell’emergenza sanitaria non è ancora chiaro se per il 2022 la manifestazione pubblica si terrà. I dolci tipici del Carnevale Ambrosiano sono gli stessi che si preparano in quello “ordinario”: le chiacchiere, anche chiamate frappe. Vengono preparate con un impasto di farina che viene fritto e, in seguito, ricoperto di zucchero a velo. Ne esistono anche alcune varianti golose che aggiungono una copertura al cioccolato o al pistacchio.

Quando cade quest’anno

Il Carnevale non ha una data fissa. Quello tradizionale, che per intenderci ha il suo culmine nel Martedì Grasso, cade per quest’anno il primo marzo 2022. 

Ciò vuol dire che il sabato grasso, giorno di celebrazione del Carnevale Ambrosiano, sarà invece il 5 marzo 2022.

Foto: ©MandriaPix/Shutterstock

Riproduzione riservata