News Low Cost

Le Isole Canarie riapriranno le frontiere il primo luglio

Canarie

Le Isole Canarie apriranno ai turisti il prossimo 1 luglio, quando l’intera Spagna tornerà ad accogliere i turisti. Questo arcipelago baciato dal sole, poco toccato dalla pandemia da Covid 19, riaprirà all’insegna della sicurezza e della sostenibilità.

La maggior parte dei voli internazionali per le Isole Canarie dovrebbe ripartire tra fine giugno e inizi luglio da tutta Europa. L’arcipelago sta lavorando per testare il primo passaporto sanitario digitale.

L’annuncio è stato fatto dal ministro per il Turismo delle Isole Canarie, Yaiza Castilla e dal segretario generale Unwto Zurab Pololikashvili: l’Organizzazione Mondiale del Turismo ha scelto l’arcipelago spagnolo per il primo volo sperimentale, previsto a luglio, che utilizzerà il Passaporto Sanitario Digitale.

Si tratta di un’applicazione per monitorare lo stato di salute dei passeggeri e accertarne la negatività al Covid-19. 

LEGGI ANCHE: VACANZE 2020

lanzarote-canarie

Canarie, frontiere aperte dal primo luglio

Tutti i viaggiatori saranno fortemente incoraggiati a un fare un test per verificare la presenza di anticorpi per il Covid-19, 48-72 ore prima del viaggio, sebbene non sia obbligatorio. 

Coloro che lo faranno all’arrivo alle Canarie, riceveranno buoni da spendere presso le imprese locali. Coloro che arriveranno senza test, saranno sottoposti, all’arrivo, a test obbligatori (gratuiti per tutta l’estate 2020). I risultati saranno pronti in qualche ora. Ai visitatori verrà controllata anche la temperatura sia all’arrivo che alla partenza.

Se un passeggero all’arrivo risulterà positivo al COVID-19, verrà trasferito in un alloggio indipendente in quarantena (o in ospedale per le cure). 

Riproduzione riservata