News Low Cost

Capodanno ai Caraibi 2023, le migliori mete (economiche)

Capodanno ai Caraibi 2023: dove andare e cosa fare?

Capodanno ai Caraibi? Dopo quasi due anni senza viaggi o, al massimo, con vacanze a due passi da casa o itinerari che prevedevano voli brevi e tratte vicine, la voglia di scoprire posti nuovi ed esotici è sempre maggiore. La prospettiva di affrontare viaggi in aereo che durino diverse ore – in cui guardare una serie di film prima di arrivare a destinazione – più che una seccatura, ormai sembra quasi un desiderio.

E poi, diciamocelo, con i primi freddi autunnali, torna la nostalgia e il bisogno di sole, mare e abbronzatura. L’idea quindi di trascorrere una vacanza al caldo o le ferie invernali su una spiaggia dei Caraibi, sotto al sole cocente, stuzzica e non poco la fantasia di molti. E quale momento migliore per pensare a una svolta del genere se non l’arrivo del nuovo anno? Festeggiare il Capodanno 2023 dall’altra parte del mondo potrebbe essere il modo perfetto per far iniziare l’anno nel migliore dei modi.

Ecco alcune possibili alternative – non particolarmente costose – per passare il Capodanno 2023 ai Caraibi.

LEGGI ANCHE: VACANZE DI NATALE 2022

capodanno-ai-caraibi

Capodanno ai Caraibi 2023

  • Santo Domingo

La capitale della Repubblica Dominicana, affacciata sul mare dei caraibi, è una delle mete più ambite per trascorrere l’arrivo del nuovo anno. Tra spiagge bianchissime e cenoni tipici in cui i brindisi si fanno a base di rum e non di champagne. A dicembre il clima dominicano è caratterizzato da un caldo secco, ma le temperature si attestano intorno ai 25 gradi. Le tipologie possibili di vacanza sono due: pernottare in un resort a due passi dal mare se quello che desiderate è soprattutto rilassarvi e accogliere il 2023 con i piedi immersi nella sabbia, o scegliere una sistemazione nel centro della città – che conta circa 3 milioni di abitanti – se preferite la movida dominicana. 

A causa dei controlli dovuti all’emergenza sanitaria è necessario effettuare un tampone prima dell’imbarco per la Repubblica Dominicana e al rientro in Italia. Se la vacanza supera complessivamente la durata di 7 giorni è richiesto anche un tampone intermedio in loco.

GUARDA ANCHE: OFFERTE CAPODANNO 2023

Un altro grande classico per festeggiare il primo dell’anno è Cuba. Il fascino che la caratterizza non ha bisogno di grandi spiegazioni e chi sceglie quest’isola per passare il Capodanno deve necessariamente trascorrerlo in maniera tradizionale. La patria della danza, del mojito e del cuba libre si anima infatti per il Capodanno e lo celebra in maniera maggiore di quanto si faccia con il Natale. In ogni parte dell’isola la tradizione vuole che si gettino dalla finestra, allo scoccare della mezzanotte, dei secchi d’acqua per simboleggiare il vecchio che viene lasciato alle spalle. In seguito, si scende per la strada a ballare, bere e cantare fino alle luci dell’alba. 

Particolarmente affascinanti sono i fuochi d’artificio dell’Avana che iniziano allo scoccare della mezzanotte. Nella capitale, il primo giorno di gennaio è particolarmente importante: in quella data, infatti, si festeggia non solo l’inizio di un nuovo anno ma si ricorda anche la cacciata di Batista e l’ingresso delle truppe di Fidel Castro in città, avvenuta proprio il 1 gennaio 1959. 

C’è anche chi non ha voglia di fermarsi in una sola spiaggia o città e potrebbe decidere di trascorrere l’arrivo del 2023 su una barca, tra le coste della Martinica. Affittando una piccola imbarcazione – compresa di skipper e tender – è infatti possibile per una comitiva di amici (8/10 persone) veleggiare per circa 10 giorni tra le spiagge martinicane, a poco più di 1.000 euro a testa. 

Si potrà prendere il sole su spiagge deserte, nuotare con le tartarughe e guardare i tramonti direttamente tra le onde. Senza dimenticare il particolare più importante: brindare all’arrivo del nuovo anno in mezzo al mare e sotto le stelle del cielo dei Caraibi.

Autore Paola Toia

Riproduzione riservata