Austria

Carinzia: cosa fare e vedere

Carinzia cosa vedere
20-02-2023

Natura, piste da sci, passeggiate, laghi, sport acquatici, mercatini di Natale, centri storici: la Carinzia è una delle mete più versatili d’Europa per fare una vacanza.

Perfetta durante la stagione invernale per sciare sui meravigliosi impianti di cui dispone e in estate grazie ai suoi bacini di acqua dolce balneabili dove praticare sport o fare il bagno, la Carinzia è ricca di attrazioni in ogni periodo dell’anno.

Carinzia, dove si trova e quando andare?

Carinzia

Questa regione dell’Austria confina con il nostro Paese e più precisamente con la regione Friuli-Venezia Giulia e ospita un gran numero di turisti da tutti Europa praticamente in tutte le stagioni, anche se l’estate e l’inverno sono i momenti in cui raccoglie il maggior numero di presenze.

Le attrazioni turistiche della Carinzia, come detto, sono davvero tante e fruibili in ogni periodo dell’anno.

Dallo splendido capoluogo regionale, Klagenfurt, alla città termale di Villach passando per i monti Nockberge, dichiarati dall’UNESCO parco della biosfera e percorrendo la strada alpina che arriva sul Großglockner, la montagna più alta dell’Austria.

La Carinzia è anche terra di musei, abbazie e castelli fortificati: un mix di arte, cultura e storia che rende questa regione davvero unica.

Klagenfurt

Klagenfurt

Klagenfurt è il capoluogo della Carinzia, ed è un centro ricco di attrazioni. La piazza principale di   Klagenfurt, Alter Platz, è il punto principale della città vecchia, un autentico gioiello con palazzi in in stile rinascimentale e liberty di ispirazione italiana.

Da visitare anche il Landhauspark e il MMKK, il museo d’arte moderna della Carinzia. Chi ama la natura può fare rotta verso il Wörthersee, il lago di Klagenfurt. Si tratta di bacino alpino solitamente abbastanza caldo, con una spiaggia tra le più grandi del Vecchio Continente.

Villach

Villach è una delle città delle Carinzia più vicine al confine italiano e regala ai visitatori un meraviglioso centro storico con il famoso Campanile di San Giacomo.

Villach è famosa anche per le sue rinomate terme e il grande parco termale di Warmbad.

Da Villach, inoltre, si possono raggiungere facilmente gli splendidi laghi di Ossiach e di Faak e iniziare percorsi di trekking nella natura.

Nockberge e il castello di Hochosterwitz

I monti Nockberge occupano gran parte del territorio carinziano e offrono ai visitatori un paesaggio unico al mondo.

Dai villaggi che sorgono dalle pendici di queste alture – Ebene Reichenau, Gnesau, Deutsch Griffen ad esempio – partono dei meravigliosi sentieri che portano gli escursionisti sulle alte cime del Falkert e dell’Hochrindl.

Sui monti Nockberge, inoltre, si può camminare durante la bella stagione su infiniti prati verdi.

Tra le attrazioni della Carinzia c’è anche il castello di Hochosterwitz, una delle fortezze medievali più famose d’Austria.

Si trova su uno sperone ci roccia nei dintorni della cittadina di Sankt Georgen am Längsee e la sua costruzione risale all’anno 860. Il castello è quasi completamente visitabile da aprile a ottobre.

Rennweg am Katschberg e Velden

Rennweg am Katschberg

La Carinzia, come detto, è anche terra perfetta per praticare lo sci e gli sport invernali. Tra le località sciistiche più belle della regione c’è Rennweg am Katschberg con tantissime strutture ricettive collocate ai piedi delle piste per conciliare sport e relax senza doversi spostare.

Rennweg è perfetta come meta anche durante la stagione estiva, con i sentieri escursionistici che offrono passeggiate nella natura.

Velden, chiamata anche “Città degli Angeli”, si trova sull’estremità occidentale del lago Worthersee ed è la località più mondana della Carinzia.

Si tratta di una meta piuttosto esclusiva che offre ai visitatori anche un campo da golf e un lussuoso casinò.

Lendorf im Drautal e Fresach

Carinzia

Lendorf im Drautal è uno dei centri culturali più importanti della Carinzia e ospita, tra le altre cose, il Museo Romano di Teurnia, con monete, gioielli e utensili, nonché un pavimento a mosaico risalente al 500 d.C. Sempre a Lendorf im Drautal si trovano degli importanti scavi archeologici con i resti di un tempio di 1.600 anni fa.

Fresach è un’altra celebre località turistica della Carinzia, famosa sia per le sue attrazioni naturalistiche, come il sentiero della palude, conosciuto come Moorwanderweg, e il sentiero dei gamberi, il Krebsenwandermeile.

Mappa e cartina

Riproduzione riservata